Secondo acconto contributi INPS 2022, versamento entro la scadenza del 30 novembre

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

La scadenza per il secondo acconto dei contributi INPS è fissata al 30 novembre 2022. Sono tenuti al pagamento artigiani, commercianti e autonomi, che dovranno utilizzare il modello F24. Non è possibile effettuare il versamento a rate.

Secondo acconto contributi INPS 2022, versamento entro la scadenza del 30 novembre

Secondo acconto contributi INPS 2022, il pagamento va effettuato entro la scadenza del 30 novembre.

I contribuenti iscritti alla Gestione artigiani e commercianti e alla Gestione separata dovranno procedere al versamento dei contributi in un’unica soluzione, senza possibilità di rateazione. Entro lo stesso termine deve concludersi anche l’eventuale pagamento a rate avviato a giugno.

La prima rata di acconto doveva essere versata entro la scadenza del 30 giugno o del 31 luglio, differimento con maggiorazione dello 0,40 per cento, termine slittato al 22 agosto per la proroga feriale.

Per il pagamento sarà necessario utilizzare il Modello F24.

Secondo acconto contributi INPS 2022, versamento entro la scadenza del 30 novembre

Si avvicina la scadenza prevista per il pagamento del secondo acconto sui contributi INPS 2022.

Il 30 novembre, infatti, segna il termine ultimo entro il quale artigiani, commercianti e lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata devono procedere al versamento di quanto dovuto per il secondo acconto per l’anno in corso.

L’INPS ha fornito le istruzioni relative al saldo e acconto 2022 dei contributi previdenziali nella circolare n. 66 dello scorso 9 giugno.

Gli iscritti alla Gestione artigiani e commercianti, devono versare i contributi sulla quota di reddito eccedente il minimale, cioè 16.243 euro come stabilito nella circolare dell’Istituto n. 22/2022.

Per i liberi professionisti iscritti alla Gestione separata, invece, la base imponibile sulla quale calcolare la contribuzione dovuta è rappresentata dalla totalità dei redditi prodotti dall’attività di lavoro autonomo dichiarato ai fini dell’IRPEF a cui vanno applicate le aliquote specificate nella circolare INPS n. 25/2022.

Per le modalità di calcolo si rimanda al testo integrale della circolare n. 66.

INPS - Circolare n. 66 del 9 giugno 2022
Gestioni speciali artigiani e commercianti e Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335. Compilazione del Quadro RR del modello “Redditi 2022-PF” e riscossione dei contributi dovuti a saldo 2021 e in acconto 2022.

Le scadenze da rispettare sono state:

  • il 30 giugno 2022, per il versamento del saldo relativo al 2021 e per il primo acconto del 2022;
  • il 22 agosto 2022, per saldo 2021 e primo acconto 2022 in caso di differimento del pagamento previa maggiorazione dello 0,40 per cento.

La prossima scadenza, del 30 novembre, riguarda il secondo acconto del 2022. Entro la stessa data, inoltre, si deve concludere il pagamento delle rate per chi ha optato per questa possibilità lo scorso giugno.

Secondo acconto contributi INPS 2022, come pagare entro la scadenza del 30 novembre

Il secondo acconto sui contributi dovuti sulla quota di reddito eccedente il minimale (per artigiani e commercianti) e su quelli dovuti per gli iscritti alla Gestione separata devono essere versati entro la scadenza prevista per la fine del mese di novembre.

Il termine infatti, segue lo stesso calendario previsto per le altre imposte sui redditi, IRPEF, IRAP, IRES e cedolare secca.

Se per il primo acconto è stato possibile rateizzare il pagamento, per il secondo tale possibilità non è prevista. Pertanto il versamento va effettuato in un’unica soluzione.

Dato che gli acconti vanno versati in due rate uguali, il secondo acconto in scadenza il 20 novembre sarà dello stesso importo.

Il versamento va effettuato tramite modello F24. Nella sezione INPS bisogna riportare:

  • l’importo da versare;
  • il codice della sede INPS competente;
  • matricola INPS/codice INPS/filiale azienda;
  • il periodo di riferimento.

Nel campo “causale contributo” va inserito uno dei seguenti codici:

CodiceDescrizione
P10 Contributo per saldo o acconto a debito del professionista (o a credito se posto in compensazione), così come risultante dal quadro RR del modello Unico. La causale va utilizzata per i versamenti in unica soluzione dei professionisti iscritti alla Gestione Separata titolari di pensione (diretta o indiretta) e/o di ulteriori contemporanei rapporti assicurativi.
PXX Contributo per saldo o acconto a debito del professionista (o a credito se posto in compensazione), così come risultante dal quadro RR. La causale va utilizzata per i versamenti in unica soluzione dei professionisti iscritti alla Gestione Separata non titolari di pensione (diretta o indiretta) e non titolari di ulteriori contemporanei rapporti assicurativi.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network