Ufficiale: modello Redditi PF 2018, istruzioni e scadenza

Redazione - Dichiarazione dei redditi

Modello Redditi PF 2018 pubblicato in via ufficiale dall'Agenzia delle Entrate con le relative istruzioni. Cambia la scadenza e vengono introdotte importanti novità.

Ufficiale: modello Redditi PF 2018, istruzioni e scadenza

Modello Redditi PF 2018 e istruzioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 30 gennaio 2018.

Tra le prime novità che riguardano la dichiarazione dei redditi 2018 vi è la scadenza: la Legge di Bilancio ha fissato il termine per la trasmissione del modello Redditi PF al 31 ottobre 2018.

Non solo: tra le modifiche introdotte, il modello di dichiarazione dei redditi 2018 recepisce le novità in merito al nuovo limite di detrazione delle spese scolastiche nonché le nuove percentuali di detrazione di Ecobonus e Sismabonus per i lavori effettuati nei condomini.

Insieme al modello definitivo e istruzioni aggiornate con le novità 2018, l’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 30 gennaio 2018 ha pubblicato i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri 2017 e la scheda per la scelta di destinazione di otto, cinque e due per mille Irpef.

Di seguito il modello Redditi PF 2018 da scaricare e le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate con le principali novità.

Modello Redditi PF 2018 e istruzioni

Il modello di dichiarazione dei redditi PF 2018 è stato pubblicato dall’Agenzia delle Entrate in tre diversi fascicoli e tre manuali di istruzioni per la compilazione e la trasmissione telematica della dichiarazione dei redditi.

Si mette di seguito a disposizione il modello Redditi PF 2018 con l’allegato delle relative istruzioni pubblicate con il provvedimento del 30 gennaio 2018:

PDF - 196.6 Kb
Modello Redditi PF 2018 - fascicolo 1
Scarica il modello approvato dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 30 gennaio 2018
PDF - 730.4 Kb
Istruzioni modello Redditi PF - fascicolo 1
Scarica le istruzioni approvate dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 30 gennaio 2018
PDF - 126 Kb
Modello Redditi PF 2018 - fascicolo 2
Scarica il modello approvato dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 30 gennaio 2018
PDF - 364.8 Kb
Istruzioni modello Redditi PF - fascicolo 2
Scarica le istruzioni approvate dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 30 gennaio 2018
PDF - 208.6 Kb
Modello Redditi PF 2018 - fascicolo 3
Scarica il modello approvato dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 30 gennaio 2018
PDF - 684.5 Kb
Istruzioni modello Redditi PF - fascicolo 3
Scarica le istruzioni approvate dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 30 gennaio 2018

Scadenza dichiarazione modello Redditi PF 2018

Il modello Redditi PF 2018 dovrà essere inviato in modalità telematica entro la scadenza del 31 ottobre 2018.

Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate riepilogano chi deve compilare i tre diversi fascicoli di dichiarazione dei redditi.

Il fascicolo 1 del modello Redditi PF 2018 dovrà essere compilato e presentato da tutti i contribuenti obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi ed è composto da:

  • Frontespizio, costituito da tre facciate: la prima con i dati che identificano il dichiarante e l’informativa sulla privacy, la seconda e la terza che contengono informazioni relative al contribuente e alla dichiarazione;
  • prospetto dei familiari a carico, quadri RA (redditi dei terreni), RB (redditi dei fabbricati), RC (redditi di lavoro dipendente e assimilati), RP (oneri e spese), LC (cedolare secca sulle locazioni), RN (calcolo dell’IRPEF), RV (addizionali all’IRPEF), CR (crediti d’imposta), DI (dichiarazione integrativa), RX (risultato della dichiarazione).

Il fascicolo 2 del modello Redditi PF 2018 dovrà essere compilato al fine di dichiarare i contributi previdenziali e assistenziali e gli altri redditi da parte dei contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili. Dovranno inoltre presentarlo i contribuenti che presentano il modello 730 ma che sono obbligati ad inviare il quadro RW per dichiarare investimenti all’estero.

Il fascicolo 3 del modello Redditi PF 2018, invece, contiene i quadri necessari per dichiarare gli altri redditi da parte dei contribuenti obbligati alla tenuta delle scritture contabili.

Le principali novità della dichiarazione dei redditi 2018

Nel primo fascicolo di istruzioni del modello Redditi PF 2018 vengono riepilogate le principali novità introdotte.

In primo luogo nel nuovo modello dichiarativo sono state apportate le modifiche necessarie al fine di dichiarare i redditi da locazione breve a seguito dell’introduzione, con il DL 50/2017, del regime fiscale della cedolare secca anche per tali affitti e anche qualora stipulati per il tramite di intermediari (anche tramite portali online).

Cambiano anche le percentuali delle detrazioni fiscali per chi effettua lavori in casa sia se volti a ridurre il rischio sismico (sismabonus) sia per il miglioramento delle prestazioni energetiche (ecobonus).

Con il modello Redditi 2018 si potrà inoltre beneficiare di due nuove detrazioni fiscali previste dalla Legge di Bilancio:

  • per le spese sostenute dagli studenti universitari ed esclusivamente per gli anni d’imposta 2017 e 2018 il requisito della distanza, previsto per fruire della detrazione del 19 per cento dei canoni di locazione, si intende rispettato anche se l’Università è situata al’interno della stessa provincia ed è ridotto a 50 chilometri per gli studenti residenti in zone montane o disagiate;
  • per la detrazione delle spese sanitarie, limitatamente agli anni 2017 e 2018, sono detraibili le spese sostenute per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali, inseriti nella sezione A1 del Registro nazionale di cui all’articolo 7 del decreto del Ministro della sanità 8 giugno 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 154 del 5 luglio 2001, con l’esclusione di quelli destinati ai lattanti.

Si ricorda inoltre che per le spese scolastiche sostenute nel 2017 il limite di detraibilità sale a 717 euro.

Per tutti i dettagli e per scaricare i parametri e le specifiche tecniche per l’invio del modello Redditi si rimanda al portale dell’Agenzia delle Entrate.