Scadenze fiscali aprile 2022: bonus casa e comunicazione cessione del credito in calendario

Anna Maria D’Andrea - Scadenze fiscali

Scadenze fiscali aprile 2022, focus sugli adempimenti in calendario. Alla scadenza per l'invio dei dati dei bonus casa si affianca l'appuntamento con la comunicazione per la cessione del credito. Slittano a maggio gli appuntamenti di fine mese per pagare le rate della rottamazione e del saldo e stralcio dovute originariamente nel 2020.

Scadenze fiscali aprile 2022: bonus casa e comunicazione cessione del credito in calendario

Scadenze fiscali aprile 2022, calendario ricco di appuntamenti per partite IVA e lavoratori dipendenti.

Sono il superbonus e i bonus casa i protagonisti del calendario delle scadenze di aprile.

Due gli appuntamenti in calendario: il primo il 7 aprile per la comunicazione da parte degli amministratori di condominio e il secondo il 29 aprile, scadenza per l’invio della comunicazione per la cessione del credito e lo sconto in fattura.

Il calendario delle scadenze fiscali di aprile 2022 è inoltre caratterizzato dall’appuntamento previsto ai fini dell’accesso al beneficio del cinque per mille IRPEF.

Gli enti del terzo settore, ONLUS e associazioni sportive dilettantistiche avranno tempo fino a lunedì 11, stessa scadenza prevista anche per il pagamento dei contributi del primo trimestre dovuti dai datori di lavoro domestico in favore di colf e badanti.

Spazio poi ai consueti adempimenti periodici di metà mese, dall’IVA all’IRPEF.

Trovano spazio nel calendario delle scadenze fiscali di aprile 2022 anche gli appuntamenti con la pace fiscale.

Con la conversione in legge del decreto Sostegni ter è stata prevista una nuova chance per i decaduti, che potranno pagare le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio dovute per il 2020 entro il 30 aprile 2022, stessa scadenza prevista anche per l’accesso ad una nuova rateizzazione ordinaria delle cartelle esattoriali per i decaduti prima della sospensione Covid.

Si segnala tuttavia che il 30 aprile cade di sabato, e che le scadenze sono quindi rinviate automaticamente al primo giorno lavorativo successivo, ossia il 2 maggio. Una proroga che si applica anche ai fini della domanda di esenzione per il canone Rai.

Scadenze fiscali 7 aprile 2022: comunicazione bonus casa per gli amministratori di condominio

È la comunicazione dell’amministratore di condominio relativa alle spese di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico ad aprire il calendario delle scadenze fiscali del mese di aprile.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità fiscali e del lavoro è possibile iscriversi gratuitamente al canale YouTube di Informazione Fiscale:


Iscriviti al nostro canale

L’adempimento consiste nella comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alle spese sostenute nel 2021 relativamente ai lavori effettuati su parti comuni di edifici condominiali, e considerando le quote di spesa imputate ai singoli condomini.

La comunicazione dovrà essere inviata dall’amministratore di condominio esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, mediante i software dell’Agenzia delle Entrate ed entro la scadenza di giovedì 7 aprile 2022.

Si ricorda che il termine ordinario per l’invio delle spese rientranti nei bonus casa è fissato al 16 marzo di ciascun anno, ed è funzionale alla messa a punto del modello 730 precompilato da parte dell’Agenzia delle Entrate.

La scadenza per la comunicazione relativamente alle spese sostenute nel 2021 è stata prorogata con il provvedimento del 16 marzo 2022, alla luce delle richieste dei soggetti tenuti alla trasmissione dei dati.

Scadenze fiscali 11 aprile 2022: contributi INPS colf e badanti

Lunedì 11 aprile è il termine ultimo per il versamento dei contributi INPS dovuti in favore di colf, badanti e baby sitter.

Tra il 1° ed il 10 del mese i datori di lavoro domestico devono procedere al pagamento della prima rata di contributi, relativi al primo trimestre del 2022, da calcolare secondo quanto previsto dalla circolare INPS n. 17 del 1° febbraio 2022.

Tuttavia, cadendo di domenica, la scadenza ordinaria del 10 aprile viene rinviata al lunedì successivo.

