5 per mille 2022: domanda di iscrizione per ASD e ONLUS entro la scadenza dell’11 aprile

5 per mille 2022: lo scorso 9 marzo l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato un comunicato stampa all'interno del quale ha esposto le modalità e i requisiti richiesti alle ASD e alle ONLUS al fine di poter presentare domanda di iscrizione nell'elenco dei beneficiari del contributo. Scadenza 11 aprile 2022 per procedere.

5 per mille 2022: domanda di iscrizione per ASD e ONLUS entro la scadenza dell'11 aprile

5 per mille 2022: l’Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa pubblicato sul sito istituzionale lo scorso 9 marzo ha aperto la finestra all’interno della quale gli enti potranno inviare domanda di iscrizione all’elenco dei beneficiari.

Il contributo 5 per mille è una forma di sostegno delle finalità sociali degli enti no profit, derivante dalle scelte operate dai contribuenti nel momento della presentazione della dichiarazione dei redditi.

Tale contributo è forse uno dei più consistenti ed importanti nella vita associativa degli enti no profit, e come molte altre particolarità legate al terzo settore, è ad oggi oggetto di numerosi dubbi ed interrogativi, legati alla possibilità di continuare a beneficiare di tale contributo per gli enti non ancora iscritti al RUNTS, e alla modalità di iscrizione da implementare al fine di poter iniziare a beneficiarne nel caso di associazioni neo costituite.

5 per mille 2022: chi può presentare domanda di iscrizione entro la scadenza 11 aprile

A partire dal 9 marzo le ONLUS e le associazioni sportive dilettantistiche possono fare domanda per accedere al contributo 5 per mille.

È importante in questa sede sottolineare che non hanno bisogno di ripresentare l’istanza le organizzazioni non lucrative già presenti nell’elenco permanente delle Onlus accreditate per il 2022, pubblicato sul sito dell’Agenzia, e le associazioni sportive dilettantistiche già ammesse lo scorso anno presenti nell’elenco permanente 2022, pubblicato dal CONI sul proprio sito istituzionale.

Il periodo transitorio in cui si trovano ancora oggi gli enti del terzo settore, richiede dei chiarimenti maggiori al fine di poter fornire una guida chiara da poter seguire al fine di non rischiare di perdere dei benefici importanti per la sussistenza dell’ente stesso, come in questo caso in contributo 5 per mille.

Il DL n. 228 del 2021 ha previsto per le organizzazioni iscritte all’Anagrafe delle Onlus la possibilità di continuare a beneficiare della quota del 5 per mille per l’anno finanziario 2022 e di usufruire delle modalità già previste per gli enti del volontariato, ante riforma, ha lasciato ciò la facoltà di rivolgere le nuove richieste di accreditamento al contributo del 5 per mille direttamente all’ Agenzia delle entrate.

Le nuove richieste di iscrizione all’elenco devono essere presentate all’Agenzia delle entrate.

Oltre alle ONLUS e alle associazioni sportive dilettantistiche di nuova costituzione, sono tenute a trasmettere telematicamente la domanda anche quelle che nel 2021 non si sono iscritte o non erano in possesso dei requisiti richiesti.

5 per mille 2022: domanda di iscrizione per ASD e ONLUS entro la scadenza 11 aprile

Le istanze per l’iscrizione all’elenco dei potenziali beneficiari del contributo 5 per mille possono essere presentate dal 9 marzo e fino alla scadenza dell’11 aprile 2022.

La domanda di iscrizione dovrà essere presentata telematicamente, avvalendosi di un software disponibile nel caso delle ONLUS sul sito dell’Agenzia delle Entrate, mentre nel caso delle ASD, sul sito del CONI.

Entro il 20 aprile saranno pubblicati, sul sito dell’Agenzia delle Entrate per le ONLUS, e del CONI per le ASD, gli elenchi provvisori, mentre si dovrà attendere fino al 10 maggio per quelli definitivi.

Entro e non oltre il 2 maggio il legale rappresentante del soggetto richiedente, potrà richiedere alla Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate o all’Ufficio del Coni territorialmente competenti di apportare delle modifiche.

Tutti gli altri enti del terzo settore dovranno invece rivolgersi al Ministero del lavoro e delle politiche sociali per il tramite dell’Ufficio del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, divenuto competente per la determinazione dell’elenco dei beneficiari del 5 per mille dal 23 novembre 2021 momento in cui è divenuto operativo appunto il RUNTS.

Le ONLUS e le ASD che entro il giorno 11 aprile non presentano la domanda di iscrizione potranno comunque partecipare al riparto purché regolarizzino la propria posizione entro il 30 settembre 2022, inviando l’istanza agli uffici competenti, a patto che possiedano i requisiti richiesti per l’iscrizione alla data di scadenza originaria cioè l’11 aprile 2022.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network