Decreto bonus 1.000 euro professionisti, dov’è finito?

Rosy D’Elia - Ordini e casse professionali

Decreto bonus 1.000 euro professionisti, dov'è finito? Nessuna notizia e nessun aggiornamento su come richiedere l'indennità per il mese di maggio. “In arrivo” da circa due mesi, ma l'attesa è lunga. Un'assenza che pesa ancora di più se si considera l'esclusione dai contributi a fondo perduto.

Decreto bonus 1.000 euro professionisti, dov'è finito?

Decreto bonus 1.000 euro professionisti, dov’è finito? Non ci sono aggiornamenti sulle istruzioni per richiedere l’indennità per il mese di maggio. Erogarlo spetta alle Casse di previdenza che non hanno, però, ricevuto ancora alcuna notizia.

A prevedere il bonus maggio per i professionisti è l’articolo 78 del Decreto Rilancio che modifica il Decreto Cura Italia: il testo non stabilisce con chiarezza né importi, né tempistica di attuazione.

Ma a dare le due informazioni è intervenuto il Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri durante l’audizione alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato del 26 maggio 2020: stesso importo delle altre categorie di lavoratorie decreto in arrivo.

“Come è noto l’indennità per quanto riguarda la sua terza erogazione sarà aumentata a 1.000 euro. Colgo l’occasione per ricordare che questa indennità include anche i professionisti”

Aveva affermato.

Decreto bonus 1.000 euro professionisti, dov’è finito?

Per permettere alle casse di erogare il bonus 1.000 euro ai professionisti il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dovranno emanare un decreto ad hoc , aveva specificato lo stesso Ministro e aveva assicurato che i due dicasteri stavano già lavorando per emanarlo.

In effetti, a pochi giorni dalle dichiarazioni del Ministro Gualtieri un decreto interministeriale è arrivato, ma ha sbloccato i fondi solo per aprile.

Dal 26 maggio al 25 luglio sono passati due mesi esatti, ma il decreto attuativo, necessario per beneficiare dell’indennità, non è ancora arrivato e non compare più in nessun annuncio, discussione, anticipazione. Nessuna notizia per le Casse di previdenza.

Probabilmente il nodo cruciale è sulle risorse: si guadagna tempo per guadagnare fondi? Ma nel frattempo i professionisti iscritti alle casse di previdenza restano in attesa e l’efficacia della misura, nata come sostegno per il mese di maggio, si diluisce sempre di più.

Decreto bonus 1.000 euro professionisti in stand by, un’assenza che si aggiunge all’esclusione dai contributi a fondo perduto

La mancata pubblicazione del decreto per il bonus 1.000 euro destinato ai professionisti con cassa si inserisce nei 73 decreti non ancora adottati, secondo i dati dell’Ufficio per il programma di governo aggiornati al 6 luglio.

Ma è un’assenza che pesa in maniera particolare dal momento che il binomio bonus Covid 19-professionisti ha avuto non pochi inciampi rispetto ad altre categorie.

Dalla necessità di rispettare il parametro reddituale alla richiesta di esclusiva iscrizione agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria: l’accesso alle indennità ha seguito una strada che si è fatta sempre più tortuosa fino ad arrivare allo sbarramento sui contributi a fondo perduto.

Sul punto hanno attirato ancora una volta l’attenzione i commercialisti durante la conferenza stampa che si è tenuta in Senato il 21 luglio sull’annuncio dello sciopero per il veto del MEF sulla proroga delle imposte al 30 settembre.

In apertura il senatore Andrea De Bertoldi ha chiarito che la protesta arriva da lontano e ha radici che vanno oltre il rinvio delle imposte sui redditi:

“Le proteste della categoria derivano da tante situazioni di non corretto confronto e riconoscimento del ruolo dei professionisti”.

In effetti i contributi a fondo perduto sono stati un leit motiv degli interventi: da Marco Cuchel, presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti e voce delle nove sigle sindacali, a Massimo Miani, presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

D’altronde, alla luce della situazione attuale, l’esclusione totale dai contributi a fondo perduto diventa ancora più significativa: l’unica via per ottenere un sostegno nel mese di maggio, infatti, era (ed è) il bonus 1.000 euro, che resta ancora in stand by.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network