Comunicazioni obbligatorie, nuovi standard in vigore dal 13 dicembre

Rosy D’Elia - Consulenti del lavoro

Comunicazioni obbligatorie, rimandata al 13 dicembre l'introduzione di nuovi standard tecnici per assunzione, proroga, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro. Sarebbero dovuti entrare in vigore entro la scadenza del 5 novembre, poi rimandata al 21 novembre. La notizia nella nota numero 3974 del 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Comunicazioni obbligatorie, nuovi standard in vigore dal 13 dicembre

Comunicazioni obbligatorie, dal 13 dicembre 2019 nuovi standard tecnici per assunzione, proroga, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro: dopo la sospensione dell’entrata in vigore disposta con il Decreto Direttoriale numero 847 del 18 novembre 2019, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali indica la nuova data dell’aggiornamento dei sistemi informatici utilizzati da datori di lavoro e consulenti del lavoro nella nota numero 3974 del 2019.

Il documento indirizzato alle Regioni, riporta la tabella di marcia completa per il passaggio definitivo alle novità. L’introduzione dei modelli aggiornati si attendeva per il 5 novembre, scadenza poi rimandata al 21 novembre.

Comunicazioni obbligatorie, nuovi standard tecnici rimandati al 13 dicembre

In caso di instaurazione, proroga, trasformazione, cessazione dei rapporti di lavoro, tutte le comunicazioni devono essere trasmesse telematicamente, in linea con quanto previsto dal Decreto Interministeriale del 30 ottobre 2007.

Il sistema informatico, periodicamente, viene aggiornato per tenere il passo con i tempi.

Alla luce delle ultime novità normative, nei mesi scorsi ANPAL aveva annunciato l’introduzione di nuovi Modelli. Ma con il Decreto Direttoriale n. 847 del 18 novembre 2019, metteva tutto in stand by.

Nel testo si legge:

“L’aggiornamento dei Modelli concernenti le comunicazioni obbligatorie, anche per il lavoro in somministrazione e per il lavoro marittimo, già previsti per il 21 novembre 2019 alle ore 12.00 secondo le disposizioni del decreto del direttore generale dell’Anpal n. 465 del 31 ottobre 2019, è sospeso.

Con successivo provvedimento verrà stabilità la nuova data di aggiornamento dei modelli concernenti le comunicazioni obbligatorie”.

La nuova data è stata comunicata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nella nota numero 3974 del 19 novembre 2019 indirizzata alle Regioni: dal 13 dicembre i nuovi standard per le Comunicazioni Obbligatorie faranno il loro debutto.

PDF - 208.6 Kb
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Nota numero 3974 del 19 novembre 2019
Decreto Legge 3 settembre 2019, n. 101 convertito con modificazioni nella Legge 2 novembre 2019, n. 128. Sistema delle comunicazioni obbligatorie. Sospensione entrata in vigore nuovi standard.

Prima, però, c’è bisogno ancora di qualche passaggio.

Data Operazione
28 novembre 2019 Configurazione e messa a disposizione dell’ambiente di test di cooperazione applicativa e avvio dei test
9 dicembre 2019 Adeguamento degli standard al decreto “riders” (aggiornamento tabella dei contratti)
11 dicembre 2019 Conclusione dei test di cooperazione applicativa
12 dicembre 2019, ore 17.00 Fermo del sistema
13 dicembre 2019, ore 12.00 Entrata in vigore dei nuovi standard

Comunicazioni obbligatorie, si attendono nuovi standard in linea con le novità normative

Con il decreto direttoriale numero 394 del 16 settembre 2019, l’ANPAL aveva annunciato la necessità di introdurre, a partire dal 5 novembre 2019, nuovi standard tecnici per adeguare le procedure alle disposizioni introdotte dal DL numero 4 del 2019 e ai chiarimenti forniti con la circolare numero 1 del 2019 sullo stato di disoccupazione.

A fine ottobre la scadenza era stata rimandata al 21 novembre 2019. Modificando ancora le tempistiche, il documento redatto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 18 novembre ha annullato la data dell’aggiornamento a causa di un nuovo intervento sulla normativa: l’approvazione del Decreto Crisi Aziendali.

Come motivazione dell’ulteriore proroga della data di entrata in vigore dei nuovi standard si legge:

“Occorre modificare gli ambienti tecnologici del nodo di coordinamento nazionale onde consentire il corretto svolgimento dei piani di test con i sistemi informativi regionali e adeguare i modelli concernenti le comunicazioni obbligatorie alle disposizioni contenute nel decreto legge 2 settembre 2019, n. 101, convertito con modificazioni dalla legge 2 novembre 2019, n. 128 in materia di lavoro con le piattaforme digitali”.

PDF - 186.8 Kb
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Decreto Direttoriale n. 847 del 18 novembre 2019
Sospensione dell’introduzione di nuovi standard tecnici per le comunicazioni obbligatorie.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it