PNRR e digitalizzazione, Deotto: con le nuove tecnologie più opportunità per giovani e donne

PNRR e digitalizzazione, le nuove tecnologie come il metaverso e gli NFT creeranno nuove opportunità per giovani e donne. Il parere di Dario Deotto, Esperto de Il Sole 24 Ore, nell'intervista rilasciata a Informazione Fiscale durante l'evento del 19 maggio 2022 Il mondo del Lavoro femminile nel post pandemia e nel (Meta)Futuro.

PNRR e digitalizzazione, Deotto: con le nuove tecnologie più opportunità per giovani e donne

PNRR, digitalizzazione e trasformazione tecnologica le nuove misure del Piano e le nuove tecnologie potranno favorire la riduzione delle disuguaglianze nel mondo del lavoro?

Risponde Dario Deotto, Esperto de Il Sole 24 Ore, intervenuto il 19 maggio 2022 all’evento “Il mondo del Lavoro femminile nel post pandemia e nel (Meta)Futuro” organizzato a Brescia.

Le nuove tecnologie come il metaverso e gli NFT offriranno nuove possibilità a giovani e donne. Si tratta di mondi aperti dove sarà possibile sfruttare grandi opportunità.

Inoltre, la riforma fiscale difficilmente potrà costruire un sistema equilibrato:

“sono poco ottimista, non cambierà nulla”.

PNRR e digitalizzazione, Deotto: con le nuove tecnologie più possibilità per giovani e donne

Il PNRR e la digitalizzazione forniranno maggiori possibilità a giovani e donne.

Questo il punto di vista di Dario Deotto, Esperto de Il Sole 24 Ore, ospite dell’evento “Il mondo del Lavoro femminile nel post pandemia e nel (Meta)Futuro”, organizzato il 19 maggio 2022 da Studio Stefanutto, Informazione Fiscale e Banca Mediolanum - Ufficio Consulenti Finanziari di Mantova, presso il Museo di Santa Giulia di Brescia.

Intervistato da Informazione Fiscale sul ruolo delle nuove tecnologie e della trasformazione digitale sul mondo del lavoro, ha sottolineato diversi aspetti positivi.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità fiscali e del lavoro è possibile iscriversi gratuitamente al canale YouTube di Informazione Fiscale:


Iscriviti al nostro canale

La digitalizzazione già ora offre a donne e giovani, ma non solo, nuove opportunità. Una tra tutte la possibilità di lavorare da casa o senza una sede fissa. Ciò apre a diverse possibilità per chi sarà in grado di sfruttarle.

“Lavorare da casa è un aspetto positivo e negativo, ma sicuramente dà delle possibilità a chi prima non ne aveva.”

Il panorama delle nuove tecnologie digitali è un mondo aperto. Si tratta di ambienti in cui c’è ancora molto da creare e la fantasia femminile potrebbe essere una caratteristica importante e avere buon gioco.

Forse, sottolinea Deotto, quello che manca è per certi versi la capacità di fare squadra, che è più una caratteristica prettamente maschile.

“Sicuramente ci sono delle grandi opportunità ed è molto più facile, da parte di molti, demonizzare per mantenere lo status quo, che andare a comprendere e a capire quali e quante queste possano essere.”

Dunque, la digitalizzazione e gli strumenti tecnologici che la supportano potranno sicuramente essere una delle strade da percorrere nella riduzione delle disuguaglianze presenti nel mondo del lavoro.

Riforma fiscale: anche se dovesse essere approvata probabilmente non cambierebbe lo status quo

In relazione alla domanda sulle novità della riforma fiscale, in particolare sull’obiettivo di riequilibrare il rapporto tra fisco e contribuenti per costruire un sistema equilibrato, Deotto si dice poco fiducioso.

“La delega fiscale, anche se approvata non porterà mai a decreti attuativi.”

La norma che parla di agevolazioni in materia di IRPEF per il secondo percettore di reddito.

“La cosa che a me darebbe fastidio se fossi donna è che il secondo percettore di reddito nella famiglia viene catalogato nella donna. Io mi ribellerei a questa situazione dello status quo.”

In questo modo si confermano i classici stereotipi sulla famiglia dove è l’uomo a lavorare per sostenere economicamente la famiglia mentre la donna viene circoscritta a ruoli di cura domestica e familiare.

Anche in questo caso non si considerano le vicende che si distaccano dal paradigma della famiglia uomo-donna.

In conclusione, sottolinea Dario Deotto:

“Io non sono sotto questo profilo assolutamente ottimista, secondo me qui cambierà poco e nulla.”

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network