Ecobonus auto 2021, gli incentivi nella conversione del DL Sostegni bis

Tommaso Gavi - Imposte

Ecobonus auto 2021, rifinanziamento degli incentivi della Legge di Bilancio 2021 fino al 31 dicembre. La conferma nella legge di conversione del DL Sostegni bis approvata in via definitiva dal Senato il 22 luglio. 350 milioni di euro di cui 200 per acquisti anche tra privati di veicoli almeno euro 6 e 60 per auto elettriche.

Ecobonus auto 2021, gli incentivi nella conversione del DL Sostegni bis

Ecobonus auto 2021, nella legge di conversione del decreto Sostegni bis ci sono incentivi per l’acquisto di macchine elettriche ed ibride ma anche veicoli usati euro 6, con rottamazione.

La conferma è arrivata con l’approvazione definitiva del Senato del 22 luglio 2021: a disposizione 350 milioni di euro, ripartiti in 4 diverse categorie di acquisti.

Prolungati gli incentivi già introdotti dalla Legge di Bilancio 2021 dal 30 giugno al 31 dicembre 2021.

Ecobonus auto 2021, gli incentivi nella conversione del DL Sostegni bis

L’ecobonus auto 2021 è inserito all’interno della legge di conversione del decreto Sostegni bis, che ha concluso l’iter parlamentare.

Con l’approvazione definitiva del Senato del 22 luglio sul testo del DL n. 73/2021, modificato e rivisto in più punti, vengono introdotti incentivi per il valore di 350 milioni di euro.

La misura è presenta nell’articolo 73-quinquies con oggetto “Disposizioni in materia di incentivi per l’acquisto di veicoli meno inquinanti”.

Innanzitutto vengono prorogati gli incentivi introdotti dalla Legge di Bilancio 2021 per l’intero anno in corso: la precedente scadenza passa dal 30 giugno al 31 dicembre.

L’incremento delle risorse del fondo di cui all’articolo 1, comma 1041, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, ossia la Legge di Bilancio 2019, ha lo scopo di finanziare quattro tipi di misure:

  • 200 milioni di euro sono previsti per l’acquisto di veicoli euro 6, ibridi o elettrici, anche usati purché compravendita tra privati;
  • 60 milioni di euro per incentivare l’acquisto di auto elettriche;
  • 50 milioni di euro (di cui 15 esclusivamente per veicoli elettrici) per veicoli commerciali di categorie N1, ossia autocarri e furgoni fino a 3,5 t, e M1, mezzi per il trasporto di persone con il massimo di 8 posti;
  • 40 milioni di euro per l’acquisto di veicoli usati e di prima immatricolazione in Italia su cui non si sia beneficiato di altri incentivi, con contributi per la rottamazione che variano a seconda delle emissioni.

Ecobonus auto 2021: i diversi tipi di incentivi

La ripartizione dei fondi costituisce il limite massimo di spesa. La legge di conversione del decreto Sostegni bis prevede il finanziamento di quattro linee di intervento.

Per quanto riguarda l’intervento finanziato per 60 milioni di euro, i veicoli interessati sono quelli con emissioni comprese nella fascia 0-60 grammi (g) di anidride carbonica (CO2) per chilometro (km), di cui all’articolo 1, comma 652, della legge 30 dicembre 2020, n. 178.

Il secondo intervento, quello più corposo da 200 milioni di euro, interessa invece i veicoli compresi nella fascia 61-135 g di CO2 per km, di cui all’articolo 1, comma 654 della stessa Legge di Bilancio 2021.

L’intervento da 50 milioni di euro riguarda invece le categorie indicate, N1 e M1, di cui all’articolo 1, comma 657, della legge 30 dicembre 2020, n. 178.

Gli ulteriori 40 milioni di euro sono invece contributi:

“destinati alle persone fisiche che acquistano in Italia, entro il 31 dicembre 2021, un veicolo di categoria M1 usato e di prima immatricolazione in Italia, per il quale non siano già stati riconosciuti gli incentivi di cui all’articolo 1, comma 1041, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, e di cui all’articolo 1, comma 654, della legge 30 dicembre 2020, n. 178”

Questo filone di intervento ha come oggetto dell’agevolazione auto con un valore di mercato fino a 25.000 euro e con classe non almeno euro 6.

Deve inoltre essere effettuata la rottamazione di un veicolo della stessa categoria, immatricolato in una data precedente al 1° gennaio 2011, ovvero immatricolato da più di 10 anni.

In questo caso l’acquirente o un sui familiare convivente, deve essere proprietario o intestatario del veicolo da almeno 12 mesi.

Il contributo varia a seconda delle emissioni del veicolo come riassunto nella seguente tabella.

CO2 g/Km Contributo in euro
0-60 2000
61-90 1000
91-160 750

L’incentivo è concesso fino ad esaurimento delle risorse messe a disposizione.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network