Sospensione versamenti sale da ballo e discoteche: pagamento delle imposte in scadenza il 17 ottobre

Francesco Rodorigo - Imposte

Le sale da ballo e le discoteche che hanno beneficiato della sospensione dei versamenti su ritenute alla fonte, trattenute IRPEF e IVA dovuti a gennaio devono procedere al pagamento entro la scadenza del 17 ottobre 2022. Il termine è stato prorogato dalla conversione in legge del Decreto Aiuti ter. Il pagamento va effettuato in un'unica soluzione.

Sospensione versamenti sale da ballo e discoteche: pagamento delle imposte in scadenza il 17 ottobre

Sospensione versamenti sale da ballo e discoteche, la scadenza per il pagamento è fissata al 17 ottobre 2022.

I gestori di questi locali e altri simili, che hanno beneficiato della sospensione dei versamenti dovuti a gennaio, dovranno procedere all’adempimento entro il termine indicato, senza l’applicazione di sanzioni o interessi.

La sospensione è stata prevista in seguito alle chiusure forzate delle attività a causa della pandemia e riguarda i versamenti delle ritenute alla fonte, delle trattenute IRPEF e dell’IVA.

Sospensione versamenti sale da ballo e discoteche: pagamento in scadenza il 17 ottobre

I gestori di sale da ballo, discoteche e altre attività simili devono procedere al pagamento dei versamenti sospesi entro la scadenza del 17 ottobre 2022.

Si tratta delle attività che si sono trovate costrette a chiudere o a sospendere l’attività a causa della pandemia da COVID fino al 31 marzo 2022, come disposto dal decreto legge n. 221 del 2021 (articolo 6).

La sospensione dei versamenti è stata prevista inizialmente dal Decreto Sostegni bis fino al 10 febbraio 2022 per poi essere estesa fino al 31 marzo dal Decreto Sostegni ter.

In particolare sono stati sospesi i versamenti dovuti a gennaio 2022 relativi a:

  • ritenute alla fonte, di cui agli articoli 23 e 24 del decreto del Presidente della Repubblica n. 600/1973;
  • trattenute relative all’addizionale regionale e comunale all’IRPEF, che le discoteche e le sale da ballo operano in qualità di sostituti d’imposta;
  • all’IVA, l’imposta sul valore aggiunto.

La proroga della scadenza per il versamento, dal 16 settembre al 16 ottobre 2022 è stata disposta dalla conversione in legge del Decreto Sostegni ter. Questa è ulteriormente prorogata di un giorno in quanto il 16 cade di domenica.

Sospensione versamenti IVA sale da ballo e discoteche: come procedere al pagamento

Il Decreto Sostegni ter, dunque, ha concesso un mese di tempo in più per procedere al pagamento dei versamenti non eseguiti a gennaio 2022.

Hanno potuto beneficiare della sospensione le sale da ballo, discoteche e similari, che hanno domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato e la cui attività è stata vietata o sospesa fino al 31 marzo scorso.

Come specificato al comma 3 dell’articolo 1 del Decreto Sostegni ter, il pagamento va effettuato entro la scadenza del 17 ottobre 2022.

Il versamento deve avvenire in un’unica soluzione e non saranno applicate sanzioni o interessi. La norma precisa che non sarà rimborsato quanto già versato.

Il pagamento deve essere effettuato utilizzando il modello F24, in modalità telematica.

I soggetti tenuti all’adempimento possono usufruire dei servizi messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate o di quelli di internet banking, forniti dalle banche, da Poste Italiane e dagli agenti di riscossione convenzionati con l’Agenzia.

In ogni caso è possibile affidarsi ad intermediari abilitati.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network