Modello 730/2022 precompilato, modifica dal 31 maggio: al via anche la compilazione assistita del quadro E

Rosy D’Elia - Modello 730

Modello 730/2022 precompilato, è possibile modificare e inviare i dati, sempre da oggi, 31 maggio, è possibile utilizzare anche la funzione di compilazione assistita del quadro E che permette di intervenire in maniera guidata sulle spese che danno diritto a una detrazione d’imposta o a una deduzione dal reddito già presenti. Le istruzioni da seguire.

Modello 730/2022 precompilato, modifica dal 31 maggio: al via anche la compilazione assistita del quadro E

Da oggi, 31 maggio, i contribuenti possono modificare e inviare i dati presenti nel modello 730/2022 precompilato.

È attivo sul portale dedicato alla dichiarazione dei redditi pronta all’uso anche lo strumento online della compilazione assistita del quadro E che permette di intervenire in maniera guidata sulle spese che danno diritto a una detrazione d’imposta o a una deduzione dal reddito e che risultano già pre inserite dall’Agezia delle Entrate.

Le istruzioni su come procedere per aggiustare il tiro sulle informazioni presenti prima dell’invio che deve essere effettuato entro la scadenza del 30 settembre 2022.

Modifica Modello 730/2022 precompilato dal 31 maggio, anche con la compilazione assistita del quadro E

Sulla base delle informazioni che sono già in suo possesso o che riceve da terzi, come ad esempio i dati che arrivano tramite il Sistema Tessera Sanitaria, l’Agenzia delle Entrate elabora il modello 730 precompilato. Per quest’anno la mole informativa ha una valore di 1 miliardo e 200 milioni.

Il risultato, però, non sempre è corretto ed esaustivo e i contribuenti devono intervenire per modificare, correggere o integrare i dati presenti. Nel sondaggio condotto dalla redazione di Informazione Fiscale, il 61 per cento dei lettori e delle lettrici che hanno partecipato all’indagine sul livello di completezza e adeguatezza del modello 730/2021 precompilato ha sottolineato l’esigenza di agire su quanto indicato dall’Amministrazione finanziaria.

Dal 23 maggio scorso, in netto ritardo rispetto alla tabella di marcia ordinaria, è diventato accessibile il quadro dei dati che sono stati inseriti nella dichiarazione dei redditi pronta all’uso: dalle informazioni presenti nella Certificazione Unica alle spese per la frequenza di asili nido, passando per il bonus vacanze, solo per fare qualche esempio.

Dal 31 maggio 2021, è possibile inviare il modello 730/2022 precompilato accettandolo così com’è stato pre elaborato o modificarlo.

Due sono le possibilità per intervenire sulle spese che danno diritto a detrazioni o deduzioni:

  • correggere o integrare autonomamente la dichiarazione dei redditi;
  • utilizzare il servizio online di compilazione assistita del quadro E che sarà disponibile online sempre dal 31 maggio 2022 e che consiste in una procedura guidata dell’Agenzia delle Entrate per intervenire sui dati presenti.

Sempre dal 31 maggio 2022 è possibile modificare e inviare anche il modello Redditi precompilato.

Modello 730/2022 precompilato, come funziona la compilazione assistita del quadro E

In ogni caso per modificare i dati presenti, è necessario procedere prima di tutto con l’accesso al portale che ospita il modello 730/2022 precompilato utilizzando le seguenti credenziali:

  • SPID - Sistema Pubblico dell’Identità Digitale;
  • Carta d’identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • credenziali rilasciate dall’Agenzia delle entrate (Entratel/Fisconline), per i soggetti per cui sono ancora in vigore;
  • credenziali INPS, attive solo per i residenti all’estero con un documento di riconoscimento italiano.

Bisogna, poi, specificare che una volta effettuato l’accesso è possibile anche operare per conto di altri contribuenti, dal 2022 si può procedere con accesso, modifica e invio in qualità di familiare o di persona di fiducia.

Una volta all’interno, selezionato il modello 730, sono due le opzioni disponibili dal 31 maggio 2022: accettare e inviare senza modifiche o procedere con la correzione e l’integrazione dei dati prima dell’invio.

In questa fase si inserisce la compilazione assistita del quadro E che contiene oneri detraibili e deducibili, la procedura guidata e semplificata, partendo dalle spese presenti nel foglio informativo, permette di inserire nuovi documenti di spesa o anche di intervenire sui dati delle spese che sono già presenti nel 730 precompilato.

Sarà, poi, necessario solo confermare le modifiche effettuate: l’applicazione web effettua nuovamente in automatico il calcolo degli oneri detraibili o deducibili e inserisce l’importo totale negli appositi campi del quadro E del 730.

Dal punto di vista operativo, quindi, dal 31 maggio per gli utenti sul portale della precompilata 2022 sarà attiva anche la sezione “Modifica il 730 e invia” e la voce “Quadro E - Compilazione assistita”.

Tramite questo strumento online è possibile effettuare le seguenti operazioni:

  • intervenire sui dati del quadro E del 730 precompilato con una delle seguenti azioni:
    • modificare una voce di spesa precompilata;
    • escludere o includere una voce di spesa precompilata;
    • aggiungere una nuova spesa;
    • cancellare una voce di spesa per aggiungerne una nuova che rientra tra gli oneri detraibili o deducibili selezionando “Aggiungi una nuova spesa”;
  • confermare i dati: dopo aver spuntato la casella “Confermo di aver preso visione di tutte le voci di tutte le sezioni” è possibile confermare le informazioni inserite cliccando su “Salva”. In questo modo si ottiene il ricalcolo dei totali.
  • visualizzare e modificare le spese dei familiari a carico: in questo caso è necessario selezionare il codice fiscale associato alla persona dal menù a tendina “Dichiarante e familiari” , è possibile accedere alle relative informazioni e alla funzione di modifica e salvataggio dei dati.

Di seguito un riepilogo delle icone che contraddistinguono le funzioni operative.

Ovviamente i contribuenti che intendono aggiungere voci di spesa, modificare importi, eliminare costi che sono stati erroneamente inseriti possono procedere anche in autonomia senza affidarsi alla compilazione guidata.

A prescindere dalla modalità scelta e sebbene in alcuni casi sia necessario, quando vengono variati i redditi, gli oneri o le altre informazioni presenti, oppure quando sono inserite nuove voci non presenti nel modello precompilato, la dichiarazione si considera modificata con la conseguenza per i contribuenti di essere sottoposti a maggiori controlli rispetto a chi la invia senza intervenire.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network