Modello 770/2021: istruzioni, scadenza e novità

Alessio Mauro - Modello 770

Modello 770/2021: con il provvedimento del 15 gennaio l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione la versione definitiva e le relative istruzioni. La scadenza per l'invio della dichiarazione dei sostituti d'imposta è fissata al 2 novembre.

Modello 770/2021: istruzioni, scadenza e novità

Modello 770/2021, con il provvedimento del 15 gennaio, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione la versione definitiva e le relative istruzioni.

La dichiarazione dei sostituti di imposta all’Agenzia delle Entrate deve essere effettuata entro la scadenza del 31 ottobre 2021, termine che cade di domenica e slitta a martedì 2 novembre 2021.

In maniera speculare alla CU, sono diverse le novità inserite nel modello 770/2021. Anche su questo fronte, l’emergenza coronavirus ha guadagnato un suo spazio.

Accanto al modello 770, il 15 gennaio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili le versioni definitive anche della Certificazione Unica, del modello 730 e del modello IVA.

Agenzia delle Entrate - provvedimento del 15 gennaio 2021
Approvazione modello 770/2021 definitivo e relative istruzioni

Modello 770/2021: istruzioni, scadenza e novità

Allo stesso modo delle Certificazioni Uniche 2021, il modello 770/2021 deve essere inviato dai sostituti di imposta, comprese le amministrazioni dello Stato, per comunicare le ritenute operate nel corso del 2020, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni, ma anche il riepilogo dei crediti, gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti.

Modello 770/2021
Scarica il modello 770 in versione definitiva pubblicato con provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2021

Sono obbligati all’invio anche i soggetti che seguono, ovvero:

  • intermediari e tutti coloro che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti tenuti a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati nell’anno 2020 oppure operazioni di natura finanziaria effettuate nello stesso periodo, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni operate e i crediti d’imposta utilizzati;
  • coloro che esercitano attività di intermediazione immobiliare o che gestiscono portali telematici quando applicano una ritenuta sull’ammontare dei canoni e corrispettivi nelle locazioni brevi.

In particolare lo strumento è utilizzato per trasmettere i dati delle ritenute operate nei casi che seguono:

  • redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi;
  • dividendi, proventi e redditi di capitale, ricomprendendo le ritenute su pagamenti relativi a bonifici disposti per il recupero del patrimonio edilizio e per interventi di risparmio energetico;
  • locazioni brevi inserite all’interno della Certificazione unica;
  • somme liquidate a seguito di pignoramento presso terzi;
  • somme liquidate a titolo di indennità di esproprio;
  • somme percepite a seguito di cessioni volontarie nel corso di procedimenti; espropriativi, nonché di somme comunque dovute per effetto di acquisizioni coattive conseguenti ad occupazioni d’urgenza.

Il modello 770/2021 si compone, come di consueto, di due parti:

  • frontespizio, con informativa sulla privacy e i riquadri che riportano il tipo di dichiarazione, i dati relativi al sostituto, al rappresentante firmatario della dichiarazione, redazione e firma della dichiarazione, impegno alla presentazione telematica e visto di conformità;
  • quadri staccati che riportano i campi con i diversi dati da inserire.
Modello 770/2021 - istruzioni dell’Agenzia delle Entrate
Scarica le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione e l’invio telematico del modello 770/2021

Modello 770/2021, le novità da considerare per la trasmissione entro la scadenza del 31 ottobre

Come per gli altri modelli dichiarativi, anche il modello 770/2021 si adegua ai tempi e l’emergenza coronavirus guadagna un suo spazio.

Tra le novità, comunica l’Agenzia delle Entrate, nel nuovo modello 770/2021 sono state inserite nuove informazioni sul credito derivante dall’erogazione del trattamento integrativo e delle somme premiali per il lavoro prestato nel mese di marzo 2020, nonché in caso di restituzione di somme non spettanti al datore di lavoro.

Sono state inoltre aggiornate le istruzioni sull’erogazione dei dividendi distribuiti alle società semplici. Nei prospetti riepilogativi sono inseriti nuovi codici per la gestione della tardività dei versamenti, come mezzo di contrasto all’emergenza Covid-19

Mentre la grande novità del 2020 aveva riguardato la platea di soggetti obbligati alla presentazione del modello 770, nella lista erano stati inclusi anche i contribuenti che applicano il regime forfettario e operano le ritenute alla fonte.

Nessuna sorpresa sulla scadenza. Come ogni anno, il modello 770/2021 deve essere trasmesso entro il 31 ottobre, che essendo di domenica slitta al 2 novembre.

L’invio deve essere eseguito in una delle modalità previste:

  • direttamente dal sostituto d’imposta;
  • tramite un intermediario abilitato;
  • tramite altri soggetti incaricati (per le Amministrazioni dello Stato);
  • tramite società appartenenti al gruppo.

Il servizio telematico restituisce, dopo l’invio, un messaggio di conferma per l’avvenuta ricezione del file e fornisce all’utente una comunicazione per attestare l’esito dell’elaborazione effettuata sui dati che, se priva di errori, conferma l’avvenuta presentazione della dichiarazione.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network