Naspi, anticipo con esenzione IRPEF: attese le istruzioni delle Entrate, con più di un anno di ritardo

Naspi, liquidazione dell'anticipo con esenzione IRPEF: l'agevolazione riconosciuta per la sottoscrizione di capitale sociale di una cooperativa resta bloccata, in attesa di apposite indicazioni operative dell'Agenzia delle Entrate. Il MEF rassicura: i lavori sono in corso, ma il ritardo è evidente: il provvedimento era atteso entro marzo dello scorso anno.

Naspi, anticipo con esenzione IRPEF: attese le istruzioni delle Entrate, con più di un anno di ritardo

Naspi, esenzione IRPEF per la sottoscrizione di capitale sociale di cooperative in attesa di attuazione.

La detassazione dell’anticipo Naspi, introdotta dalla Legge di Bilancio 2020, resta subordinata all’emanazione di un provvedimento attuativo dell’Agenzia delle Entrate.

Un passaggio atteso entro il mese di marzo dello scorso anno, ma che arrivati ormai a metà del 2021 non è ancora avvenuto.

Il ritardo è evidente, e il Ministero dell’Economia e delle Finanze rassicura che i lavori sono in corso. Nel corso delle interrogazioni del 9 giugno 2021 in Commissione Finanze della Camera, il Sottosegretario al MEF Claudio Durigon fa il punto della situazione.

Naspi, anticipo con esenzione IRPEF: attese le istruzioni delle Entrate, con più di un anno di ritardo

L’anticipo Naspi riconosciuto per la sottoscrizione di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico ha ad oggetto la prestazione lavorativa da parte del socio è esente IRPEF.

Questo è quanto previsto dall’articolo 1, comma 12 della Legge di Bilancio 2020, che demanda all’Agenzia delle Entrate il compito di dare attuazione alla norma.

Si ricorda che i lavoratori ai quali spetta la Naspi possono richiedere la liquidazione anticipata in un’unica soluzione dell’indennità spettante, per aprire una partita IVA e iniziare un’attività di lavoro autonomo o impresa individuale o, alternativamente, associarsi in una cooperativa.

Nell’ultimo caso, la Naspi anticipata deve essere utilizzata per sottoscrivere la quota di capitale sociale della cooperativa. Ed è in tale ipotesi che la Legge di Bilancio dello scorso anno ha introdotto l’esenzione IRPEF della Naspi.

Il provvedimento contenente criteri e modalità di attuazione dell’esonero sull’indennità di disoccupazione anticipata era atteso entro il 31 marzo 2020, ma ancora non è stato emanato.

Il problema è stato portato all’attenzione del Ministero dell’Economia, nel corso delle interrogazioni in Commissione Finanze della Camera del 9 giugno 2021.

L’Agenzia delle Entrate, afferma il Sottosegretario al MEF Claudio Durigon, assicura che il provvedimento è in fase di ultimazione, e che sono in corso le opportune interlocuzioni con l’INPS per la definizione del suo contenuto.

Il documento dovrà definire anche le comunicazioni necessarie per garantire l’esenzione della Naspi anticipata erogata in un’unica soluzione e per attestare la destinazione della somma riconosciuta per la sottoscrizione del capitale sociale della cooperativa.

Esenzione IRPEF per l’anticipo Naspi, vuoto normativo di oltre un anno

Si discute spesso sul proliferare di norme e agevolazioni la cui attuazione è demandata all’emanazione di ulteriori provvedimenti o decreti. Basti pensare che solo per il decreto Sostegni bis ne serviranno più di quaranta. La conseguenza è che si rinvia l’avvio di misure utili per sostenere imprese e lavoratori.

È esemplificativo del problema il ritardo relativo all’attuazione della norma introdotta dalla Legge di Bilancio 2020 per disporre l’esenzione IRPEF dell’anticipo Naspi per chi intende associarsi in cooperativa.

L’articolo 1, comma 12 della legge n. 160/2019 concedeva 90 giorni di tempo all’Agenzia delle Entrate per l’emanazione del provvedimento attuativo. Rispetto alla scadenza del 31 marzo 2020 è quindi passato più di un anno.

La questione va contestualizzata nell’attuale scenario economico, fortemente indebolito dall’emergenza causata dalla pandemia da Covid-19.

Si auspica quindi che i tempi per l’adozione del provvedimento da parte delle Entrate siano ora rapidi, considerando la rilevanza dell’anticipo Naspi quale misura per favorire l’autoimprenditorialità e, nel caso specifico, per aiutare anche le imprese in difficoltà.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network