Credito e liquidità per famiglie e imprese, dati MEF: prestiti attivi per 60 miliardi

Tommaso Gavi - Fisco

Credito e liquidità per famiglie e imprese, i nuovi dati MEF nel comunicato numero 214 del 17 novembre 2021: moratorie di prestiti ancora attivi per 60 miliardi di euro, richieste al Fondo di Garanzia PMI per 209,7 miliardi di euro e prestiti garantiti da SACE per 30 miliardi di euro.

Credito e liquidità per famiglie e imprese, dati MEF: prestiti attivi per 60 miliardi

Credito e liquidità per famiglie e imprese, le moratorie di prestiti ancora attivi ammontano a 60 miliardi di euro.

A renderlo noto è il comunicato stampa numero 214 del 17 novembre 2021, che fornisce i dati aggiornati sulle somme messe a disposizione dai provvedimenti emergenziali.

Gli importi delle richieste al Fondo di Garanzia PMI si attestano a oltre 209,7 miliardi di euro.

Il valore totale dei prestiti garantiti da SACE raggiunge, invece, i 30 miliardi di euro.

Credito e liquidità per famiglie e imprese, dati MEF: prestiti attivi per 60 miliardi di euro

Nuovo aggiornamento sulle somme previste sulla base dei diversi provvedimenti emergenziali relativi al credito e liquidità per famiglie e imprese.

I dati aggiornati sono stati diffusi con il comunicato stampa numero 214 del 17 novembre 2021 del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il valore complessivo delle moratorie attive ammonta a 60 miliardi di euro.

MEF - Comunicato stampa numero 214 del 17 novembre 2021
Credito e liquidità per famiglie e imprese: ancora attive moratorie su prestiti del valore di circa 60 miliardi, oltre 209,7 miliardi il valore delle richieste al Fondo di Garanzia PMI; superano i 30 miliardi di euro i volumi complessivi dei prestiti garantiti da SACE.

Le sospensioni accordate sono circa 540 mila e buona parte è in favore delle PMI: circa 30 miliardi di euro.

Le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI è di oltre 209,7 miliardi di euro.

Per quanto riguarda il programma “Garanzia Italia” di SACE, il valore complessivo delle operazioni raggiunge i 30 miliardi di euro e il numero delle richieste è di 3635.

I dati delle rilevazioni sono frutto del lavoro della task force costituita da:

  • Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • Ministero dello Sviluppo Economico;
  • Banca d’Italia;
  • Associazione Bancaria Italiana;
  • Mediocredito Centrale;
  • SACE.

I principali rilevamenti delle misure previste dal decreto Cura Italia e dal decreto Liquidità sono effettuati settimanalmente dalla Banca d’Italia ed i dati sono aggiornati allo scorso 5 novembre 2021.

Rispetto al valore complessivo delle moratorie, quelle ancora attive sono circa il 22 per cento.

Credito e liquidità per famiglie e imprese: oltre 540 mila richiedenti

Nel complesso il totale delle richieste, tra famiglie e imprese, è di circa 540 mila.

Rispetto a precedenti rilevazioni viene evidenziata una differenza nelle moratorie concesse.

Una delle ragioni riguarda la scadenza di alcuni prestiti precedentemente assoggettati a moratoria.

Un altro motivo è invece legato alla revisione di dati precedentemente comunicati dalle banche.

Per quanto riguarda le moratorie attive a favore di società non finanziarie, l’ultimo valore che emerge dalle rilevazioni è quello di circa 49 miliardi di euro.

Le sospensioni ancora attive per le PMI, concesse sulla base dell’articolo 56 del decreto Cura Italia, si attestano sul valore di 46 miliardi di euro.

La moratoria promossa dall’ABI riguarda circa 2 miliardi di finanziamenti alle imprese.

In merito alle moratorie attive a favore delle famiglie, l’ammontare concesso è di circa 8 miliardi di euro, dei quali 2 miliardi sono destinati alla sospensione delle rate del mutuo della prima casa, attraverso il Fondo Gasparrini.

Le moratorie dell’ABI e dell’Assofin in favore delle famiglie riguardano prestiti per circa mezzo miliardo di euro.

Le richieste di finanziamento disposte grazie il decreto Liquidità, ovvero attraverso il Fondo di Garanzia PMI, al 5 novembre sono 1,85 milioni per un valore di circa 165 miliardi di euro.

I prestiti erogati sono circa il 94 per cento delle domande totali.

Nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 e il 16 novembre 2021 sono state effettuate 2.521.840 le richieste di finanziamenti per imprese, artigiani, autonomi e professionisti, pervenute al Fondo di Garanzia.

A fornire tali dati è la rilevazione del Ministero dello Sviluppo Economico e Mediocredito Centrale: l’importo complessivo è di oltre 209,7 miliardi di euro.

Le domande che rientrano nei decreti Cura Italia e Liquidità sono 2.506.618 per un importo di circa 208,3 miliardi di euro.

Le stesse sono così ripartite:

  • 1.174.653 di finanziamenti fino a 30.000 euro, per un importo di circa 22,9 miliardi di euro (tali fondi possono essere erogati senza attendere l’esito definitivo dell’istruttoria da parte del Gestore);
  • 694.889 garanzie per moratorie in base all’articolo 56 del decreto Cura Italia, per un importo di circa 27,1 miliardi di euro.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network