Domanda CIGS online, dal 17 novembre 2021 pagamento marca da bollo solo con PagoPA

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

Domanda CIGS online, dal 17 novembre 2021 non sarà più possibile pagare la marca da bollo in modalità cartacea ma solo tramite l'applicativo PagoPA presente all'interno della procedura. Lo ha annunciato il Ministero del Lavoro con la notizia del 15 novembre 2021.

Domanda CIGS online, dal 17 novembre 2021 pagamento marca da bollo solo con PagoPA

Domanda CIGS online, cambiano le modalità di pagamento della marca da bollo: dal 17 novembre 2021 la procedura dice addio al titolo cartaceo in favore del canale PagoPa, l’apposito strumento presente nell’applicativo.

Lo annuncia il Ministero del Lavoro con la notizia pubblicata sul sito istituzionale il 15 novembre 2021 e fornisce ulteriori precisazioni.

In particolare, tutte le istanze che il 17 novembre alle ore 9.00 risulteranno nel sistema CIGS online in versione bozza potranno essere inviate solo dopo aver effettuato il pagamento della marca da bollo tramite PagoPA. Stesso discorso vale per le domande salvate e firmate digitalmente con marca da bollo cartacea, ma non ancora inviate.

Per dare modo ai tecnici di aggiornare il sistema alla luce di queste novità, mercoledì 17 novembre il servizio non sarà operativo dalle 9 alle 11.

Domanda CIGS online, dal 17 novembre 2021 pagamento marca da bollo solo con PagoPA

Dalle ore 9.00 del 17 novembre le aziende che vogliono presentare domanda di cassa integrazione straordinaria con il portale CIGS online lo potranno fare solo una volta pagata la marca da bollo con PagoPA, la piattaforma nazionale per i versamenti in favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi in Italia.

Così come riportato dalla notizia del 15 novembre, i datori di lavoro che intendono utilizzare il titolo cartaceo dovranno affrettarsi perché il vincolo varrà anche per le istanze già presenti nel sistema e non ancora inoltrate.

Le nuove modalità, infatti, saranno le uniche operative non solo per le domande compilate prossimamente, ma anche per tutte le istanze salvate all’interno di CIGS online e non inoltrate alle 9.00 di mercoledì 17 novembre.

Insomma, tutte le domande in versione bozza dovranno essere completate e successivamente inviate solo una volta eseguito il pagamento della marca da bollo tramite PagoPA.

Tra queste sono ricomprese quelle salvate e firmate digitalmente e con marca da bollo cartacea, ma non ancora inoltrate.

Sempre a partire dal 17 novembre, infine, non sarà più possibile inoltrare le istanze utilizzando la modalità cartacea”.

Si legge poi nella notizia del Ministero.

Sistema CIGS online, come utilizzare il servizio

Il sistema CIGS online è un servizio telematico per le richieste di cassa integrazione guadagni straordinaria e contratti di solidarietà.

Per utilizzarlo gli interessati devono presentare le seguenti caratteristiche:

  • essere registrati al portale Cliclavoro del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  • essere abilitati all’utilizzo del sistema CIGS online;
  • essere autorizzati dall’azienda richiedente a svolgere le funzioni di referente per la domanda in forza di apposita delega da allegare all’istanza;
  • essere in possesso di un indirizzo e-mail.

In ogni caso, per tutte le istruzioni si rimanda al manuale utente messo a disposizione del Ministero che, sicuramente, a breve sarà aggiornato con le novità introdotte sul pagamento della marca da bollo.

Ministero del Lavoro - manuale utilizzo CIGS online
Scarica il manuale

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network