Bonus prima casa under 36, escluso chi fa il compleanno nell’anno del rogito

Tommaso Gavi - Imposte

Bonus prima casa under 36, non ha diritto all'agevolazione chi compie il trentaseiesimo anno nello stesso anno solare del rogito. Lo chiarisce la circolare numero 12 del 14 ottobre 2021. L'interpretazione appare restrittiva rispetto alla disposizione del decreto Sostegni bis. Un focus sul requisito dell'età.

Bonus prima casa under 36, escluso chi fa il compleanno nell'anno del rogito

Bonus prima casa under 36, ha diritto all’agevolazione prevista dal decreto Sostegni bis chi fa il trentaseiesimo compleanno nell’anno del rogito?

Stando ai chiarimenti della circolare numero 12 del 14 ottobre 2021 dell’Agenzia delle Entrate tali soggetti non possono avere accesso ai benefici.

Può beneficiare dell’agevolazione solo chi compie gli anni nell’anno successivo al contratto definitivo di compravendita.

In altre parole, se il rogito è stipulato nel 2021, l’acquirente deve compiere 36 anni nel 2022.

Se il rogito è stipulato nel 2022, il compleanno del soggetto deve cadere nel 2023.

Bonus prima casa under 36, escluso chi fa il compleanno nell’anno del rogito

Per beneficiare del bonus prima casa per giovani under 36 si deve rispettare i requisiti soggettivi previsti dall’articolo 64 del decreto Sostegni bis.

Nello specifico sono due le condizioni da soddisfare, a livello soggettivo:

A fornire i chiarimenti a riguardo è la circolare numero 12 del 14 ottobre 2021 dell’Agenzia delle Entrate in cui si legge quanto segue:

il legislatore introduce un elemento di carattere anagrafico, limitando l’applicazione dell’agevolazione ai soggetti acquirenti che, nell’anno solare in cui viene stipulato l’atto traslativo, non abbiano ancora compiuto il trentaseiesimo anno d’età.

Per sciogliere ogni dubbio, nella stessa circolare viene riportato un esempio concreto:

-* Tizio, che stipulerà un atto di acquisto di un immobile ad uso abitativo nell’ottobre 2021 e compirà 36 anni di età nel dicembre 2021, non beneficerà dell’agevolazione;

  • Caio, che stipulerà un atto di acquisto di un immobile ad uso abitativo nell’ottobre 2021 e compirà 36 anni di età nel gennaio 2022, al ricorrere degli altri requisiti normativamente previsti, beneficerà dell’agevolazione.

Se il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate non lascia spazio a situazioni non definite, tuttavia l’interpretazione appare restrittiva.

Mentre non si pongono problemi sul requisito dell’ISEE, previsto dal comma 6 dell’articolo 64 del decreto Sostegni bis, qualche perplessità rimane su quanto disposto dal comma 2 dello stesso articolo, che si riferisce al requisito dell’età anagrafica.

Bonus prima casa under 36, focus sull’età

A stabilire il requisito anagrafico per accedere al bonus prima casa per giovani under 36 è il comma 2 dell’articolo 64 del decreto Sostegni bis.

Il testo della disposizione è il seguente:

“2. All’articolo 1, comma 48, lettera c), della legge 27 dicembre 2013, n. 147, le parole «di età inferiore ai trentacinque anni titolari di un rapporto di lavoro atipico di cui all’articolo 1 della legge 28 giugno 2012, n. 92» sono sostituite dalle seguenti: «che non hanno compiuto trentasei anni di età.».”

In altre parole viene modificato il requisito soggettivo del Fondo di garanzia per la prima casa prevista, riordinato dalla Legge di Bilancio 2014.

Tra le categorie con priorità nell’accesso al fondo vengono inseriti i “giovani che non hanno compiuto trentasei anni di età”.

Non viene quindi specificato che il compimento del trentaseiesimo anno di età non debba cadere nell’anno in cui è stipulato il rogito.

In altre parole, soffermandosi sull’interpretazione letterale della norma si sarebbe potuto ricomprendere quanti compiono 36 anni in data successiva al rogito, anche se nello stesso anno.

Al momento, tuttavia, ci si deve attenere all’interpretazione fornita dall’Agenzia delle Entrate che esclude tale possibilità.

Stando ai chiarimenti dell’Amministrazione finanziaria, quindi:

  • se il rogito viene stipulato nel 2021, possono avere accesso all’agevolazione i nati a partire dal 1° gennaio 1986;
  • se il rogito viene stipulato nel 2022, avranno diritto all’agevolazione i nati a partire dal 1° gennaio 1987.

Il termine ultimo per beneficiare dell’agevolazione è il 30 giugno 2022.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network