Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha il compito principale di progettare, realizzare e coordinare interventi di politica del lavoro e sviluppo dell’occupazione, di tutela del lavoro e adeguatezza del sistema previdenziale, di politiche sociali, in particolare prevenendo e riducendo condizioni di bisogno e disagio delle persone e delle famiglie.

Secondo quanto stabilito dall’articolo 3 del Decreto del Presidente della Repubblica numero 57 del 15 marzo 2017, al Segretario Generale spetta il coordinamento. L’ambito operativo del Ministero è affidato a due Direzioni Generali, ognuna agisce in una direzione:

  • funzionamento dell’amministrazione e promozione del benessere organizzativo;
  • progettazione, sviluppo e gestione delle attività d’informazione e comunicazione istituzionale.

Lavoro e Politiche Sociali si declinano in diversi ambiti di intervento per il Ministero:

  • verifica dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali;
  • definizione della disciplina degli ammortizzatori sociali e della formazione;
  • attuazione delle politiche previdenziali e assicurative;
  • politiche per la lotta alla povertà e per la programmazione sociale;
  • politiche d’integrazione e politiche rivolte all’immigrazione;
  • promozione e sostegno delle attività svolte dai soggetti del terzo settore e quelle a favore dell’impresa sociale, inclusa l’attuazione della normativa di riferimento.

L’operato si completa con gli interventi di altri due enti direttamente monitorati dal Ministero del Lavoro:

La descrizione del ruolo e delle funzioni del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è tratta dal sito istituzionale di riferimento, a cui si rimanda per ulteriori approfondimenti.

1 | 2 | 3

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it