Modello Redditi SP 2018: bozza e istruzioni

Giuseppe Guarasci - Dichiarazione dei redditi

Modello Redditi SP 2018 e istruzioni pubblicati in bozza dall'Agenzia delle Entrate il 22 gennaio 2018. Ecco novità e cosa cambia.

Modello Redditi SP 2018: bozza e istruzioni

Modello Redditi SP 2018 e istruzioni pubblicate in bozza dall’Agenzia delle Entrate il 22 gennaio.

La dichiarazione dei redditi per le società di persone dovrà essere presentata entro la scadenza del 31 ottobre 2018 a seguito delle novità sui termini di presentazione delle dichiarazioni 2018 introdotte con la Legge di Bilancio 2018.

Nelle istruzioni per la compilazione del modello Redditi SP 2018 trovano spazio le novità in vigore per il periodo d’imposta 2017, tra cui la nuova disciplina per le imprese sociali introdotta con il d.lgs. 3 luglio 2017, n. 112.

Di seguito il modello Redditi SP 2018 pubblicato in bozza e le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate da scaricare per conoscere tutte le novità.

Modello Redditi SP 2018: bozza

La bozza del modello Redditi SP 2018 è stata pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 22 gennaio 2018 accompagnata dalle relative istruzioni.

Anche per l’invio della dichiarazione dei redditi delle società di persone la scadenza viene fissata al 31 ottobre 2018, per effetto delle novità previste dalla Legge di Bilancio.

Nella sezione “modelli in bozza” del sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile consultare tutti i modelli di dichiarazione dei redditi relativi all’anno d’imposta 2018 attualmente messi a disposizione di contribuenti ed intermediari.

Si allega di seguito la bozza del modello Redditi SP 2018 da scaricare:

PDF - 2.8 Mb
Modello Redditi SP 2018 - bozza
Scarica la bozza del modello Redditi per le società di persone pubblicato in bozza dall’Agenzia delle Entrate il 22 gennaio 2018

Istruzioni modello Redditi SP 2018

Nel modello Redditi SP bisognerà dichiarare i redditi prodotti nell’anno al fine di determinare la quota di reddito o perdita imputabile a ciascun socio o associato per il calcolo delle imposte personali Irpef o Ires.

Le istruzioni per la compilazione e presentazione del modello Redditi SP 2018 si arricchiscono con importanti novità.

Prima di analizzare quelle principali, si mettono di seguito a disposizione dei lettori le istruzioni in bozza pubblicate dall’Agenzia delle Entrate:

PDF - 1.8 Mb
Modello Redditi SP 2018 - istruzioni
Scarica le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione del modello Redditi SP 2018

Novità modello Redditi SP 2018

Nel calcolo del reddito d’impresa relativo all’anno d’imposta 2018 e da dichiarare all’interno del modello Redditi SP 2018 intervengono alcune importanti novità, a partire dalla proroga del super e dell’iper ammortamento, ma non solo.

In merito alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di riqualificazione energetica degli edifici e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, al Quadro RP è stata inserita la colonna “Tipo” per identificare le varie tipologie di spese sostenute per gli interventi sostenuti a cui si applicano diverse percentuali di detrazione.

In merito al regime di tassazione agevolata del Patent Box è stato inserito un apposito prospetto per chi ha esercitato l’opzione in merito ai marchi d’impresa per i primi due periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2014 e che a partire dal terzo periodo d’imposta successivo alla predetta data e per ciascun periodo d’imposta di efficacia dell’opzione devono fornire le informazioni richieste (art. 13 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 28 novembre 2017).

Un insieme di novità che riguardano anche la nuova modalità di determinazione del reddito d’impresa secondo i principi del criterio di cassa e le nuove modalità di applicazione della branch exemption per le imprese residenti.

Chi deve presentare il modello Redditi SP 2018

Sono obbligati alla presentazione del modello REDDITI SP - Società di persone ed equiparate - le società e le associazioni, residenti nel territorio dello Stato, di seguito elencate:

  • società semplici;
  • società in nome collettivo e in accomandita semplice;
  • società di armamento (equiparate alle società in nome collettivo o alle società in accomandita semplice, a seconda che siano state costituite all’unanimità o a maggioranza);
  • società di fatto o irregolari (equiparate alle società in nome collettivo o alle società semplici a seconda che esercitino o meno attività commerciale);
  • associazioni senza personalità giuridica costituite fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni;
  • aziende coniugali se l’attività è esercitata in società fra i coniugi (coniugi cointestatari della licenza ovvero coniugi entrambi imprenditori);
  • gruppi europei di interesse economico GEIE.

Al contrario, non devono presentare il modello REDDITI SP:

  • le aziende coniugali non gestite in forma societaria (i coniugi, in questo caso, devono presentare il modello REDDITI Persone fisiche, utilizzando i quadri di specifico interesse);
  • le società di persone ed equiparate non residenti nel territorio dello Stato (in questo caso va compilato il modello REDDITI SC o il modello REDDITI ENC);
  • i condomini; questi devono invece presentare il modello 770 quali sostituti d’imposta per le ritenute effettuate.