Donne e lavoro, sfide e opportunità tra presente e futuro: oggi in diretta da Brescia

Rosy D’Elia - Lavoro

Molte le sfide per le donne, anche nel mondo del Lavoro. Dal passato una certezza: quello che è stato fatto non è abbastanza. Sono molte le novità all'orizzonte: dal PNRR alle riforme. Saremo in grado di coglierle o resteremo ancorati a vecchi schemi? Ne parleremo durante l'evento di oggi organizzato da Informazione Fiscale, studio Stefanutto e Banca Mediolanum. L'avvio tra pochissimo, alle 14.30.

Donne e lavoro, sfide e opportunità tra presente e futuro: oggi in diretta da Brescia

Le donne nel mondo del lavoro rappresentano ancora una minoranza, hanno ancora una retribuzione più bassa di quella degli uomini, anche per gli stessi incarichi, raggiungono raramente i vertici.

Negli ultimi 10 anni i passi avanti per ridurre il divario di genere ci sono stati. Ma il carico di cura culturalmente legato al ruolo femminile rende molto lento il percorso verso la parità.

Con uno sguardo verso gli anni che si siamo lasciati alle spalle e verso quelli che arriveranno, sarà questo il tema al centro dell’evento Il mondo del Lavoro femminile nel post pandemia e nel (Meta)Futuro organizzato da Studio Stefanutto, Informazione Fiscale e Banca Mediolanum - Ufficio Consulenti Finanziari di Mantova che si terrà il 19 maggio al Museo Santa Giulia di Brescia e in diretta streaming sui canali social della testata.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità fiscali e del lavoro è possibile iscriversi gratuitamente al canale YouTube di Informazione Fiscale:


Iscriviti al nostro canale

Dal passato una sola certezza: tra bonus assunzioni e altri incentivi all’occupazione femminile quello che è stato fatto non è stato abbastanza.

Con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che indica la questione come prioritaria, con le riforme che prendono vita, dal Family Act al Fisco, nel presente sembrano esserci i presupposti per preparare il terreno alle opportunità del futuro. Saremo in grado di coglierle?

Ne parleremo durante le due tavole rotonde che vedranno confrontarsi professioniste e imprenditrici, ma anche l’ex Ministra Elsa Fornero e l’esperto de Il Sole 24 ore Dario Deotto, solo per citare alcune partecipazioni.

Appuntamento dalle 14.30 alle 19 per scattare una fotografia del panorama attuale e passare a rassegna gli strumenti che potrebbero delineare i prossimi scenari.

Donne e lavoro, sfide e opportunità tra presente e futuro: l’evento di oggi

Secondo il World Economic Forum ci vorranno più di 135 anni per colmare il divario di genere che divide uomini e donne.

La distanza è forte anche e soprattutto nel mondo del Lavoro e l’emergenza Covid è costata 36 anni di attesa in più per raggiungere la parità.

Le donne hanno pagato e stanno pagando il prezzo più alto della crisi economica e sociale, in quanto anello più debole.

Emerge anche dall’ultimo Bilancio di genere pubblicato a inizio 2022 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze che sottolinea:

“L’utilizzo dello smart working emergenziale ha permesso di evidenziare come gli strumenti di conciliazione possano avere effetti paradossali nella riduzione dei divari quando non vengano, essi stessi, fruiti in maniera paritaria”.

Per ribilanciare i ruoli c’è bisogno, ma non solo, di bilanciare la distribuzione dei carichi di cura.

Più di 15 anni fa gli economisti Andrea Ichino dell’European University Institut e Alberto Alesina della Harvard University proponevano la loro ricetta: l’introduzione di una gender tax, una tassazione favorevole per le donne.

La proposta fa riferimento alla regola di Ramsey che si può tradurre in una metafora eloquente: il lavoro dell’uomo è un bene di prima necessità, meno elastico, che si può tassare di più, quello della donna è un bene di lusso, più elastico, che si deve tassare di meno per stimolarne il consumo e spingere le famiglie a rivedere la distribuzione dei carichi di cura.