Il versamento può essere effettuato con:

  • procedura online del Portale dei Pagamenti, utilizzando la modalità “Pagamento immediato pagoPA” con carta di credito o debito, con prepagata oppure con addebito in conto;
  • Avviso di pagamento PagoPA, che può essere stampato dal Portale dei pagamenti e contiene il codice avviso, l’importo da pagare, la data entro la quale effettuare il pagamento e le istruzioni per il pagamento. L’elenco degli operatori e dei canali abilitati a ricevere pagamenti tramite PagoPA è disponibile nel sito internet www. pagopa.gov.it

Scadenze fiscali 11 aprile 2022: domanda cinque per mille IRPEF

Dal 9 marzo scorso e fino alla scadenza di lunedì 11 aprile 2022 gli enti del terzo settore, le ONLUS e le associazioni sportive dilettantistiche potranno presentare domanda per la ripartizione della quota del cinque per mille IRPEF.

La domanda di iscrizione dovrà essere presentata in modalità telematica, tramite il software disponibile nel caso delle ONLUS sul sito dell’Agenzia delle Entrate, mentre nel caso delle ASD anche sul sito del CONI.

Entro il 20 aprile saranno pubblicati, sul sito dell’Agenzia delle Entrate per le ONLUS, e del CONI per le ASD, gli elenchi provvisori, mentre si dovrà attendere fino al 10 maggio per quelli definitivi.

Scadenze fiscali 19 aprile 2022: adempimenti periodici IVA, IRPEF e INPS

Il 19 aprile 2021 è prevista la scadenza per gli adempimenti periodici a carico dei contribuenti titolari di partita Iva.

Per quanto riguarda IRPEF e adempimenti INPS, entro martedì 19 aprile dovrà essere effettuato il versamento delle ritenute alla fonte e dei contributi INPS relativi al mese di marzo 2022.

Il versamento IRPEF riguarda le ritenute alla fonte operate su:

  • redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente. Oltre alle ritenute il sostituto d’imposta deve versare anche le addizionali comunali e regionali;
  • redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente, provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza corrisposte nel mese precedente. Il codice tributo da utilizzare in questo caso è 1040 con periodo di competenza 03/2022.

I contributi INPS dovuti dal datore di lavoro e relativi alle retribuzioni erogate nel mese di marzo 2022 potranno essere pagati con lo stesso modello F24.

I contribuenti con liquidazione IVA mensile dovranno versare l’imposta dovuta per il mese precedente utilizzando il modello F24 e il codice tributo 6003.

Scadenze fiscali 26 aprile 2022: Intrastat mensili e trimestrali

Sia i contribuenti con obbligo di invio mensile degli elenchi Intrastat che i contribuenti con obbligo trimestrale dovranno tenere a mente la scadenza del 26 aprile 2022.

Nel dettaglio, la scadenza del 26 aprile per l’invio degli elenchi riepilogativi Intra riguarda i contribuenti che hanno effettuato operazioni di cessioni e\o prestazioni di servizi all’interno dell’UE:

  • nel mese di marzo, per i contribuenti con obbligo mensile;
  • nel primo trimestre 2022 per i contribuenti con obbligo trimestrale.

L’invio può essere effettuato o tramite il sistema telematico E.D.I. dell’Agenzia delle Dogane ovvero tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Scadenze fiscali 29 aprile 2022: comunicazione cessione del credito e sconto in fattura

La legge di conversione del decreto Sostegni ter ha disposto la proroga della scadenza per la comunicazione relativa alla cessione del credito e allo sconto in fattura, passata dal 7 al 29 aprile 2022.

La scadenza di venerdì 29 aprile riguarda le comunicazioni relative alle spese sostenute nel 2021 e le rate residue delle detrazioni per le spese sostenute nel 2020 relativamente alla generalità dei bonus casa, così come al superbonus 110 per cento, di cui all’articolo 121 del decreto legge n. 34/2020, il decreto Rilancio.

Un rinvio che abbraccia tutto il pacchetto delle agevolazioni edilizie e che trascina con sé un ulteriore rinvio: il modello 730 precompilato 2022, alimentato anche dai dati relativi alle opzioni relative al superbonus 110 per cento e ai bonus casa ordinari, slitta dal 30 aprile al 29 maggio 2022.

Le scadenze della pace fiscale e la domanda di esonero dal canone Rai slittano dal 30 aprile al 2 maggio 2022

Si chiude con una serie di rinvii il calendario delle scadenze fiscali del mese di aprile 2022.

Il 30 aprile 2022 sono previsti in via ordinaria seguenti appuntamenti:

In tutti e tre i casi gli adempimenti slittano a lunedì 2 maggio 2022, considerando che la scadenza ordinaria cade di sabato.

Solo i decaduti dalla rottamazione ter e dal saldo e stralcio avranno ancora più tempo a disposizione: considerando i cinque giorni di tolleranza sarà possibile effettuare il pagamento fino alla scadenza ultima del 9 maggio 2022.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network