Richiedere il bonus vacanze 2021 è ancora possibile? Le novità riguardano solo l’utilizzo

Rosy D’Elia - Irpef

Richiedere il bonus vacanze 2021 è ancora possibile? Le ultime novità previste dal Decreto Sostegni bis riguardano l'utilizzo del beneficio, che al momento è riservato solo a chi ha presentato domanda e ottenuto il voucher entro la scadenza del 31 dicembre 2020, così come previsto dalla norma in vigore.

Richiedere il bonus vacanze 2021 è ancora possibile? Le novità riguardano solo l'utilizzo

Richiedere il bonus vacanze 2021 è ancora possibile? È una domanda che molti si stanno ponendo in questo momento, ma la risposta è negativa: solo chi ha presentato domanda entro la scadenza del 31 dicembre 2020 ha la possibilità di utilizzarla fino alla fine di quest’anno.

La riapertura, le ferie in arrivo e le novità del Decreto Sostegni bis hanno riacceso i riflettori su un’agevolazione che lo scorso anno non ha avuto il successo previsto.

Attualmente, però, resta riservata a chi ne ha fatto richiesta e non ne ha ancora beneficiato.

Le domande per ottenere lo sconto sui servizi offerti dalle strutture aderenti, non solo alberghi, e la detrazione da inserire nella dichiarazione dei redditi sono chiuse.

Solo modificando il testo della norma, si potrebbe aprire una nuova finestra di accesso ai benefici, che possono arrivare fino a 500 euro.

Bonus vacanze 2021Nucleo familiareImporto (80 per cento come sconto+20 per cento come detrazione)
- Più di tre persone 500 euro
- Due persone 300 euro
- Una persona 150 euro

Richiedere il bonus vacanze 2021 è ancora possibile? Le novità riguardano solo l’utilizzo

L’anno scorso il voucher, riservato alle famiglie con un ISEE fino a 40.000 euro, che dà diritto a uno sconto da utilizzare presso le strutture aderenti e a una detrazione da utilizzare nella dichiarazione dei redditi è partito in sordina: l’atteso boom di domande non è mai arrivato.

E infatti al 23 settembre 2020 erano state presentate solo 1,5 milioni di richieste mentre erano state previste risorse utili a soddisfare 5,1 milioni di domande.

In questi 12 mesi, però, la regole alla base del bonus vacanze, contenute nell’articolo 176 del Decreto Rilancio, sono state modificate più volte rendendolo anche più appetibile.

Solo per citare gli ultimi due interventi, il Decreto Milleproroghe ha esteso il periodo in cui è possibile utilizzarlo, la scadenza attualmente è fissata al 31 dicembre 2021, e il Decreto Sostegni bis ha aggiunto anche agenzie di viaggi e tour operator alla lista di strutture che possono aderire all’iniziativa. Prima coinvolti solo come tramite per il pagamento.

L’agevolazione si basa infatti su un preciso meccanismo che coinvolge direttamente anche gli operatori del turismo:

  • le famiglie che lo hanno richiesto e ottenuto nei tempi previsti possono utilizzare il voucher, pari all’80 per cento del valore totale del beneficio riconosciuto, presso tutte le strutture o le agenzie aderenti all’iniziativa;
  • la struttura o l’agenzia scelta applica lo sconto sul prezzo dei servizi;
  • a sua volta, poi, recupera la somma sotto forma di credito di imposta;
  • il contribuente utilizza la restante parte del 20 per cento sotto forma di detrazione nella dichiarazione dei redditi.

Richiedere il bonus vacanze 2021 è ancora possibile? Le novità riguardano solo l’utilizzo

Le novità, però, non hanno interessato il comma 5-bis dell’articolo 176 del Decreto Rilancio che stabilisce i tempi da rispettare per presentare domanda.

Il testo attuale, infatti, riporta una scadenza per richiedere il bonus vacanze ormai superata:

“5-bis. Ai fini della concessione dell’agevolazione sono prese in considerazione le domande presentate entro il 31 dicembre 2020, secondo le modalità applicative già definite ai sensi del comma 6.”

Anche alla luce del fatto che le ultime modifiche apportate alla norma riguardano l’utilizzo, sia nei tempi che nei modi, e sono arrivate dopo la data del 30 dicembre 2020 con il Decreto Sostegni bis, DL n. 73/2021, ci si attendeva anche una proroga per la domanda. Mai arrivata.

La conversione del testo potrebbe essere la prossima occasione per aggiustare il tiro e permettere a nuovi contribuenti di accedere al bonus vacanze 2021.

Bisogna considerare, però, che il Parlamento ha a disposizione 60 giorni per trasformare in legge il DL n. 73 del 25 maggio 2021 e che la nuova chance arriverebbe in ogni caso quando la maggior parte degli italiani avrà già prenotato le vacanze estive.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network