Giornalisti INPGI, contributi minimi della gestione separata in scadenza il 1° agosto 2022

Tommaso Gavi - Giornalisti professionisti e pubblicisti

Giornalisti INPGI, scadenza dei contributi minimi: 1° agosto 2022. Dovrà provvedere al pagamento chi ha svolto o sta svolgendo attività di lavoro autonomo nell'anno in corso. Importi, termine e modalità di versamento. Lunedì prossimo è l'ultimo giorno utile per versare nei termini.

Giornalisti INPGI, contributi minimi della gestione separata in scadenza il 1° agosto 2022

Giornalisti INPGI, manca poco alla scadenza dei contributi minimi 2022: si dovrà versare entro il termine del 1° agosto prossimo.

La scadenza del 31 luglio 2022 per i liberi professionisti e i lavoratori autonomi, indicata nella circolare INPGI numero 7 del 1° luglio scorso, è oggetto di una mini proroga dal momento che l’ultimo giorno del mese cade di domenica.

Sono chiamati al pagamento i giornalisti che abbiano svolto o abbiano in corso attività giornalistica in forma autonoma nel corso del 2022.

Per gli iscritti all’ordine da meno di 5 anni alla scadenza indicata il contributo è ridotto del 50 per cento.

Gli importi da pagare per l’anno in corso. Lunedì prossimo è l’ultimo giorno utile per versare nei termini.

Giornalisti INPGI, contributi minimi della gestione separata in scadenza il 1° agosto 2022

Per i giornalisti iscritti alla gestione separata dell’INPGI si avvicina la scadenza per il pagamento dei contributi minimi 2022.

Deve corrispondere il contributo minimo a titolo di acconto, relativi ai redditi dell’anno in corso, chi abbia svolto o abbia in corso di svolgimento attività giornalistica in forma autonoma nel corso dell’anno.

La scadenza, ordinariamente prevista al 31 luglio 2022, è oggetto di una mini proroga al 1° agosto.

La circolare INPGI numero 3 del 2022 chiarisce infatti che:

“Riguardo alle scadenze per gli adempimenti contributivi, sia dichiarativi che di versamento, si ricorda che qualora cadano di giorno festivo, le stesse si intendono automaticamente prorogate al primo giorno lavorativo successivo.”

In merito all’importo da versare, l’art. 3 del Regolamento della Gestione separata INPGI stabilisce che per i giornalisti iscritti all’Ordine professionale da meno di 5 anni alla data del 31 luglio prossimo, il contributo minimo è dimezzato.

In altre parole, l’importo è ridotto al 50 per cento per iscritti all’Ordine dei giornalisti successivamente al 31 luglio 2017.

Anche i giornalisti che al 31 luglio 2022 risultino già pensionati hanno diritto a una riduzione del contributo.

La riduzione non si applica se i soggetti sono titolari di trattamenti pensionistici a favore dei superstiti, pensioni di reversibilità o indiretta, gli assegni previsti a favore dei ciechi e degli invalidi civili.

Non devono provvedere al pagamento i giornalisti che nel 2022 svolgono l’attività esclusivamente sulla base di un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa.

Per tali soggetti gli adempimenti contributivi sono interamente a carico del committente, tuttavia gli stessi dovranno effettuare una comunicazione all’INPGI utilizzando l’apposito modulo.

Giornalisti INPGI gestione separata: importi e come pagare i contributi minimi

Prima di passare agli importi da versare e alla modalità di pagamento, sono necessarie due ulteriori precisazioni, relative ad altrettanti casi presi in considerazione.

Il primo riguarda chi non ha svolto alcuna forma di attività giornalistica autonoma e presume di non svolgerne per l’intero anno in corso.

I soggetti non devono corrispondere le somme relative al contributo minimo ma dovranno inviare la comunicazione scritta di cessata attività, mediante l’apposito modulo.

La seconda precisazione riguarda il caso opposto, ovvero quei soggetti che pur potendo scegliere di non pagare gli importi intendono farlo.

Chi è interessato alla copertura contributiva per l’anno 2022, anche senza lo volgimento di prestazioni professionali, può versare i contributi minimi.

A riguardo la circolare INPGI numero 7/2022 sottolinea quanto di seguito riportato:

“Coloro i quali non provvederanno a versare il contributo minimo nei termini previsti, in fase di invio di comunicazione reddituale per l’anno 2022 (da effettuarsi in via telematica entro il 30 settembre 2023), in alternativa alla sospensione annuale, potranno scegliere di versare comunque il contributo minimo e procedere al pagamento dello stesso entro i termini previsti per la contribuzione a saldo, con le relative maggiorazioni.”

Gli importi che devono essere versati a titolo di contributo minimo 2022 sono riportati nella tabella riassuntiva.

Tipo di contributo Contributo minimo ordinario Contributo minimo ridotto (per i giornalisti con meno di 5 anni di anzianità professionale) Contributo minimo ridotto (per i giornalisti titolari di trattamento pensionistico diretto)
Reddito minimo di riferimento 2.184,39 euro 1.092,20 euro 2.184,39 euro
Contributo Soggettivo (12 per cento) 262,13 euro 131,06 euro 131,06 euro
Contributo Integrativo (4 per cento) 87,38 euro 43,69 euro 87,38 euro
Contributo di maternità (*) 40,39 euro 40,39 euro 40,39 euro
Totale contributo minimo 2022 389,90 euro 215,14 euro 258,83 euro

Il pagamento delle somme dovrà avvenire con modello F24/Accise.

Il modello dovrà essere compilato indicando:

  • il contribuente;
  • i dati anagrafici;
  • il codice fiscale.

Il modello dovrà essere compilato seguendo le indicazioni riportate nella tabella riassuntiva.

Campo Codice
Ente P
Provincia vuoto
Codice tributo G001
Codice identificativo 22222
Mese 01
Anno di riferimento 2022

I giornalisti iscritti alla gestione separata INPGI non sono interessati dal passaggio all’INPS previsto dalla Legge di Bilancio 2022.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network