L’idea non ha mai visto la luce e avrebbe sicuramente bisogno di una revisione: nei lavori preliminari alla riforma fiscale si è parlato, ad esempio, di una tassazione più favorevole per il secondo coniuge che entra nel mondo del lavoro, che permetterebbe di superare anche eventuali dubbi costituzionali sull’agevolazione. Dopo 15 anni sono cambiate tante cose, il concetto stesso di famiglia è cambiato ma persiste ancora la stessa necessità: avere una leva forte per spingere il mondo del lavoro femminile.

Il mondo del Lavoro femminile nel post pandemia e nel (Meta)Futuro: il programma

Si sono susseguite stagioni di bonus assunzioni, che non hanno mai dato una vera spinta alle presenza delle donne sul mercato del Lavoro, perché non hanno mai considerato, ad esempio, le donne che una occupazione non la cercano neanche. Il tasso di inattività femminile è pari al 43,6 per cento contro il 25,4 per cento di quello degli uomini nei dati Istat di marzo 2022.

Il presente, con le novità che potrebbero derivare dal Family Act alla riforma del Fisco passando per l’attuazione del PNRR, dovrebbe rappresentare l’occasione per una ridefinizione dei ruoli che favorisca l’occupazione femminile. Ma si sta lavorando in questo senso?

Ci avviciniamo al metaverso, alle intelligenze artificiali sempre più presenti, agli NFT che guadagnano terreno.

Ma se anche nel mondo della tecnologia le donne continuano a essere in netta minoranza (nel settore AI rappresentano il 32 per cento, nel Cloud Computing 14 per cento) c’è il rischio che il divario di genere prenda forma addirittura in maniera più marcata? O il futuro rappresenta in ogni caso un’opportunità per sovvertire vecchi schemi a cui restiamo ancorati?

Saranno questi i temi e gli interrogativi su cui si confronteranno esperte ed esperti, manager, imprenditrici, professioniste durante l’evento Il mondo del Lavoro femminile nel post pandemia e nel (Meta)Futuro organizzato da Studio Stefanutto, Informazione Fiscale e Banca Mediolanum - Ufficio Consulenti Finanziari di Mantova che si terrà il 19 maggio 2022 presso il Museo Santa Giulia di Brescia e sarà trasmesso anche in diretta streaming sui canali social della testata.

L’appuntamento è dalle ore 14.30 alle ore 19. E l’evento si articolerà in due momenti.

Una prima tavola rotonda vedrà la partecipazione di:

  • Elsa Fornero Professoressa di Economia, Università di Torino;
  • Anna Maria Gandolfi, Consigliera di Parità, Regione Lombardia;
  • Dario Deotto, Esperto de Il Sole 24;
  • Maria Moreni, Lady Manager- Innovatrice;
  • Antonio Gusmini, Direttore Risorse Umane Banca Mediolanum.

La seconda tavola rotonda sarà un confronto tra donne, professioniste ed imprenditrici: dall’esperienza quotidiana alla progettualità di un futuro con le stesse opportunità per tutti, con un occhio al futuro e alle nuove tecnologie. Parteciperanno:

  • Simonetta Bruno, Presidente Sez. Fall. Tribunale di Brescia;
  • Alessandra Nodari, Avvocato e Presidente AIGA sede di Brescia;
  • Giorgia Salardi, Commercialista VicePres. Ordine Dottori Commercialisti di Mantova;
  • Margherita Vanoli, Notaio in Brescia;
  • Anna Tripoli, Confindustria Brescia;
  • Nadja Chaieb HR Director - professionista.
Il mondo del Lavoro femminile nel post pandemia e nel (Meta)Futuro
Il programma dell’evento del 19 maggio organizzato da Studio Stefanutto, Informazione Fiscale e Banca Mediolanum - Ufficio Consulenti Finanziari di Mantova

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network