Fattura elettronica, cambiano le specifiche tecniche dal 1° ottobre 2022: novità sui controlli

Fattura elettronica, dal 1° ottobre 2022 saranno utilizzabili le nuove specifiche tecniche in versione 1.7.1. Tra le novità le modifiche ai controlli effettuati dal SdI e il nuovo tracciato relativo al file XML.

Fattura elettronica, cambiano le specifiche tecniche dal 1° ottobre 2022: novità sui controlli

Si aggiornano le specifiche tecniche della fattura elettronica.

Nel clou del periodo feriale, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le regole e il tracciato XML della fatturazione elettronica, con novità applicabili a decorrere dal 1° ottobre 2022.

A cambiare sono i controlli effettuati, ma non solo. Tra le modifiche apportate, debutta il nuovo tipo documento TD28 per gli acquisti da San Marino con IVA documentati mediante fattura cartacea e cambia il blocco “AltriDatiGestionali”.

Fattura elettronica, cambiano le specifiche tecniche dal 1° ottobre 2022: novità sui controlli

Dal 2 agosto 2022 sono disponibili online le nuove specifiche tecniche relative alla fattura elettronica. Sul portale Fatture e Corrispettivi è possibile visionare e scaricare la versione 1.7.1, che dal 1° ottobre cambierà controlli e regole di compilazione del tracciato delle e-fatture.

Le regole tecniche aggiornate si inseriscono nell’ambito degli interventi volti ad ottimizzare il processo di fatturazione elettronica, anche considerando l’estensione avvenuta dal 1° luglio 2022.

Si aggiornano quindi i controlli effettuati dal SdI ai documenti trasmessi e cambia il tracciato dei file XML, con modifiche rilevanti nell’ambito della fatturazione elettronica tra privati.

È la stessa Agenzia delle Entrate ad elencare le novità contenute nelle specifiche tecniche operative dal 1° ottobre 2022 e nei tracciati fattura ordinaria e semplificata.

Tra queste, l’introduzione nella fattura ordinaria del tipo documento TD28, codifica che individuerà le operazioni di acquisto di beni da San Marino per le quali sono state ricevute fatture cartacee con indicazione dell’IVA.

Dal 1° ottobre, quindi, in presenza di una fattura cartacea emessa da un fornitore di San Marino con addebito dell’IVA si utilizzerà il nuovo codice TD28 ed non il TD17 o TD19, che come si legge nelle specifiche tecniche dovrà invece essere utilizzato per l’assolvimento dell’imposta ai sensi dell’articolo 17, secondo comma del d.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, nel caso in cui la fattura ricevuta dall’operatore sammarinese (elettronica o cartacea) sia senza addebito dell’imposta.

Fattura elettronica, aggiornati i controlli con le nuove specifiche tecniche dal 1° ottobre 2022

Tra le modifiche più corpose quelle relative ai controlli sulle fatture elettroniche.

Nell’ambito della verifica di coerenza sul contenuto dei file trasmessi al SdI, dal 1° ottobre debutterà il codice 00476, che individuerà le ipotesi di scarto in caso di fatture riportanti contemporaneamente nel paese dell’identificativo fiscale del cedente/prestatore e del cessionario/committente un valore diverso da IT.

Modifiche inoltre al:

  • criterio di controllo per l’errore 00471 per i tipi documento TD01, TD02, TD03, TD06, TD24, TD25 e TD28 (fattura ordinaria) e TD07 (fattura semplificata);
  • criterio di controllo per l’errore 00472 per i tipi documento TD27;
  • criterio di controllo per l’errore 00475 per il tipo documento TD28.

Nelle nuove specifiche tecniche è stata inoltre aggiornata la descrizione del codice 00473 e dei codici di errore 00401, 00430.

Si rimanda alle indicazioni di dettaglio fornite dall’Agenzia delle Entrate per maggiori approfondimenti.

Agenzia delle Entrate - nuove specifiche tecniche fattura elettronica dal 1° ottobre 2022
Specifiche tecniche versione 1.7.1

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network