Nuove tariffe INAIL: il vademecum in vista della scadenza del 16 maggio

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Nuove tariffe INAIL: per orientarsi tra le novità introdotte, l'Istituto ha pubblicato un vademecum con dettagli e istruzioni da seguire in vista dell'autoliquidazione dei premi, in scadenza il 16 maggio.

Nuove tariffe INAIL: il vademecum in vista della scadenza del 16 maggio

Nuove tariffe INAIL: la Legge di Bilancio 2019, in particolare nei commi 1121-1128 dell’articolo 1, ha previsto una revisione delle somme che le aziende devono pagare per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Dopo la firma dei decreti interministeriali e l’approvazione della Corte dei Conti, sono ufficialmente in vigore dal 1° gennaio 2019 le nuove tariffe ridotte per una media del 32%.

Alla luce delle novità introdotte, le scadenze previste a febbraio per le autoliquidazioni dei premi sono state differite al 16 maggio 2019, nelle mani delle imprese che devono orientarsi nel sistema rivisto dalla Manovra un vademecum con informazioni, dettagli e istruzioni pubblicato dall’INAIL, Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro.

Nuove tariffe INAIL: un vademecum dell’Istituto con le istruzioni per orientarsi

Come si legge nella notizia del 2 maggio, la pubblicazione, a cura della Direzione centrale pianificazione e comunicazione, della Direzione centrale rapporto assicurativo, della Consulenza statistico attuariale e della Consulenza tecnica accertamento rischi e prevenzione centrale, descrive le caratteristiche dell’impianto tariffario entrato in vigore dopo 20 anni dall’ultimo aggiornamento.

La rielaborazione delle tariffe ha riguardato l’aggiornamento del nomenclatore agli attuali fattori di rischio e l’introduzione di nuove voci, il ricalcolo dei tassi medi e il meccanismo di oscillazione del tasso per andamento infortunistico.

In questo nuovo assetto sono stati confermati gli incentivi per le aziende virtuose che investono in prevenzione, così come è ancora in vigore la riduzione del premio per gli interventi di prevenzione realizzati in ambito aziendale, e l’impegno per il sostegno dei progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro previsti dal Testo Unico del 2008.

Dal punto di vista delle aziende, il Ministero del Lavoro ha stimato un risparmio complessivo di circa 1,7 miliardi di euro in tre anni. Ma la riduzione dei costi per le imprese è pari a una media del 32%, ciò vuol dire che non tutti traggono lo stesso vantaggio dalle nuove tariffe e addirittura per alcuni non c’è nessun beneficio.

Un esempio è rappresentato dal settore edilizio: alcune aziende si trovano a versare addirittura somme più alte.

Nuove tariffe INAIL: tutte le istruzioni in vista delle scadenze del 16 maggio

Tutti, però, devono rispettare le stesse scadenze. Le nuove tariffe sono in vigore dal 1° gennaio 2019 e per consentire l’adeguamento dei flussi gestionali, quest’anno sono state prorogati al 16 maggio i termini per:

  • l’invio della comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte, solitamente prevista per il 16 febbraio;
  • il versamento, tramite F24 e F24EP, dei premi ordinari, dei premi speciali unitari artigiani, dei premi relativi al settore navigazione, solitamente previste per il caso di pagamento rateale dovranno essere versate le prime due rate della rateazione;
  • la presentazione telematica delle dichiarazioni delle retribuzioni, solitamente prevista per il 28 febbraio 2019.

Il vademecum elaborato dall’INAIL è uno strumento utile per fare chiarezza sulle novità che hanno ridefinito l’impianto dei premi.

Dalla revisione della tariffa ordinaria dei dipendenti delle gestioni Industria, Artigianato, Terziario e Altre attività agli approfondimenti dedicati alle modalità di applicazione delle tariffe e alle gestioni tariffarie degli artigiani autonomi e degli addetti del settore navigazione, i contenuti della pubblicazione si articolano in 5 sezioni:

  • revisione delle tariffe;
  • struttura delle nuove tariffe;
  • modalità per l’applicazione delle tariffe;
  • tariffe dei premi per altre gestioni tariffarie;
  • miglioramento delle prestazioni economiche, correlato alla revisione delle tariffe.

Di seguito la pubblicazione INAIL in versione integrale.

PDF - 2.6 Mb
Nuove tariffe INAIL: il vademecum
Scarica il vademecum realizzato dall’Istituto sulle nuove tariffe INAIL

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it