Nuova proroga in arrivo per l’autodichiarazione relativa agli aiuti di Stato?

Rosy D’Elia - Dichiarazioni e adempimenti

Da diversi giorni il portale RNA è lento e presenta alcuni malfunzionamenti. Il Consiglio Nazionale dei Commercialisti ha chiesto una nuova proroga dell'adempimento

Nuova proroga in arrivo per l'autodichiarazione relativa agli aiuti di Stato?

Il prossimo 30 novembre è il termine di scadenza dell’ormai famosa autodichiarazione Aiuti di Stato.

Ma la storia di questo adempimento continua ad essere travagliata fino alla fine: dal presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, Elbano De Nuccio, la richiesta di un nuovo slittamento dei termini.

La motivazione? Il malfunzionamento del portale che ospita i dati del Registro Nazionale Aiuti di Stato - RNA, essenziali per la compilazione.

Le segnalazioni e la richiesta di concedere ancora una volta più tempo ai professionisti e ai contribuenti che hanno ricevuto bonus, agevolazioni e contributi in una lettera datata 26 novembre e indirizzata al Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, a quello delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso e al Viceministro dell’Economia, Maurizio Leo.

Spesso il sito si blocca e non consente di prelevare i dati necessari:

Il registro RNA non funziona bene. Nuova proroga in arrivo per l’Autodichiarazione Aiuti di Stato?

A ridosso della scadenza del 30 novembre 2022 per l’invio dell’autodichiarazione Aiuti di stato, introdotta dall’articolo 1 del primo Decreto Sostegni, i commercialisti chiedono nuovi tempi supplementari, ancora 15 giorni, a causa dell’impossibilità di accedere al portale che ospita i dati del Registro Nazionale Aiuti di Stato, fondamentali per procedere con la compilazione.

“Considerata l’imminenza di tale scadenza e le evidenti difficoltà che i contribuenti e i professionisti che li assistono stanno incontrando nella consultazione dei dati presenti nel sito rna.gov.it – si ribadisce, dati essenziali per adempiere correttamente all’adempimento – chiediamo che venga valutata l’opportunità di disporre una proroga tecnica di almeno 15 giorni.

Come si legge nella notizia pubblicata dal CNDCEC il 26 novembre 2022, con queste parole il presidente Elbano De Nuccio si rivolge ai Ministeri competenti.

La storia dell’autodichiarazione Aiuti di Stato sembra proprio non finire mai: introdotto nel 2021, le indicazioni operative sono arrivate dopo oltre un anno. Con il provvedimento del 27 aprile 2022, è stata fissata la scadenza del 30 giugno e sono state fornite le istruzioni da seguire.

Fin da subito gli addetti ai lavori hanno evidenziato la necessità di una proroga e di una semplificazione dell’adempimento. Dopo una chiusura iniziale del Ministero dell’Economia e delle Finanze, lo scorso giugno è arrivata la proroga che ha spostato al 30 novembre la data di scadenza, mentre il modello semplificato per l’invio dei dati è stato approvato solo il 27 ottobre scorso.

A pochissimi giorni dal termine più ampio previsto durante la scorsa estate, non sembra essere ancora arrivato il tempo per la parola “fine” sull’autodichiarazione Aiuti di Stato e il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili chiede una nuova proroga a causa dei problemi tecnici riscontrati sul portale rna.gov.it.

Ore contate per la risposta del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network