Proroga cassa integrazione, differenziazione in base ai dati delle fatture elettroniche

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Proroga cassa integrazione per altre 18 settimane con un sistema differenziato per le imprese, probabilmente anche sulla base dei dati delle fatture elettroniche: in arrivo una serie di novità per gli ammortizzatori sociali nel Decreto Agosto. A fornire le anticipazioni è il ministro dell'Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri durante l'audizione sulla Relazione al Parlamento e sul Programma Nazionale di Riforma 2020 del 28 luglio.

Proroga cassa integrazione, differenziazione in base ai dati delle fatture elettroniche

Proroga cassa integrazione per altre 18 settimane con un sistema differenziato per le imprese: durante l’audizione del ministro Roberto Gualtieri sulla Relazione al Parlamento e sul Programma Nazionale di Riforma 2020 del 28 luglio davanti alle Commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato emergono alcune anticipazioni sulle novità che potrebbero essere inserite nel Decreto Agosto.

Anche i dati delle fatture elettroniche potrebbero essere presi in considerazione e quindi il “diverso impatto della crisi sulle varie imprese” potrebbe essere determinare per stabilire le modalità con cui continuare a fruire degli ammortizzatori sociali.

Proroga cassa integrazione per altre 18 settimane, ma non per tutti allo stesso modo

Dal 1° aprile al 30 giugno 2020, secondo i dati INPS aggiornati, sono state autorizzate 2.090,3 milioni di ore di cassa integrazione:

  • 1.072,2 milioni di CIG ordinaria;
  • 628,2 milioni per l’assegno ordinario dei fondi di solidarietà;
  • 389,9 milioni di CIG in deroga.

Un numero importante ma che non è sufficiente a contrastare gli effetti dell’emergenza coronavirus sul mondo del lavoro.

“Il Governo ritiene fondamentale proseguire e, al tempo stesso, rendere più selettiva la Cassa Integrazione Guadagni (CIG), introducendo anche misure di sostegno alle assunzioni”.

Di una possibile proroga della cassa integrazione si parla, ormai, da settimane: la durata, con le novità in arrivo del Decreto Agosto, dovrebbe essere raddoppiata: altre 18 settimane aggiuntive. È questa la cifra di cui ha parlato anche lo stesso ministro Roberto Gualtieri nella giornata di martedì 28 luglio.

Attualmente la durata della cig, ordinaria e in deroga, è articolata in un meccanismo a tre finestre temporali.

Numero settimane Periodo
9 settimane Dal 23 febbraio 2020 al 31 agosto 2020
5 settimane aggiuntive solo per coloro che hanno beneficiato delle prime nove Dal 23 febbraio 2020 al 31 agosto 2020
4 settimane Dal 1° settembre al 31 ottobre 2020 (con la possibilità di richiederle anche prima del 1° settembre grazie al DL numero 52 del 2020)

Nella seconda parte del video l’intervento del ministro Roberto Gualtieri.

Proroga cassa integrazione per altre 18 settimane, differenziazione anche in base ai dati delle fatture elettroniche

Ma l’intervento del Decreto Agosto sulla cassa integrazione non si limiterà a una proroga. Il pacchetto di nuove misure ammonterebbe a 25 miliardi di euro e una parte spetta sicuramente alla revisione del sistema di accesso agli ammortizzatori sociali.

Si sta studiando la formula giusta per sostenere soprattutto le imprese su cui l’impatto dell’emergenza coronavirus è stato più forte.

“Questa estensione della cassa integrazione, che è in questo momento all’esame del Governo, avverrà anche con degli elementi di selezione e differenziazione della platea delle imprese e quindi chiedendo, a quelle che possono, un contributo a questo strumento.

Una differenziazione che sarà, probabilmente, basata sui dati della fatturazione elettronica e quindi sul diverso impatto della crisi sulle varie imprese”.

Ha affermato Roberto Gualtieri durante l’Audizione del ministro Gualtieri sulla Relazione al Parlamento e sul Programma Nazionale di Riforma 2020 del 28 luglio 2020.

Utilizzare i dati delle fatture elettroniche potrebbe essere utile per differenziare gli aiuti: un’assoluta novità per il sistema della cassa integrazione.

Ad oggi, però, nulla di certo è ancora stato stabilito né sui criteri di differenziazione, né sul diverso trattamento che potrebbe essere riservato alle aziende che utilizzano gli ammortizzatori sociali. Il nuovo provvedimento per contrastare gli effetti dell’emergenza coronavirus è ancora da scrivere.

Durante l’intervento del 28 luglio, inoltre, il ministro dell’Economia e delle Finanze ha anche posto l’accento su altri strumenti di sostegno al mercato del lavoro nel Decreto Agosto, che potrebbero prendere forma come conferme o novità assolute:

  • in arrivo incentivi alle assunzioni a tempo indeterminato;
  • nuova deroga alle norme sui contratti a termine, già prevista fino al 30 agosto;
  • proroga delle procedure semplificate per il ricorso allo smart working nel settore privato.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network