Pensioni, nel cedolino INPS di marzo 2020 le trattenute fiscali ed i rimborsi Irpef

Pensioni, novità nel cedolino INPS di marzo 2020: è questo il mese a partire dal quale verranno effettuate le trattenute fiscali ed i rimborsi Irpef. L'importo dell'assegno mensile potrà quindi essere più alto o più basso.

Pensioni, nel cedolino INPS di marzo 2020 le trattenute fiscali ed i rimborsi Irpef

Pensioni, novità nel cedolino di marzo 2020: l’INPS comunica l’avvio delle trattenute fiscali Irpef per chi nel 2019 ha versato meno tasse del dovuto.

Il pagamento delle pensioni a marzo è fissato a lunedì 2, sia per chi ha l’accredito in banca che per chi riscuote l’assegno mensile presso Poste Italiane.

Al netto del lieve ritardo di pagamento, la novità principale relativa al cedolino INPS di marzo 2020 riguarda l’avvio delle trattenute Irpef per i pensionati che hanno versato un’imposta inferiore a quella effettivamente dovuta.

A comunicare quali saranno le pensioni il cui importo verrà ridotto per via delle trattenute fiscali è l’INPS, in una scheda informativa sulle novità del cedolino delle pensioni di marzo 2020.

Pensioni, nel cedolino INPS di marzo 2020 le trattenute fiscali ed i rimborsi Irpef

Sulle pensioni, così come su tutti i redditi fiscalmente imponibili, alla trattenuta Irpef mensile si affianca quella relativa alle addizionali regionali e comunali.

Per i pensionati è a partire dal cedolino INPS di marzo 2020 che viene trattenuta l’addizionale comunale in acconto per il 2020. L’importo dell’assegno mensile sarà sfoltito fino al mese di novembre.

L’importo delle pensioni di marzo 2020 sarà inoltre condizionato dall’avvio delle operazioni di ricalcolo dell’Irpef.

L’INPS ha effettuato il calcolo dell’Irpef pagata mensilmente nel corso del 2019, in particolare per i pensionati che accanto all’assegno INPS hanno percepito ulteriori prestazioni soggette a tassazione.

Se l’Irpef pagata per il 2019 risultasse inferiore a quanto effettivamente dovuto, a partire dal cedolino della pensione INPS di marzo 2020 verrà effettuata la trattenuta ed il recupero dell’imposta dovuta per l’intero importo.

Nel caso di incapienza dell’Irpef dovuta nella pensione del mese di marzo 2020 le trattenute Irpef saranno effettuate a rate, nei mesi successivi, e fino al termine del versamento dovuto.

Subiranno le trattenute fiscali anche le pensioni di chi ha ricevuto, nel 2019, una comunicazione di indebito da parte dell’INPS. Si tratta di pensionati titolari di prestazioni di sostegno al reddito (come l’integrazione al minimo, la maggiorazione sociale o l’assegno sociale).

In tal caso la trattenuta fiscale sarà applicata nel caso in cui l’erogazione delle somme aggiuntive sulla pensione sia risultato non dovuto, sempre in considerazione dei redditi dichiarati.

La verifica viene effettuata mediante la consultazione della banca dati dell’Agenzia delle Entrate e, per i soggetti che non presentano la dichiarazione dei redditi, sulla base di quanto indicato nel modello RED.

Pensioni fino a 18.000 euro, trattenute Irpef dal cedolino di marzo 2020 e fino a novembre

Delle regole specifiche sono previste per i pensionati con importo annuo lordo inferiore a 18.000 euro.

Nei casi in cui il ricalcolo Irpef ha determinato un conguaglio a debito superiore a 100 euro, le trattenute fiscali saranno effettuate sempre a partire dal cedolino INPS di marzo 2020, ma a rate mensili fino a novembre.

Non si applicheranno trattenute Irpef sulle pensioni di invalidità civile, sulle pensioni e gli assegni sociali, così come sulle prestazioni non assoggettate alla tassazione per particolari motivazioni (detassazione per residenza estera, vittime del terrorismo).

Pensioni, non solo trattenute: nel cedolino di marzo 2020 anche i rimborsi Irpef

L’avviso pubblicato dall’INPS non riguarda solo chi ha pagato meno imposte del dovuto, ma anche coloro che hanno versato più Irpef di quella effettivamente spettante per il 2019.

Il cedolino di marzo 2020 conterrà infatti il rimborso dei crediti Irpef relativi all’anno 2019 nel caso in cui l’imposta mensile sia stata pagata in misura superiore rispetto a quanto dovuto.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it