Gli adempimenti per il conguaglio del sostituto d’imposta: l’evento formativo del 12 luglio

Giuseppe Guarasci - Modello 730

Adempimenti per il conguaglio del sostituto d'imposta: dall'inquadramento normativo al flusso telematico del modello 730-4 con un focus sulle operazioni da mettere in atto. Sono questi i temi al centro del prossimo webinar gratuito organizzato da TeamSystem e Informazione Fiscale. Appuntamento online con l'evento formativo lunedì 12 luglio alle ore 15.00.

Gli adempimenti per il conguaglio del sostituto d'imposta: l'evento formativo del 12 luglio

Quali sono gli adempimenti per il sostituto di imposta che opera il conguaglio? Dalla comunicazione all’Agenzia delle Entrate fino alla conclusione del flusso del modello 730-4 che contiene il risultato contabile delle dichiarazioni: tutti i passaggi da seguire al centro dell’evento formativo organizzato da TeamSystem e Informazione Fiscale per lunedì 12 luglio 2021 alle ore 15.00.

Il webinar gratuito, che rientra in un ciclo più ampio di incontri, sarà un’occasione per fare una carrellata delle operazioni da porre in essere, partendo dall’inquadramento normativo si arriverà alle modalità da seguire e alle tempistiche da rispettare nelle operazioni di conguaglio.

Durante l’appuntamento con i consulenti del lavoro ci sarà anche spazio per conoscere il modulo Amministrazione e Gestione del Personale di TeamSystem Studio che permette di gestire le risorse umane in tutte le fasi del processo amministrativo fornendo gli strumenti utili per l’elaborazione delle buste paga, la gestione LUL (Libro Unico del Lavoro), la gestione degli adempimenti fiscali, e le rilevazioni di presenze da sistemi esterni automatizzati.

Relatori dell’evento saranno il Dottor Giuseppe Guarasci per Informazione Fiscale e la Dottoressa Giovanna De Chiara per TeamSystem.

Adempimenti per il conguaglio del sostituto d’imposta: si parte con la comunicazione

Come stabilito dall’art. 64, c.3 DPR 600/73, il sostituto d’imposta è il soggetto obbligato al pagamento dell’imposta in luogo di altri, per fatti o situazioni a essi riferibili.

Con questo termine ci si riferisce, ad esempio, ai datori di lavoro che, in qualità di sostituti, trattengono una parte delle somme che dovrebbero corrispondere ai sostituiti in base al rapporto che hanno con questi ultimi.

Oltre a trattenere e versare le imposte per conto del sostituito, questa figura deve tener conto del risultato contabile delle dichiarazioni dei redditi con modello 730 e procedere con le operazioni di conguaglio.

Il primo passaggio per procedere correttamente con gli adempimenti è quello di comunicare all’Agenzia delle Entrate di essere i destinatari dei risultati finali di modelli 730, attraverso la ricezione del flusso 730-4.

Il sostituto di imposta, quindi, deve preventivamente effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate e può farlo in due modi:

Gli adempimenti del sostituto d’imposta: dal flusso del modello 730-4 alle operazioni di conguaglio

A questo punto il soggetto risulta inserito nel flusso:

  • CAF e professionisti abilitati devono comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate il risultato contabile delle dichiarazioni 730 (modello 730-4);
  • l’Agenzia delle Entrate a sua volta fornisce le informazioni ai sostituti d’imposta o a gli intermediari da questi incaricati.

La ricezione del modello 730-4 è il punto di partenza per effettuare le operazioni di conguaglio.

Secondo le novità introdotte dal D.L. 124/2019, infatti, le somme risultanti dal prospetto di liquidazione dovranno essere rimborsate o trattenute sulla

prima retribuzione utile e comunque sulla retribuzione di competenza del mese successivo a quello in cui il sostituto ha ricevuto il predetto prospetto di liquidazione”

Come si traduce la regola sul piano pratico?

Se il modello 730-4 è ricevuto dal sostituto d’imposta nel mese di giugno, le operazioni di conguaglio saranno contabilizzate a partire dalla retribuzione di competenza di luglio; se il modello 730-40 è ricevuto dal sostituto d’imposta nel mese di luglio, le operazioni di conguaglio cominceranno con la retribuzione di competenza di agosto, e così via.

In ogni caso la scadenza del 16 gennaio 2022 segna il limite massimo per le liquidazioni in busta paga dei modelli 730/2021.

L’evento formativo del 12 luglio 2021 sarà la giusta occasione per ripercorrere tappe, modalità e tempi da rispettare per procedere correttamente con gli adempimenti.

Ma anche per analizzare le potenzialità di alcuni strumenti di supporto nelle operazioni di conguaglio, e non solo, come il modulo Amministrazione e Gestione del Personale di TeamSystem Studio che tra le altre funzioni permette l’elaborazione delle buste paga, la gestione del Libro Unico del Lavoro e degli adempimenti fiscali e previdenziali.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network