Rapporto annuale INAIL 2020: i dati su lavoro, infortuni e malattie professionali

Rapporto annuale INAIL 2020, i dati aggiornati al 30 aprile 2020 scattano una fotografia a livello regionale su lavoro, infortuni e malattia professionale. Vediamo la situazione di Lazio, Lombardia e Campania.

Rapporto annuale INAIL 2020: i dati su lavoro, infortuni e malattie professionali

Rapporto annuale INAIL 2020, con la notizia dello scorso 23 ottobre l’INAIL rende nota la pubblicazione del report aggiornato al 30 aprile 2020.

L’istituto pubblica i dati su lavoro, infortuni e malattie professionali suddivisi per regione.

In appendice sono presenti anche le denunce di infortunio sul lavoro derivante dal coronavirus.

In ogni report sono inoltre riportati sinteticamente gli eventi e i progetti di maggior rilievo del periodo rilevato.

Rapporto annuale INAIL 2020: i dati su lavoro, infortuni e malattie professionali

Attraverso la notizia dello scorso 23 ottobre l’INAIL diffonde il rapporto annuale aggiornato al 30 aprile 2020.

I dati sul lavoro, gli infortuni e le malattie professionali sono suddivisi per regione.

Ogni pubblicazione, oltre ad offrire una panoramica sul mondo del lavoro dello specifico territorio, riporta una sintesi dei principali eventi e dei più importanti progetti relativi al periodo di riferimento della pubblicazione.

A margine, in appendice sono presenti anche le denunce di infortunio sul lavoro direttamente collegate con l’emergenza coronavirus.

Le pubblicazioni contengono la lettura del mondo del lavoro attraverso i dati dell’INAIL, i risultati economici raggiunti e le azioni strategiche messe in campo dall’Istituto.

Rapporto annuale INAIL 2020: la situazione nel Lazio

I dati del rapporto annuale dell’INAIL sono suddivisi per regioni.

Nel Lazio le denunce di infortunio rilevate al 30 aprile 2020 sono state 45.304, con un calo del 2,08% rispetto al 2017 e con un aumento di poco più di mezzo punto percentuale rispetto al 2018.

INAIL - Rapporto annuale con dati aggiornati al 30 aprile 2020
Rapporto annuale regionale Lazio 2019.

I casi con esito mortale sono stati 105, lo stesso numero di due anni prima e due in più rispetto al 2018.

In proporzione, a livello nazionale le denunce sono diminuite dello 0,33% e sono rimaste pressoché stabili rispetto al 2018, con un lieve calo dello 0,09%.

Gli esiti mortali sono invece calati di 5 rispetto al 2017 e di 108 rispetto all’anno successivo.

Nel 2019 ci sono state 3.957 denunce di malattia professionale protocollate, con un aumento sul 2017 e 2018, rispettivamente dell’8,23% e dell’1,54%.

Le malattie professionali riconosciute sono state 953 in calo del 12,81% rispetto al 2017, e del 16,84% rispetto al 2018.

Anche a livello nazionale sono cresciute le denunce e calati i riconoscimenti anche se con percentuali inferiori rispetto a quelle regionali.

Delle 15.502 aziende ispezionate sull’intero territorio nazionale, 1.223 aziende sono quelle relative alla regione Lazio, in diminuzione di oltre il 10% rispetto al 2017 ma in lieve aumento rispetto al 2018.

I premi omessi accertati ammontano, nel 2019, a 7,3 milioni di euro, con una diminuzione di circa il 40% rispetto al 2017 e di poco più del 35% rispetto al 2018.

Rapporto annuale INAIL 2020: i dati di Lombardia e Campania

I dati relativi alle regioni Lombardia e Campania sono riportati negli appositi report.

Le denunce di infortunio rilevate al 30 aprile 2020 in Lombardia sono 120.221, di cui 179 con esito mortale. La variazione rispetto al 2017 e al 2018 è in entrambi i casi inferiore all’1%.

INAIL - Rapporto annuale con dati aggiornati al 30 aprile 2020
Rapporto annuale regionale Lombardia 2019.

In Campania sono invece 23.074, tra le quali 89 con esito mortale. Rispetto al 2017 sono aumentate di circa un punto e mezzo percentuale, mentre rispetto al 2018 viene registrato un aumento dello 0,4%.

INAIL - Rapporto annuale con dati aggiornati al 30 aprile 2020
Rapporto annuale regionale Campania 2019.

In Lombardia le denunce di malattia professionale protocollate nel 2019 sono state 4.138, in aumento sia rispetto al 2017 del 6,90%, sia rispetto al 2018 dello 0,73%.

In Campania sono invece state 3.258, con un aumento del 5,74% rispetto al 2017 e dell’11,12% rispetto al 2018.

Le malattie professionali riconosciute in Lombardia sono state 1.601, mentre in Campania sono state 1.314, con un aumento che si aggira attorno al 10% sia rispetto al 2017, sia rispetto al 2018.

La tabella riassuntiva riporta i dati relativi alle ispezioni.

Ispezioni in Italia Ispezioni in Lombardia Ispezioni in Campania
15.502 3.399 1.295

Per quanto riguarda i premi omessi, in Lombardia si attestano a 15,4 milioni di euro mentre in Campania a 8,7 milioni di euro.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network