Giornalisti INPGI, il versamento dei contributi è in scadenza il 31 ottobre 2022

Tommaso Gavi - Giornalisti professionisti e pubblicisti

Giornalisti INPGI, contributi in scadenza oggi, 31 ottobre 2022. Il versamento deve essere effettuato entro la giornata odierna. Le somme sono calcolate al termine della comunicazione dei redditi relativi all'anno 2021.

Giornalisti INPGI, il versamento dei contributi è in scadenza il 31 ottobre 2022

Scadenza per i giornalisti iscritti all’INPGI: entro oggi, 31 ottobre 2022, si deve provvedere al versamento dei contributi.

Salvo eccezioni, sono tenuti al versamento tutti coloro i quali abbiano svolto attività autonoma giornalistica:

  • libero-professionale con partita IVA;
  • attività “occasionale”;
  • come partecipazione in società semplici o in associazioni tra professionisti;
  • mediante cessione di diritto d’autore.

Il termine odierno segue quello del 30 settembre scorso, data entro la quale i soggetti dovevano aver comunicato i redditi percepiti nell’anno d’imposta 2021.

Il calcolo dei rimanenti contributi, dopo il versamento dei contributi minimi, viene effettuato dopo aver portato a termine la procedura per la comunicazione dei redditi dello scorso anno.

Giornalisti INPGI, il versamento dei contributi è in scadenza oggi, 31 ottobre 2022

Nuova scadenza oggi per i giornalisti iscritti alla gestione separata dell’INPGI.

Per i soggetti si deve tenere in considerazione il termine della giornata odierna, 31 ottobre 2022.

Entro oggi gli stessi devono provvedere al versamento dei contributi INPGI dovuti in relazione al periodo d’imposta 2021.

Il calcolo della somma dovuta è effettuato automaticamente alla conclusione della specifica procedura INPGI per la comunicazione dei redditi percepiti lo scorso anno.

La comunicazione delle informazioni doveva essere effettuata entro la scadenza dello scorso 30 settembre.

Devono provvedere al versamento i soggetti che abbiano svolto attività autonoma giornalistica:

* libero-professionale con partita IVA;

In merito al calcolo dell’importo dovuto, si sottolinea che dalla somma totale viene automaticamente sottratta quella già versata a titolo di contributo minimo.

Giornalisti INPGI, in quali casi non si deve versare il contributo

La circolare INPGI numero 8, pubblicata lo scorso 28 luglio 2022, ricapitola adempimenti e scadenze legate ai contributi da versare.

Il versamento dei contributi può avvenire in unica soluzione entro oggi, 31 ottobre, o in tre rate mensili dello stesso importo a partire dal termine indicato.

La seconda ipotesi doveva essere comunicata nel corso della fase di inserimento dei propri dati relativi ai redditi 2021.

Ci sono alcuni casi particolari, tra i quali rientra quello dei giornalisti che non hanno percepito redditi e non hanno richiesto la sospensione degli adempimenti contributivi. Anche in assenza di reddito il soggetto può versare il contributo minimo e il contributo aggiuntivo per l’acquisizione dell’anzianità contributiva relativa al 2021.

In alternativa i soggetti possono scegliere di sospendere la posizione assicurativa solo per lo scorso anno: in tal caso devono dichiarare di non intendere versare i contributi.

Nei casi di assenza di reddito deve essere compilato il quadro D. Se il giornalista non ha percepito redditi di natura giornalistica deve specificare se ha versato o meno la contribuzione minima.

Se non ha versato il contributo minimo può sospendere per un anno l’iscrizione alla gestione separata ed evitare così di versare alcun importo.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network