Comunicazione smart working semplificata fino al 30 giugno 2022 con la proroga dell’ultimo DL Covid

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Comunicazione smart working semplificata fino al 30 giugno 2022: con la proroga dell'ultimo Decreto Covid, che stabilisce la tabella di marcia per una prima fuoriuscita dalle norme emergenziali, si confermano le modalità utilizzate dall'inizio della pandemia. Istruzioni sull'invio tramite il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Comunicazione smart working semplificata fino al 30 giugno 2022 con la proroga dell'ultimo DL Covid

Comunicazione smart working semplificata fino al 30 giugno 2022: la data del 31 marzo, fine dello stato di emergenza, non segna la scadenza delle regole straordinarie previste dall’inizio della pandemia per l’accesso al lavoro agile.

Invio dei dati tramite il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e via libera anche in assenza di accordi individuali.

La proroga è arrivata con l’approvazione dell’ultimo Decreto Covid che stabilisce la tabella di marcia per una prima fuoriuscita dalle norme emergenziali.

Comunicazione smart working semplificata fino al 30 giugno 2022 con la proroga dell’ultimo Decreto Covid

Come si legge nella notizia pubblicata sul sito istituzionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, il DL n. 24 del 24 marzo 2022 interviene ancora una volta sull’articolo 90 del Decreto Rilancio riscrivendo la data di scadenza relativa all’impiego della comunicazione semplificata per l’accesso allo smart working, precedentemente fissata al 31 marzo 2022.

Le modalità attualmente in vigore vengono confermate fino al termine del 30 giugno 2022.

In particolare, anche dopo la fine dello stato di emergenza, si applicano le seguenti regole per l’utilizzo dello smart working:

  • i datori di lavoro del settore privato trasmettono al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, in via telematica, i nominativi dei lavoratori e la data di cessazione della prestazione di lavoro in modalità agile, tramite una comunicazione semplificata;
  • la modalità di lavoro agile è applicabile dai datori di lavoro privati a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati dalla normativa vigente, anche in assenza degli accordi individuali previsti.

Comunicazione smart working semplificata fino al 30 giugno 2022: le istruzioni da seguire

Fino alla nuova scadenza, quindi, la trasmissione dei dati relativi allo smart working nel settore privato devono essere effettuate tramite la procedura semplificata già in uso, con la modulistica e l’applicativo che il Ministero del Lavoro ha messo a punto, e senza necessità di allegate un accordo con il lavoratore.

Sono escluse altre modalità per l’invio, come ad esempio la PEC.

La procedura è accessibile tramite il portale ServiziLavoro effettuando l’accesso con una delle diverse tipologie di credenziali ammesse.

Una volta all’interno è necessario allegare il file Excel, compilato partendo dal template messo a disposizione, con i seguenti dati:

  • Datore di lavoro: codice fiscale;
  • Lavoratore:
    • Codice fiscale;
    • Cognome;
    • Nome;
    • Data di nascita;
    • Comune o stato straniero di nascita;
  • Rapporto di lavoro:
    • PAT;
    • Voce di tariffa INAIL;
  • Periodo lavoro agile:
    • Data inizio;
    • Data fine.

Come si legge nell FAQ, risposte a domande frequenti, pubblicate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nel caso di comunicazioni già inviate, è possibile comunicare la data di scadenza modificando lo stesso file utilizzato per la comunicazione massiva semplificata di smart working.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Elenco lavoratori in smart working
Template per comunicare l’elenco dei lavoratori coinvolti nello smart working

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network