Consegna modello CU 2021, debutta la nuova scadenza unica per i sostituti d’imposta

Anna Maria D’Andrea - Certificazione Unica

Consegna del modello CU 2021, certificazione unica, entro la scadenza del 16 marzo, termine che a partire dall'anno in corso coincide anche con l'invio telematico all'Agenzia delle Entrate. Si allineano i tempi per i sostituti d'imposta.

Consegna modello CU 2021, debutta la nuova scadenza unica per i sostituti d'imposta

Consegna del modello CU 2021, scadenza unica per i sostituti d’imposta.

Il restyling alle scadenze collegate alla messa a punto del modello 730 precompilato da parte dell’Agenzia delle Entrate impatta anche sulla certificazione unica, che a partire dal 2021 prevede un unico termine per l’invio telematico e per la consegna al percipiente.

La data da segnare in rosso sul calendario è quella del 16 marzo 2021. Restano 12 i giorni di tempo a disposizione dei sostituti d’imposta nel caso di richiesta del modello CU 2021 in caso di cessazione del rapporto di lavoro.

Consegna modello CU 2021, debutta la nuova scadenza unica per i sostituti d’imposta

Il decreto Fiscale 2020 ha rivisto i tempi relativi al modello 730 e agli adempimenti collegati. Tra questi vi è la certificazione unica 2021.

A partire dai dati relativi all’anno d’imposta 2020, la scadenza per l’invio telematico del modello CU viene posticipata di alcuni giorni, passando dal 7 al 16 marzo 2021, termine ultimo per evitare l’applicazione delle sanzioni previste.

Stesso termine anche per la consegna al percipiente da parte del sostituto d’imposta, e anche in relazione alle CU dei lavoratori autonomi, che può essere invece inviata all’Agenzia delle Entrate entro il 31 ottobre (con il modello 770).

Fino allo scorso anno, il termine ordinario per consegnare la certificazione unica al lavoratore era fissato alla fine del mese di marzo. Con il decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020, è stato “fatto ordine” nel calendario degli adempimenti collegati alla messa a punto del 730 precompilato da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Il 16 marzo 2021 non è solo la scadenza per la consegna e l’invio del modello CU, ma anche quello per la trasmissione dei dati delle spese detraibili, e per l’opposizione all’inserimento delle singole spese sanitarie nel modello 730 precompilato, da effettuarsi tramite il Portale Tessera Sanitaria.

Consegna certificazione Unica 2021, stesse modalità per i sostituti d’imposta

Non cambiano invece le modalità di consegna della certificazione unica 2021 da parte dei sostituti d’imposta.

Il modello CU, contenete i dati dei redditi da lavoro dipendente, equiparati ed assimilati e ai redditi da lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, deve essere consegnato al lavoratore entro il 16 marzo 2021, in modalità cartacea ovvero elettronica.

Per le certificazioni uniche di dipendenti cessati, la consegna dovrà essere effettuata entro 12 giorni dalla richiesta.

Per quel che riguarda gli enti pensionistici, la certificazione unica 2021 verrà consegnata esclusivamente in modalità elettronica; il modello cartaceo è rilasciato solo in caso di espressa richiesta da parte del contribuente.

A tal proposito, si ricorda che l’INPS ha messo a disposizione degli utenti un nuovo servizio per la consegna della certificazione unica che, così come i cedolini della pensione, sarà possibile ricevere via email al proprio indirizzo di posta elettronica.

Consegna certificazione unica modello CU 2021 in formato elettronico

È il sostituto d’imposta a scegliere se trasmettere il modello CU 2021 al lavoratore in modalità elettronica. In tal caso bisogna però tenere a mente alcune accortezze.

Come evidenziato dall’Agenzia delle Entrate, prima di consegnare la certificazione unica “a distanza”, ad esempio tramite email, è necessario che il sostituto d’imposta verifichi se il sostituito possa stampare e ricevere il documento elettronico.

Al lavoratore deve quindi essere garantita la possibilità di entrare nella disponibilità della certificazione unica 2021, e di poterla materializzare per i successivi adempimenti. Tale possibilità di consegna è in ogni caso esclusa in caso di rilascio del modello CU agli eredi di soggetti deceduti o per i dipendenti cessati dal rapporto di lavoro.

L’onere di verificare che il lavoratore possa consultare e poi stampare la certificazione unica inviata in modalità telematica resta in capo al datore di lavoro o sostituto. In caso contrario, resta l’obbligo di consegna in modalità cartacea.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network