Giornalisti dipendenti, istruzioni e servizio INAIL per gli infortuni tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023

Tommaso Gavi - Leggi e prassi

Per gli infortuni di giornalisti dipendenti si dovranno seguire le istruzioni INAIL della circolare numero 44 del 5 dicembre, con le indicazioni sul passaggio di gestione tra INPGI e INAIL per il periodo tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023. Dalle procedure agli importi, passando per i contributi dovuti dai datori di lavoro e i servizi online

Giornalisti dipendenti, istruzioni e servizio INAIL per gli infortuni tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023

L’INAIL fornisce le istruzioni per gli infortuni dei giornalisti con contratto di lavoro dipendente, in relazione al periodo compreso tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023.

Nonostante le disposizioni previste dalla Legge di Bilancio 2022, per tale periodo si deve fare riferimento alle regole dell’INPGI, Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani “Giovanni Amendola”.

La gestione tuttavia è affidata all’INAIL. Con la circolare numero 44 del 2022 l’Istituto fornisce le istruzioni per il periodo transitorio e quelle per il versamento dei contributi da parte dei datori di lavoro.

I dettagli su regole, importi e indicazioni da seguire per le denunce di infortunio e per il pagamento dei contributi.

Dal 20 gennaio 2023 disponibile anche il servizio online per la richiesta del codice ditta per denunce mensili e le variazioni anagrafiche.

Giornalisti dipendenti, le istruzioni INAIL per gli infortuni tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023

Con la circolare numero 44 del 5 dicembre 2022 l’INAIL fornisce le istruzioni per la gestione degli infortuni di giornalisti con contratto di lavoro subordinato.

Il documento di prassi riguarda le regole e le procedure da seguire nel caso di infortuni di giornalisti professionisti, pubblicisti o praticanti nel periodo compreso tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023.

Le date individuano il periodo transitorio nel passaggio della gestione dall’INPGI all’INAIL, stabilito dalla Legge di Bilancio 2022.

Tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023, infatti, la gestione è affidata all’INAIL ma le regole da applicare sono quelle dei regolamenti dell’INPGI.

Nel documento di prassi vengono fornite:

  • le indicazioni da seguire per la denuncia di infortuni;
  • le istruzioni per i datori di lavoro per il versamento dei contributi e le relative scadenze.

Rientrano tra gli infortuni, oltre a quelli mortali, anche quelli che causano l’inabilità permanente assoluta o parziale del lavoratore (in questo caso solo se diminuisce in misura superiore al 5 per cento l’attitudine al lavoro).

Gli indennizzi previsti in caso di infortunio, sulla base delle tabelle INPGI, sono i seguenti:

  • invalidità permanente totale, 108.455,95 euro;
  • invalidità permanente parziale, 1.084,56 euro per punto di invalidità;
  • morte, 92.962,24 euro.

I moduli da utilizzare sono disponibili nella sezione sezione Moduli e modelli;Prestazioni; Prestazioni economiche; Infortuni giornalisti dal 1 luglio 2022 al 31 dicembre 2023 del sito dell’INAIL.

Le denunce devono essere presentate entro il termine di due anni dal giorno in cui si è verificato l’infortunio. Dovrà essere allegato:

  • il certificato medico che attesti gli effetti dell’infortunio;
  • il presumibile grado di invalidità permanente;
  • la documentazione medica relativa all’evento.

Tale documentazione deve essere inviata tramite PEC all’indirizzo [email protected]. L’oggetto deve essere il seguente: “denuncia di infortunio giornalista COGNOME E NOME”. Dovrà inoltre essere allegata la copia del documento di riconoscimento.

INAIL - Circolare numero 44 del 5 dicembre 2022
Assicurazione infortuni di giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti titolari di un rapporto di lavoro subordinato di natura giornalistica. Gestione del periodo dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2023 ai sensi dell’articolo 1, comma 109, della legge 30 dicembre 2021, n. 234.

Giornalisti dipendenti, le istruzioni INAIL per il pagamento dei contributi

Anche per il versamento dei contributi dei giornalisti dipendenti si dovrà tenere in considerazione le regole INPGI.

Il pagamento dei contributi per il periodo compreso tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2023 deve avvenire esclusivamente con modello F24.

Dovrà essere compilata la sezione “altri enti previdenziali ed assicurativi - INAIL”, non dovrà quindi essere utilizzato il modello F24 accise.

La scadenza per i datori di lavoro era fissata al 16 dicembre 2022, insieme alla presentazione telematica delle denunce mensili. In linea generale il termine è fissato al giorno 16 del mese successivo a quello per cui si versano i contributi.

Sono stati considerati nei termini i pagamenti effettuati entro la fine dell’anno, come sottolineato nel documento di prassi citato:

“In relazione ai predetti adempimenti posti a carico dei datori di lavoro a seguito del trasferimento all’Inail della competenza dell’assicurazione infortuni, si considerano, comunque, nei termini i pagamenti e le denunce effettuate entro e non oltre il 31 dicembre 2022.”

I datori di lavoro dovranno utilizzare l’apposito servizio online Contributi giornalisti periodo transitorio; Denuncia mensile giornalisti disponibile dal 6 dicembre 2022.

Le istruzioni per la compilazione sono riportate nell’allegato 5 alla circolare.

Per il periodo transitorio a ciascun datore di lavoro è stato attribuito un codice ditta, collegato al codice fiscale. Oltre a tale codice è stato attribuito:

  • un contro codice;
  • un codice PIN.

Tali codici sono stati forniti tramite posta elettronica certificata. I datori di lavoro che non avessero ricevuto tali codici devono richiederli utilizzando il servizio “Inail risponde”, raggiungibile dalla sezione “supporto” del portale dell’INAIL.

Una volta all’interno del servizio i datori di lavoro dovranno indicare:

  • Categoria, Gestione del rapporto Assicurativo;
  • Sottocategoria, Assistenza servizi online;
  • Oggetto, Contributi Giornalisti.

Dovranno inoltre essere forniti i seguenti dati:

  • codice fiscale dell’azienda/datore di lavoro;
  • ragione sociale/denominazione dell’azienda/datore di lavoro;
  • indirizzo della sede legale;
  • indirizzo mail e indirizzo PEC.

Giornalisti dipendenti, le istruzioni per il servizio INAIL online per denunce mensili e variazioni anagrafiche

Dando seguito alle istruzioni della circolare numero 44 del 2022 l’INAIL ha pubblicato anche le istruzioni operative relative al nuovo servizio online messo a disposizione.

INAIL - istruzioni operative del 20 gennaio 2023
Assicurazione giornalisti ex Inpgi. Servizio online “Contributi giornalisti periodo transitorio - Richiesta codice ditta per denunce mensili/Variazioni anagrafiche”.

Si dovrà fare riferimento al documento del 20 gennaio 2023 per utilizzare l’applicativo “Contributi giornalisti periodo transitorio - Richiesta codice ditta per denunce mensili/Variazioni anagrafiche”.

Tale servizio è raggiungibile dal seguente percorso dal portale INAIL:

  • contributi giornalisti periodo transitorio;
  • richiesta codice ditta per denunce mensili/variazioni anagrafiche.

Per utilizzare la nuova funzionalità messa a disposizione dall’INAIL si dovrà seguire le indicazioni fornite nella guida applicativa relativa ai contributi dei giornalisti nel periodo transitorio.

INAIL - Manuale del nuovo servizio, diffuso il 20 gennaio 2023
Guida applicativa contributi giornalisti per il periodo transitorio.

Nel manuale sono presenti gli step da seguire, passo passo, attraverso le schermate che si presentano nell’utilizzo del servizio.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network