Domanda cassa integrazione 2021, pagamento più semplice con Uniemens CIG

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Domanda cassa integrazione 2021, in arrivo semplificazioni con Uniemens CIG: ad annunciarlo l'Ordine dei Consulenti del Lavoro nel comunicato stampa del 22 gennaio. Dall'INPS il via libera a rendere più snella la procedura e ad eliminare, a partire da maggio, il modello SR41 utilizzato per la comunicazione dei dati per il pagamento da parte delle aziende.

Domanda cassa integrazione 2021, pagamento più semplice con Uniemens CIG

Domanda cassa integrazione 2021: da maggio il modello SR41 utilizzato dalle aziende per la comunicazione dei dati per il pagamento all’INPS andrà in soffitta, o almeno sono queste le previsioni, a sostituirlo un nuovo tracciato Uniemens CIG.

La notizia arriva dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro che, con il comunicato stampa del 22 gennaio 2021, ha annunciato il via libera dell’INPS sulla proposta.

Secondo gli ultimi dati forniti dall’Istituto il 21 gennaio, le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate a dicembre 2020 sono state 104.573.954, la causale “emergenza sanitaria Covid-19” le assorbe quasi tutte. 70.143.383 le ore di cassa integrazione in deroga.

Domanda cassa integrazione 2021, in arrivo novità per semplificare l’accesso ai datori di lavoro

L’emergenza coronavirus ha portato, da marzo 2020, a un utilizzo di massa della cassa integrazione .

Lo confermano i dati:

  • rispetto al dicembre 2019 la CIG ha avuto un incremento del 1.095%;
  • estremamente significativo l’aumento della CIG in deroga, pari a 1.165.459,7%.

In altre parole, una buona parte delle aziende italiane si è trovata a richiedere l’accesso agli ammortizzatori sociali e il grande flusso di domande di cassa integrazione ha fatto emergere con forza anche tutti i limiti del sistema di accesso.

Il meccanismo complesso e farraginoso ha avuto un impatto importante sui lavoratori stessi, beneficiari ultimi della CIG, che in alcuni casi hanno dovuto attendere mesi prima di ricevere le somme, un problema evidenziato anche dallo stesso ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri nella relazione sullo scostamento di Bilancio approvato il 20 gennaio 2021.

Una parte dei 32 miliardi servirà per stanziare nuove risorse anche sul fronte degli ammortizzatori sociali.

In questa ottica si inserisce la richiesta di semplificazione dei Consulenti del Lavoro che sono stati in prima linea per tutto il 2020, anno unico nel suo genere, nell’assistenza ai datori di lavoro.

Più volte la categorie ha sottolineato la necessità di snellire la domanda di CIG. La risposta, a distanza da quasi un anno dall’inizio dell’emergenza, è arrivata.

Domanda cassa integrazione 2021, in arrivo semplificazioni con Uniemens CIG

Nel comunicato stampa del 22 gennaio 2021 si legge:

“La proposta avanzata da tempo dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro sta per trovare attuazione. Si è svolto, infatti, stamattina un primo incontro mirato alla definizione della nuova procedura SR41 in UniEmens”.

La nuova procedura è attesa per maggio 2021: il tracciato UniemensCig sostituirà il vecchio tradizionale UniEmens.

Nel nuovo flusso confluiranno i dati necessari per effettuare il pagamento diretto della Cassa Integrazione da parte dell’INPS: in questo modo non sarà più necessario l’invio del modello SR41.

Il documento viene usato per il pagamento delle integrazioni salariali (ordinarie, straordinarie, FIS, Fondi e deroga) ai lavoratori e deve essere trasmesso dalle aziende in aggiunta alla domanda. Adempimenti che si sommano alla canonica denunci contributiva tramite Uniemens.

Già durante i primi mesi della pandemia, sono stati fatti dei piccolissimi passi di semplificazione: con il messaggio numero 1508 del 6 aprile 2020, è stato abolito l’obbligo di firma da parte del lavoratore del modello.

E nel testo si leggeva un accenno ai passi futuri:

“Inoltre, in un’ottica generale di revisione del sistema di gestione dei pagamenti dei trattamenti di integrazione salariale, il modello cartaceo verrà definitivamente dismesso con il futuro passaggio dell’acquisizione di tutti i dati utili al pagamento diretto tramite i flussi UniEmens”.

Dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro arriva la notizia che, dopo una lunga attesa, la semplificazione andrà oltre: nascerà Uniemens CIG.

“Daremo i nostri migliori suggerimenti per la riuscita di questa iniziativa, auspicando che i processi semplificativi siano estesi a tutta la procedura degli ammortizzatori sociali”.

Ha commentato la presidente Marina Calderone, non resta che fare il nodo al fazzoletto e attendere la novità.

Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro - Comunicato stampa del 22 gennaio 2021
Semplificazione UniEmens/SR41: al via i lavori Inps a seguito della proposta dei Consulenti del Lavoro

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network