Cessione del credito bonus casa 2020: nuovo modulo, istruzioni e specifiche tecniche

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Cessione del credito bonus casa 2020, dall'ecobonus 110% alle detrazioni ordinarie sulle ristrutturazioni: cambia il modulo dell'Agenzia delle Entrate. Nel provvedimento del 12 ottobre 2020 le nuove istruzioni e le specifiche tecniche per l'invio telematico.

Cessione del credito bonus casa 2020: nuovo modulo, istruzioni e specifiche tecniche

Nuovo modulo ed istruzioni per la cessione del credito relativa ai bonus casa 2020. Non solo l’ecobonus del 110%, ma anche le detrazioni ordinarie su ristrutturazioni e facciate potranno essere monetizzate dal 15 ottobre 2020.

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate pubblicato il 12 ottobre 2020 aggiorna ed adegua il modulo per la comunicazione della cessione del credito. Rispetto alla versione pubblicata in data 8 agosto, la nuova modulistica contiene alcune lievi modifiche, necessarie per una gestione ottimale della cessione del credito per tutti i lavori indicati all’articolo 121 del decreto Rilancio.

Si tratta dell’elenco dei bonus casa per i quali, nel 2020 e nel 2021, si potrà scegliere di cedere il credito d’imposta riconosciuto e richiedere l’applicazione dello sconto in fattura. In ambedue i casi, bisognerà trasmettere il modello per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate a partire dal 15 ottobre 2020.

Cessione del credito bonus casa 2020: nuovo modulo, istruzioni e specifiche tecniche

La novità più rilevante del provvedimento pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 12 ottobre 2020 consiste nella messa a disposizione delle specifiche tecniche per la trasmissione del modello di comunicazione per la cessione del credito.

Si tratta dell’ultimo tassello atteso per dare il via alle misure previste dal decreto Rilancio in relazione alle modalità di fruizione dei bonus sui lavori in casa sostenuti nel 2020 e nel 2021 e del superbonus 110%.

L’esercizio dell’opzione per la cessione del credito partirà dal 15 ottobre 2020.

A tal fine, i contribuenti interessati alla monetizzazione dei bonus casa riconosciuti sulle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di efficienza energetica, di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica, dovranno utilizzare il nuovo modulo aggiornato dall’Agenzia delle Entrate.

Sono modifiche lievi quelle apportate rispetto alla versione del modello e delle istruzioni per la compilazione pubblicate l’8 agosto 2020. Nel dettaglio, a cambiare sono i dati relativi al quadro A, relativo all’intervento effettuato.

Tra le novità, l’Agenzia delle Entrate evidenzia che il campo “Intervento trainato Superbonus” è rinominato “Intervento Superbonus” e nelle istruzioni per compilare la comunicazione per la cessione del credito, viene riportato che la casella dovrà essere barrata se l’intervento selezionato nel campo “Tipologia intervento” rientri tra i lavori trainati (efficienza energetica, installazione impianti fotovoltaici e sistemi di accomulo o colonnine di ricarica), eseguiti congiuntamente ad uno degli interventi trainanti ammessi al superbonus 110% o sia un lavoro di adeguamento antisismico eseguito in zone 1, 2 o 3.

L’aggiornamento al modello per comunicare l’esercizio dell’opzione per la cessione del credito e lo sconto in fattura, e le relative istruzioni, è funzionale alla gestione delle opzioni per tutte le tipologie di interventi indicati all’articolo 121 del decreto n. 34 del 19 maggio 2020.

Agenzia delle Entrate - provvedimento 12 ottobre 2020
Modifiche al modello per la comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica, approvato con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’8 agosto 2020, e alle relative istruzioni. Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello di comunicazione
Modello comunicazione cessione credito bonus casa 2020
Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica (ver. 12 ottobre 2020)
Istruzioni compilazione modello cessione credito
Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica - Istruzioni dell’Agenzia delle Entrate (ver. 12 ottobre 2020)

Comunicazione cessione del credito, pronte le specifiche tecniche per i bonus casa 2020

L’aggiornamento al modello per la cessione del credito e delle relative istruzioni si affianca alla messa a disposizione delle specifiche tecniche per l’invio della comunicazione telematica.

Tutto pronto, quindi, per l’avvio dell’esercizio dell’opzione, dal 15 ottobre. La scadenza per comunicare di voler cedere il credito d’imposta spettante, in relazione ai bonus indicati dall’articolo 121 del decreto Rilancio, è fissata al 16 marzo dell’anno successivo a quello di maturazione della detrazione.

La cessione del credito, sia per il superbonus 110% che per i bonus ordinari, può essere disposta in favore:

  • dei fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi
  • di altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti)
  • di istituti di credito e intermediari finanziari.

I soggetti che ricevono il credito hanno, a loro volta, la facoltà di cessione.

Come riportato nelle specifiche tecniche pubblicate dall’Agenzia delle Entrate, dopo l’invio della comunicazione per la cessione del credito sarà possibile trasmettere una comunicazione sostitutiva, compilando i campi 32 e 33 del record B nei quali andranno riportati gli estremi del protocollo telematico della comunicazione che precedentemente inviata.

La sostituzione di un comunicazione può essere richiesta entro il 5 del mese successivo quello di invio della Comunicazione da sostituire. Le richieste di sostituzione pervenute successivamente a tale data saranno scartate in fase di accoglienza.

Sarà altresì possibile annullare integralmente una comunicazione precedentemente inviata. Nella comunicazione di annullamento dovranno risultare compilati i campi 32, 33 e 34 del record B nei quali andranno riportati gli estremi del protocollo telematico della comunicazione che si intende annullare e non dovranno essere compilati i dati dei quadri A, B, C e D.

Anche l’annullamento potrà essere richiesto entro il 5 del mese successivo quello di invio della Comunicazione da annullare.

Specifiche tecniche comunicazione cessione del credito
Specifiche tecniche per la predisposizione e trasmissione telematica delle Comunicazioni dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network