Bonus energia imprese, scadenza al 30 settembre 2023 per i crediti d’imposta del 3° e 4° trimestre

Tommaso Gavi - Imposte

La scadenza per la compensazione dei bonus energia per le imprese per le spese sostenute nel 3° e 4° trimestre del 2022 passa ufficialmente dal 30 giugno al 30 settembre 2023. Proroga al 30 giugno prossimo per i crediti d'imposta per le aziende dell'agricoltura e della pesca per l'acquisto di carburante

Bonus energia imprese, scadenza al 30 settembre 2023 per i crediti d'imposta del 3° e 4° trimestre

Le scadenze legate al bonus energia per le imprese sono modificate dalla legge di conversione del Decreto Aiuti quater, approvato in via definitiva dalla Camera il 12 gennaio 2023.

Il termine dei crediti d’imposta per le spese sostenute nel 3° e 4° trimestre del 2022 passa dal 30 giugno al 30 settembre 2023, sia per l’utilizzo in compensazione sia per la cessione del credito.

La legge di conversione del DL Aiuti quater sposta in avanti il termine relativo ai crediti d’imposta destinato alle imprese dell’agricoltura e della pesca per l’acquisto di carburante: la data del 31 marzo prossimo verrebbe spostata al 30 giugno 2023.

Per i bonus energia per le imprese relativi alle spese del 1° e 2° trimestre 2022 non è stato spostato in avanti il termine dello scorso 31 dicembre scorso.

Bonus energia imprese, scadenza al 30 settembre 2023 per i crediti d’imposta del 3° e 4° trimestre

La legge di conversione del Decreto Aiuti quater è stata approvata definitivamente dalla Camera il 12 gennaio 2023.

Oltre alle novità relative al superbonus 110 per cento, tra le novità trovano spazio proroghe alle scadenze dei bonus energia per le imprese.

Le misure confermate dall’Aula della Camera, dopo le modifiche da parte del Senato, riguardano principalmente i crediti d’imposta per le spese di energia elettrica e gas, sostenute nel 3° e 4° trimestre del 2022 dalle imprese gasivore e non, energivore quelle con contatori di energia elettrica di potenza pari o superiore a 4,5 kW.

La scadenza per la compensazione passa dal 30 giugno prossimo al 30 settembre 2023. La stessa data dovrà essere presa come riferimento nei casi di cessione del credito d’imposta.

Un ulteriore rinvio è previsto anche per il credito d’imposta per l’acquisto di carburanti per l’esercizio dell’attività agricola e della pesca per il 4° trimestre del 2022.

La scadenza prevista per la compensazione viene spostata dal 31 marzo 2023 al 30 giugno 2023.

In anticipo, invece il termine per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate per la cessione del credito: la data iniziale del 16 febbraio viene spostata al 16 marzo 2023.

Di seguito una tabella riassuntiva delle modifiche al calendario, che dovranno essere confermate dal testo della legge di conversione del Decreto Aiuti quater.

Agevolazione Scadenza originaria per la compensazione Nuova scadenza per la compensazione
Bonus energia 3° e 4° trimestre 2022 30 giugno 2023 30 settembre 2023
Credito d’imposta per l’acquisto di carburanti per l’esercizio dell’attività agricola e della pesca 31 marzo 2023 30 giugno 2023

Bonus energia imprese: nessuna proroga per la scadenza dei crediti relativi al 1° e 2° trimestre 2022

Se da un lato potrebbero essere spostate in avanti le scadenze relative ai crediti maturati per le spese sostenute per il 3° e 4° trimestre, nulla cambia per quelli della prima parte dell’anno.

A differenza delle ipotesi iniziali non si è concretizzata la proroga della scadenza per la compensazione dal 31 dicembre 2022 al 30 giugno 2023.

A farne le spese sono state le imprese con limitata capienza fiscale.

In altre parole, le aziende che hanno sostenuto le spese e contavano di cedere i crediti a banche o intermediari finanziari sono rimaste con i crediti nel proprio cassetto fiscale.

La scadenza della fine dello scorso anno, infatti, si è trovata inserita in un periodo complicato dalla circolazione dei crediti d’imposta relativi ai bonus edilizi.

Con la legge di conversione del Decreto Aiuti quater sono stati confermati gli interventi per sbloccare la cessione del credito e permettere alle banche di ritornare ad accettare i crediti. Tuttavia lo sblocco è ancora lontano.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network