Società sportive: come iscriversi al Registro nazionale delle attività dilettantistiche, attivo dal 31 agosto

Francesco Rodorigo - Leggi e prassi

Il Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche è attivo dal 31 agosto 2022. Certifica la natura dilettantistica delle società e sostituisce il precedente gestito dal CONI. Per iscriversi è necessario presentare la domanda sul sito del Dipartimento dello Sport. ASD e SSD già iscritte al vecchio saranno trasferite automaticamente. Tramite l'iscrizione è possibile acquisire personalità giuridica.

Società sportive: come iscriversi al Registro nazionale delle attività dilettantistiche, attivo dal 31 agosto

Le società e associazioni sportive possono iscriversi al nuovo Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche, attivo dal 31 agosto 2022.

Il Registro è stato istituito dal decreto legislativo n. 39/2021, che ha introdotto alcune semplificazioni nella riforma dello sport e va a sostituire il precedente gestito dal CONI.

L’iscrizione al Registro certifica la natura sportiva dilettantistica dell’attività svolta da società e associazioni, garantendo tutti gli effetti che derivano da tale qualifica.

Per iscriversi è necessario inviare la domanda tramite l’apposita piattaforma messa a disposizione sul sito del Dipartimento dello Sport. Con l’iscrizione è possibile, inoltre, acquisire personalità giuridica.

Le ASD e SSD già iscritte nel vecchio registro saranno trasferite automaticamente.

ASD e SSD, il Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche è attivo dal 31 agosto 2022

Come comunicato dal Dipartimento dello Sport, dal 31 agosto 2022 è attivo il Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche.

Attraverso l’iscrizione al Registro società e associazioni potranno ottenere la certificazione della natura dilettantistica delle attività sportive svolte, e di conseguenza fruire di tutti i benefici e le agevolazioni previste dall’ordinamento.

Il Registro è stato istituito dal decreto legislativo n. 39/2021 che semplifica la cosiddetta riforma dello sport (Dlgs n. 36/2021) e sostituisce quello vecchio gestito dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI).

Questo è gestito interamente con modalità telematiche e vi sono iscritte le società e associazioni sportive dilettantistiche (ASD e SSD) che svolgono attività sportiva, compresa l’attività didattica e formativa, operanti nell’ambito di una Federazione sportiva nazionale, Disciplina sportiva associata o di un Ente di promozione sportiva riconosciuti dal CONI.

In una sezione speciale, sono iscritte anche le società e le associazioni sportive riconosciute dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP).

I requisiti per l’iscrizione sono i seguenti:

  • avere sede legale in uno degli Stati membri dell’UE e almeno una sede operativa nel territorio italiano;
  • avere un valido rapporto di affiliazione con un Organismo sportivo;
  • non essere assimilabili ad associazioni/società di secondo livello;
  • non costituire un’articolazione territoriale dell’Organismo sportivo di appartenenza, ad eccezione del Centro Universitario Sportivo Italiano (CUSI);
  • svolgere comprovata attività sportiva dilettantistica;
  • aver adottato uno statuto conforme alla normativa in materia.

Con la domanda di iscrizione al Registro, inoltre, può essere presentata l’istanza di riconoscimento della personalità giuridica.

Società sportive: come iscriversi al Registro nazionale delle attività dilettantistiche, attivo dal 31 agosto

L’iscrizione al Registro, dunque, certifica la natura dilettantistica di società e associazioni sportive con conseguente possibilità di fruire di tutti i benefici e le agevolazioni previste.

Le ASD e SSD già iscritte nel vecchio registro saranno automaticamente trasferite nel nuovo. Queste dovranno solamente creare sulla piattaforma del Dipartimento dello Sport una nuova utenza in modo da consentire l’aggiornamento dei dati.

Gli enti di nuova costituzione, invece, per iscriversi dovranno inviare l’apposita domanda tramite la medesima piattaforma disponibile sul sito www.registro.sportesalute.eu seguendo le indicazioni riportate nel regolamento.

Dipartimento per lo Sport - Registro nazionale attività sportive dilettantistiche
Regolamento - Disciplina sulla tenuta, conservazione e gestione del registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche

Alla domanda è, inoltre, necessario allegare i dati anagrafici:

  • dell’Associazione o Società sportiva dilettantistica;
  • del legale rappresentante;
  • dei membri del consiglio direttivo;
  • dei membri degli altri organi previsti dallo statuto sociale (collegio dei probiviri, collegio dei revisori);
  • di tutti i tesserati, anche di quelli minori.

In aggiunta si dovranno specificare anche i seguenti dettagli:

  • le attività (sportive, didattiche e formative) svolte dai tesserati delle singole Società e Associazioni sportive affiliate;
  • l’elenco degli impianti utilizzati per lo svolgimento dell’attività sportiva praticata e i dati relativi ai contratti che attestano il diritto di utilizzo degli stessi (concessioni, locazioni, comodati);
  • i contratti di lavoro sportivo e le collaborazioni amatoriali, con indicazione dei soggetti, dei compensi e delle mansioni svolte.

Entro 45 giorni dalla presentazione della domanda, il Dipartimento per lo Sport, verificato il possesso dei requisiti, può:

  • accogliere la domanda e iscrivere l’ente;
  • rifiutare l’iscrizione con provvedimento motivato;
  • richiedere di integrare la documentazione inviata.

Nel caso in cui il deposito dei documenti sia mancante o incompleto, o non siano state inserite le informazioni obbligatorie, il Dipartimento concede 180 giorni per adempiere all’obbligo, scaduti i quali l’ente è cancellato dal Registro.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network