Ecobonus auto 2021, i codici tributo per la compensazione con F24

Tommaso Gavi - Imposte

Ecobonus auto 2021, con la risoluzione numero 61 del 27 ottobre 2021 l'Agenzia delle Entrate istituisce un nuovo codice tributo e ne rinomina uno già in uso. Gli stessi devono essere inseriti nel modello F24 per recuperare in compensazione i crediti d'imposta previsti dal decreto Sostegni bis e dalla Legge di Bilancio 2021.

Ecobonus auto 2021, i codici tributo per la compensazione con F24

Ecobonus auto 2021, per recuperare in compensazione le somme previste dal decreto Sostegni bis per l’acquisto di un veicolo usato di categoria M1, i venditori dovranno utilizzare il modello F24 e inserire l’apposito codice tributo.

La nuova sequenza di cifre è stata istituita dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione numero 61 del 27 ottobre 2021.

Il documento di prassi cambia inoltre la denominazione di un precedente codice tributo relativo ai contributi previsti dalla Legge di Bilancio 2019 per i veicoli di categoria M1 nuovi di fabbrica.

Con la nuova modifica tale codice sarà utilizzato per l’utilizzo in compensazione anche del credito relativo agli acquisti di categoria N1 e M1 speciali.

Ecobonus auto 2021, i codici tributo per i crediti d’imposta del Decreto Sostegni bis

Con la risoluzione numero 61 del 27 ottobre 2021 dell’Agenzia delle Entrate viene istituito il codice tributo relativo all’ecobonus auto 2021.

Agenzia delle Entrate - Risoluzione numero 61 del 27 ottobre 2021
Istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta per l’acquisto di veicoli usati di categoria M1 di cui all’articolo 73-quinquies, comma 2, lettera d), del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, e ridenominazione del codice tributo “6903”.

Il credito d’imposta previsto dall’articolo 73-quinquies del decreto Sostegni bis deve essere utilizzato dai venditori per recuperare in compensazione, tramite modello F24, gli sconti applicati agli acquirenti.

Il credito d’imposta è relativo agli acquisti di veicoli usati di categoria M1, ovvero le auto.

I venditori dovranno utilizzare il nuovo codice tributo 6929, che si riferisce all’ecobonus auto del decreto Sostegni bis, ovvero “ECO-BONUS VEICOLI CAT. M1 usati – Recupero del contributo statale sotto forma di credito d’imposta – articolo 73-quinquies, comma 2, lettera d), D.L. n. 73/2021”.

Lo stesso documento di prassi ridenomina un precedente codice tributo, ampliandone l’utilizzo.

Si tratta del codice 6903, istituito con la risoluzione numero 82 del 2019, relativo al credito d’imposta previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

Tale credito ero previsto per l’acquisto di autoveicoli nuovi a basso impatto ambientale, ovvero veicoli di categoria M1 nuovi di fabbrica.

La Legge di Bilancio 2021 ha esteso l’agevolazione ai veicoli di categoria N1 e M1 speciali, nuovi di fabbrica.

Di conseguenza è stato ridenominato il codice tributo, che verrà utilizzato anche per le nuove categorie.

La nuova denominazione è “ECO-BONUS VEICOLI CAT. M1, N1 e M1 speciali - Recupero del contributo statale sotto forma di credito d’imposta – articolo 1, comma 1031, L. n. 145/2018, e articolo 1, comma 657, L. n. 178/2020.”

Ecobonus auto 2021, la compensazione dei crediti d’imposta con modello F24

Per recuperare i crediti d’imposta in compensazione tramite modello F24 i soggetti interessati dovranno seguire le istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate.

I codici tributo devono essere inseriti nella sezione “Erario”.

La colonna di riferimento è quella denominata “importi a credito compensati”.

Nei casi in cui si debba riversare il credito, si dovrà invece utilizzare la colonna “importi a debito versati”.

Nel campo “anno di riferimento” deve essere indicato l’anno di riconoscimento del credito d’imposta: dovrà essere utilizzato il formato “AAAA”.

L’utilizzo in compensazione deve essere effettuato nei limiti dell’importo spettante, pena lo scarto del modello F24.

La compensazione potrà avvenire a partire dal giorno 10 del mese successivo a quello in cui è stato confermato l’acquisto del veicolo.

Il ministero dello Sviluppo economico si impegna a trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati dei beneficiari degli sconti fiscali, sulla base delle operazioni di acquisto confermate nel mese precedente.

Tali dati saranno comunicati entro il giorno 5 del mese.

Per verificare l’ammontare complessivo dei crediti d’imposta utilizzabili si deve accedere al proprio cassetto fiscale, attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Per riepilogare, i codici tributo da inserire nel modello F24 sono riportati nella tabella riassuntiva.

Codice tributo Descrizione
6929 ECO-BONUS VEICOLI CAT. M1 usati – Recupero del contributo statale sotto forma di credito d’imposta – articolo 73-quinquies, comma 2, lettera d), D.L. n. 73/2021
6903 ECO-BONUS VEICOLI CAT. M1, N1 e M1 speciali – Recupero del contributo statale sotto forma di credito d’imposta – articolo 1, comma 1031, L. n. 145/2018, e articolo 1, comma 657, L. n. 178/2020

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network