Modello 730 precompilato con errori: annullamento e nuovo invio dal 6 al 20 giugno 2022

Anna Maria D’Andrea - Modello 730

Modello 730 precompilato inviato con errori? Si può correggere autonomamente una sola volta: dal 6 al 20 giugno 2022 prende il via la fase di annullamento e nuovo invio della dichiarazione dei redditi online. Successivamente si passa da CAF o professionisti.

Modello 730 precompilato con errori: annullamento e nuovo invio dal 6 al 20 giugno 2022

Modello 730 precompilato inviato con errori: dal 6 giugno 2022 parte la possibilità di effettuare l’annullamento della dichiarazione dei redditi online, per poi procedere con un nuovo invio.

Partita dal 31 maggio, la dichiarazione dei redditi precompilata è caratterizzata da un calendario di scadenze serrato e ricco di appuntamenti da ricordare.

Quello relativo all’annullamento e al nuovo invio è uno dei più importanti, e consente al contribuente di correggere errori o integrare il modello 730 precompilato trasmesso.

Per procedere in autonomia c’è una sola possibilità, fino alla scadenza del 20 giugno 2022.

In caso di “recidiva”, e superato il termine indicato, sarà possibile correggere gli errori nel modello 730 precompilato esclusivamente passando da CAF o professionisti o presentando il modello Redditi.

Vediamo quindi come correggere, annullare ed effettuare un nuovo invio dal 6 giugno.

Modello 730 precompilato con errori: annullamento e nuovo invio dal 6 al 20 giugno 2022

C’è una seconda possibilità per il contribuente che dopo aver inviato il 730 precompilato 2022 dovesse accorgersi di aver commesso errori di compilazione o di non aver indicato tutti i dati necessari, da quelli relativi alle detrazioni ai redditi percepiti.

A partire dal 6 giugno sarà possibile annullare la dichiarazione trasmessa ed effettuare un nuovo invio correttivo e sostitutivo. Anche in questo caso sarà necessario tenere bene a mente la scadenza, fissata dall’Agenzia delle Entrate al 20 giugno.

L’annullamento del modello 730 precompilato inviato con errori o con dati mancanti può essere effettuato accedendo al sito dedicato dell’Agenzia delle Entrate, selezionando la voce “Richiedi annullamento 730”.

La possibilità di tornare sui propri passi è consentita se la ricevuta di invio riporta la dicitura “Elaborato”.

L’annullamento comporta l’eliminazione di tutti i dati inseriti dal contribuente: il modello 730 precompilato 2022 torna quindi nella versione originaria messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

A questo punto sarà possibile effettuare il nuovo invio, procedura disponibile entro 24 o 48 ore dalla richiesta di annullamento. Ci sarà tempo fino alla scadenza del 20 giugno.

Si evidenzia che una volta annullata, all’Agenzia delle Entrate non risulterà trasmessa alcuna dichiarazione dei redditi, così come viene automaticamente rimosso anche il modello F24 eventualmente predisposto ai fini del pagamento delle imposte.

Sarà quindi fondamentale effettuare un nuovo invio del modello 730/2022 corretto entro la scadenza del 30 settembre.

Cosa succede, invece, qualora ci si dovesse accorgere di errori soltanto dopo il 20 giugno oppure nel caso di “recidiva”?

Correzioni possibili, ma solo per il tramite di CAF o intermediari oppure presentando il modello Redditi.

Errori nel modello 730 precompilato, correzioni tramite CAF o con modello Redditi dopo il 20 giugno 2022

Se è vero che il 20 giugno sarà una data da tenere bene a mente per chi sceglie il fai-da-te, è bene ricordare che anche successivamente si potrà modificare il 730 inviato con errori.

Dal 21 giugno in poi le strade da seguire saranno due e a fare la differenza sarà l’effetto della correzione.

Nello specifico, il contribuente potrà presentare al CAF o ad un intermediario il modello 730 integrativo, entro la scadenza del 25 ottobre, nel caso di integrazioni che comportino una situazione più favorevole.

Si tratta delle integrazioni che comportano un maggior credito o un minor debito IRPEF per le quali, oltre al modello 730 integrativo, sarà possibile presentare il modello Redditi entro il 30 novembre (correttiva nei termini) oppure una dichiarazione integrativa a favore entro la scadenza per l’invio del modello Redditi dell’anno successivo.

Diverso è invece il caso in cui dalle correzioni dovesse emergere un maggior debito o un minor credito.

Errori nel modello 730/2022, correzioni con modello Redditi correttivo se c’è un maggior debito o minor credito

Se le correzioni al 730 comportano una situazione di svantaggio per il contribuente bisognerà modificare la dichiarazione già trasmessa utilizzando il modello Redditi correttivo.

La scadenza è fissata al 30 novembre 2022. Qualora invece ci si accorgesse di errori e dimenticanze soltanto dopo i termini di scadenza, bisognerà inviare il modello Redditi integrativo.

In tal caso, sebbene sia possibile avvalersi dell’invio della precompilata, si consiglia al contribuente di rivolgersi o ad un CAF ovvero ad un commercialista.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network