Contributi avvocati: le nuove causali valide dal 15 settembre 2021 per il modello F24

Eleonora Capizzi - Avvocati

Contributi avvocati: nella risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 56/E del 6 settembre disponibili le nuove causali per i versamenti spettanti alla Cassa Forense, dovuti dagli iscritti tramite modello F24 e operative dal 15 settembre 2021.

Contributi avvocati: le nuove causali valide dal 15 settembre 2021 per il modello F24

Contributi avvocati: dall’Agenzia delle Entrate le nuove causali operative dal 15 settembre 2021.

L’Agenzia, con la risoluzione numero 56/E del 6 settembre 2021, rende noti i codici recentemente istituiti per i versamenti, da eseguire tramite modello F24, dagli iscritti alla Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Forense.

Un’operazione che prende le mosse dalla stessa Cassa la quale, con la nota numero 177408 del 14 luglio 2021, aveva richiesto un’integrazione delle causali già istituite.

È stata, si ricorda, la convenzione del 26 novembre 2020 tra l’Agenzia e la Cassa Forense a regolare il servizio di riscossione, mediante il modello F24, dei contributi dovuti dagli avvocati.

Contributi avvocati: le nuove causali valide dal 15 settembre 2021 per il modello F24

Alla serie di causali utilizzabili dagli avvocati per il versamento dei contributi previdenziali ed assitenziali, per mezzo della risoluzione del 6 settembre 2021, se ne aggiungono di nuovi.

In particolare, le nuove causali contributo comunicate dall’Agenzia delle Entrate, con efficacia a partire dal 15 settembre 2021, sono le seguenti:

  • E105” denominata “CASSA FORENSE – integrazione contr. minimo soggettivo (12 mesi)”;
  • E106” denominata “CASSA FORENSE – interessi integrazione contr. minimo soggettivo”.

Per compilare il modello F24, precisa l’Agenzia, queste causali devono essere riportate all’interno della sezione “Altri enti previdenziali e assicurativi” (secondo riquadro), nel campo “causale contributo”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”.

Bisognerà, quindi, inserire:

  • nel campo “codice ente”, il codice “0013”;
  • nel campo “codice sede”, nessun valore;
  • nel campo “codice posizione”, nessun valore;
  • nel campo “periodo di riferimento: da mm/aaaa a mm/aaaa”, il mese e l’anno di competenza del contributo da versare, nel formato “MM/AAAA”.

Contributi avvocati, tutte le causali contributo per la compilazione del modello F/24

Le nuove causali utilizzabili dagli iscritti alla Cassa Forense si aggiungono a quelle già istituite dall’Agenzia delle entrate mediante le risoluzioni n. 1/E dell’11 gennaio 2021 e n. 34/E del 21 maggio 2021.

Le causali già in vigore dal 25 gennaio 2021 sono riportate nella seguente tabella riepilogativa.

CausaleDenominazione
E100 CASSA FORENSE - contributo soggettivo minimo
E101 CASSA FORENSE - contributo di maternità
E102 CASSA FORENSE - contributo soggettivo autoliquidazione (Mod. 5)
E103 CASSA FORENSE - contributo integrativo autoliquidazione (Mod. 5)

Alle causali sopracitate si aggiunge quella in vigore dal 31 maggio 2021: “E104” denominata “CASSA FORENSE – Riscatto art. 37 Reg. Unico Prev. Forense.

Agenzia delle Entrate - risoluzione numero 56/E
Istituzione delle causali contributo “E105” e “E106” per il versamento, tramite il modello “F24”, dei contributi di spettanza della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Forense

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network