Modello 730/2020: documenti e delega, basta una foto. Le novità del DL Liquidità

Anna Maria D’Andrea - Modello 730

Modello 730/2020, distanza di sicurezza anche per la dichiarazione dei redditi precompilata: la delega al commercialista o al CAF potrà essere resa anche con una foto ed una email. Stessa cosa per i documenti, da consegnare poi in originale al termine dell'emergenza. Analizziamo le novità introdotte dal Decreto Liquidità del 6 aprile 2020.

Modello 730/2020: documenti e delega, basta una foto. Le novità del DL Liquidità

Modello 730/2020, delega e documenti al CAF o al commercialista a “distanza di sicurezza”: il Decreto Liquidità del 6 aprile 2020 ammette l’adozione di modalità semplificate.

Anche la dichiarazione dei redditi 2020 si adegua alla situazione emergenziale. Le deleghe per l’accesso alla precompilata potranno essere conferite dal contribuente tramite copia per immagine. Basterà una scansione ma, nel caso di difficoltà, andrà bene anche una foto o un video allegato ad un’email.

La semplificazione si applicherà anche alle domande INPS, compresa la richiesta dell’ISEE online. Una sospensione temporanea delle regole ordinarie: al cessare dello stato d’emergenza sarà necessario regolarizzare il tutto, con la consegna delle deleghe e dei documenti.

Modello 730/2020: documenti e delega, basta una foto. Le novità del DL Liquidità

Per superare le difficoltà determinate dall’emergenza sanitaria e le restrizioni introdotte per evitare la diffusione del coronavirus, il Decreto Liquidità snellisce la procedura per l’accesso al modello 730/2020 precompilato da parte di CAF e commercialisti.

Fino alla fine dell’emergenza, il contribuente potrà inviare all’intermediario una copia della delega per l’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata, insieme ad una copia della carta d’identità.

Basterà una scansione anche per i documenti necessari alla compilazione del modello 730/2020.

Il Decreto Liquidità approvato il 6 aprile 2020 apre all’uso a 360° degli strumenti tecnologici per l’avvio della stagione dichiarativa. In caso di difficoltà, basterà mandare un’autorizzazione tramite foto o video.

Modello 730/2020: accesso alla precompilata semplificato. Basta una foto, regolarizzazione al termine dell’emergenza

L’obiettivo è quello di agevolare la presentazione del modello 730, ed evitare che il coronavirus impatti anche sulla stagione ormai prossima della dichiarazione dei redditi 2020.

Così, nel caso di difficoltà da parte del contribuente di inviare la delega a distanza al CAF o al commercialista - come nel caso di indisponibilità di strumenti come stampanti o scanner - il contribuente potrà fornire la propria autorizzazione tramite video o tramite una foto accompagnata ad una email.

Non solo per il modello 730: per tutte le dichiarazioni, modelli e domande di accesso a prestazioni INPS - come la compilazione della DSU ai fini ISEE - sarà prevista la semplificazione dell’invio di deleghe e documenti.

Si cerca di evitare, insomma, che i contribuenti debbano spostarsi dalle proprie abitazioni per richiedere benefici o assolvere ad obblighi dichiarativi.

Una semplificazione nella gestione di documenti e deleghe agli intermediari che sarà limitata al solo periodo emergenziale: finito il periodo di restrizioni, sarà obbligatorio consegnare le deleghe ed i documenti in originale.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it