Cessione del credito e sconto in fattura, riaperto il canale per la comunicazione alle Entrate

Tommaso Gavi - Dichiarazioni e adempimenti

Cessione del credito e sconto in fattura, riaperto il canale per le comunicazioni all'Agenzia delle Entrate dopo le operazioni di manutenzione straordinaria. A renderlo noto è il comunicato stampa del 15 novembre 2021. Si sono conclusi i lavori per l'adeguamento della piattaforma alle novità introdotte dal decreto antifrode.

Cessione del credito e sconto in fattura, riaperto il canale per la comunicazione alle Entrate

Cessione del credito e sconto in fattura, riaperto il canale per la trasmissione delle comunicazioni relative alle scelte di fruizione indiretta delle agevolazioni edilizie: si sono concluse le operazioni di manutenzione straordinaria per adeguare la procedura alle novità del decreto antifrode.

Lo rende noto il comunicato stampa del 15 novembre 2021 dell’Agenzia delle Entrate.

Nella misura del governo, pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’11 novembre, viene inserita l’estensione dell’obbligo del visto di conformità per l’utilizzo delle detrazioni relative a bonus edilizi.

Il visto sarà obbligatorio nei casi in cui si scelga la fruizione indiretta dell’agevolazione, attraverso cessione del credito o sconto in fattura.

Cessione del credito e sconto in fattura, riaperto il canale per la comunicazione alle Entrate

Il canale di comunicazione della cessione del credito e dello sconto in fattura è rimasto inaccessibile dal 12 al 15 novembre 2021 e torna online in una versione rivista sulla base di quanto stabilito dal DL n. 157/2021.

Le operazioni di manutenzioni erano state annunciate con il comunicato stampa del 12 novembre 2021.

Agenzia delle Entrate - Comunicato stampa del 12 novembre 2021
Manutenzione straordinaria del canale di comunicazione della cessione del credito e dello sconto in fattura.

Con le stesse modalità comunicative, nel pomeriggio del 15 novembre si annuncia la riapertura del canale:

“Si comunica che è stato riaperto il canale per la trasmissione delle comunicazioni delle opzioni di cessione o sconto in fattura relative ai bonus edilizi. La temporanea chiusura si è resa necessaria per adeguare la piattaforma informatica alle modifiche introdotte dal decreto legge n. 157/2021 (pubblicato nella G.U. n. 269 dell’11 novembre 2021)”.

Agenzia delle Entrate - Comunicato stampa del 15 novembre 2021
Bonus edilizi: riaperto il canale per comunicare l’opzione per la cessione del credito o lo sconto in fattura.

Alla base della temporanea indisponibilità i lavori di manutenzione straordinaria per l’adeguamento della piattaforma alle nuove disposizioni introdotte dal decreto antifrode, ovvero il decreto legge numero 157 del 2021.

Il provvedimento del governo estende l’obbligo di visto di conformità per la fruizione indiretta delle altre agevolazioni edilizie.

In altre parole, tale visto sarà necessario anche per la scelta di cessione del credito o di sconto in fattura da parte del contribuente non solo per il superbonus 110 per cento ma anche per bonus ristrutturazioni, ecobonus e bonus facciate.

Cessione del credito e sconto in fattura, le novità in arrivo

Sulla cessione del credito e sullo sconto in fattura novità arriveranno anche con la Legge di Bilancio 2022.

Il DDL, che approda in Senato per l’esame martedì 16 novembre, contiene importanti novità anche sui bonus edilizi.

Da un lato infatti dovrebbe essere prorogato il superbonus al 2023 per condomini, IACP e cooperative.

Per villette e abitazioni unifamiliari la proroga dovrebbe essere fino al termine del 2022 ma nel rispetto del limite ISEE di 25 mila euro.

Per la maxi-detrazione viene confermata la possibilità di utilizzo della cessione del credito e dello sconto in fattura. Con le novità del decreto antifrode, inoltre, viene esteso l’obbligo del visto di conformità anche nel caso di utilizzo diretto dell’agevolazione sotto forma di detrazione.

La stessa legge di Bilancio 2022 dovrebbe prevedere anche la proroga dell’opzione della cessione del credito e dello sconto in fattura anche per le altre agevolazioni edilizie e fino al 2024.

Sono molti, e saranno ancora di più in futuro, i soggetti che dovranno utilizzare il canale telematico per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate della cessione di un credito.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network