Detrazioni fiscali acquisto condizionatori 2018

Redazione - Irpef

Detrazioni fiscali per l'acquisto di condizionatori nel 2018: ecco quelle previste per acquisti con lavori di ristrutturazione e senza.

Detrazioni fiscali acquisto condizionatori 2018

Detrazioni fiscali per l’acquisto di condizionatori: ecco quelle che è possibile richiedere nel 2018 se si effettuano lavori di ristrutturazione o meno.

Con la proroga del bonus ristrutturazioni e del bonus mobili al 50%, così come dell’Ecobonus al 65%, anche per le spese sostenute nel 2018 sarà possibile beneficiare delle detrazioni Irpef per l’acquisto di condizionatori.

Per questa tipologia di spesa sono previste diverse opzioni ed a fare la differenza è se l’acquisto di condizionatore sia legato a spese di ristrutturazione o se sia stato sostenuto senza aver ristrutturato l’abitazione.

L’importo del bonus condizionatori previsto per il 2018 verrà riconosciuto in 10 rate di pari importo e dovrà essere richiesto in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi.

Di seguito alcune indicazioni utili su quando spettano le detrazioni fiscali 2018 per l’acquisto di condizionatori con o senza lavori di ristrutturazione.

Detrazioni fiscali acquisto condizionatori 2018

Chi acquista un condizionatore entro il 31 dicembre 2018 ha la possibilità di beneficiare di detrazioni fiscali dal 50% al 65%.

Di seguito vedremo caso per caso quando si applicano i diversi sconti fiscali Irpef o Ires.

In linea generale, per l’acquisto di condizionatori la legge attualmente riconosce la possibilità di beneficiare delle seguenti detrazioni fiscali:

  • bonus condizionatori del 50% legato a lavori di ristrutturazione;
  • bonus condizionatori del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a seguito di lavori di ristrutturazione;
  • bonus condizionatori del 65% per lavori di risparmio energetico.

Vediamo di seguito tutte le regole previste.

Detrazioni fiscali acquisto condizionatori 2018 con lavori di ristrutturazione

Nella casistica delle detrazioni fiscali riconosciute sulle spese di acquisto di condizionatori effettuate fino al 31 dicembre 2018 rientrano quelle previste a seguito di lavori di ristrutturazione.

Il bonus per l’acquisto di condizionatori dopo aver ristrutturato casa spetta nella misura del 50% delle spese sostenute.

La detrazione fiscale del 50% a seguito di lavori di ristrutturazione edilizia spetta per l’acquisto di climatizzatori con pompa di calore utilizzabili sia in estate che per il riscaldamento nella stagione invernale finalizzati ad integrare o sostituire l’impianto esistente.

L’importo massimo di detrazione, riconosciuta in 10 quote annuali di pari importo e richiedibile in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi, è di 96 mila euro e per poterne beneficiare è necessario che il pagamento venga effettuato tramite bonifico parlante.

Per maggiori dettagli si consiglia di consultare l’approfondimento sul bonus ristrutturazioni 2018

Detrazioni fiscali acquisto condizionatori 2018 con bonus mobili

Sempre a seguito di lavori di ristrutturazione edilizia e sempre nella misura del 50% della spesa sostenuta si potrà beneficiare delle detrazioni previste dal bonus mobili anche per l’acquisto di condizionatori.

Per beneficiare dell’agevolazione fiscale è necessario che il condizionatore sia di classe A+ o superiore, così come previsto per il resto degli elettrodomestici acquistabili con l’agevolazione del bonus mobili 2018.

Anche in questo caso la detrazione Irpef verrà riconosciuta per 10 anni e fino ad un massimo di 10.000 euro di spesa.

Per maggiori dettagli si consiglia di consultare l’approfondimento sul bonus mobili 2018

Detrazioni fiscali acquisto condizionatori senza ristrutturazione al 65% con l’Ecobonus

Per chi non ha e non intende effettuare lavori di ristrutturazione è prevista un’ultima possibilità, cioè quella di beneficiare delle detrazioni fiscali per l’acquisto di condizionatori ad alta efficienza energetica.

Si tratta del meglio noto Ecobonus al 65%, recentemente prorogato per tutte le spese sostenute nel 2018.

In questo caso di potrà beneficiare delle detrazioni fiscali esclusivamente per l’acquisto di climatizzatore con pompa di calore utilizzabile sia per la climatizzazione estiva che invernale acquistati in sostituzione di impianti di riscaldamento già esistenti.

L’importo massimo detraibile è pari in questo caso a 30.000 euro, ovvero il 65% di 46.145 euro. Anche in questo caso sarà necessario effettuare il pagamento esclusivamente a mezzo bonifico bancario o postale e conservare le ricevute dei pagamenti effettuati.

Per maggiori dettagli si consiglia di consultare l’approfondimento sull’ecobonus 2018.