Consultazione fatture elettroniche: adesione al servizio al via. Scadenza il 31 ottobre 2019

Consultazione fatture elettroniche emesse e ricevute sia da titolari di partita IVA che da consumatori finali: al via l'adesione al servizio dell'Agenzia delle Entrate. La scadenza è fissata al 31 ottobre 2019.

Consultazione fatture elettroniche: adesione al servizio al via. Scadenza il 31 ottobre 2019

Consultazione fatture elettroniche emesse e ricevute, al via l’adesione al servizio dell’Agenzia delle Entrate per consumatori finali e per titolari di partita IVA.

Dopo diversi rinvii, è pronta la nuova funzionalità sul portale Fatture e Corrispettivi per la consultazione e l’acquisizione delle fatture elettroniche, servizio disponibile sia per gli utenti Entratel che per gli utenti Fisconline.

La scadenza per dare il proprio consenso è fissata al 31 ottobre 2019 e in caso di mancata adesione le fatture di cui l’Agenzia delle Entrate è in possesso saranno automaticamente cancellate entro il 30 dicembre.

Con l’adesione al servizio di consultazione saranno visualizzabili le fatture elettroniche trasmesse fino al 1° gennaio 2019, data di entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica per i titolari di partita IVA. Il servizio per i non titolari di partita IVA sarà attivo dal 1° novembre.

Chi aderirà dopo il 31 ottobre potrà consultare solo le fatture emesse dal giorno successivo a quello in cui è stata inviata la richiesta.

Consultazione fatture elettroniche: adesione al servizio al via. Scadenza il 31 ottobre 2019

Sia i titolari di partita IVA che i consumatori finali potranno aderire al servizio di consultazione ed acquisizione dei dati delle fatture elettroniche accedendo alla propria Area Riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Accedendo al portale Fatture e Corrispettivi e dal portale dedicato alla dichiarazione precompilata per i consumatori finali, dal 2 luglio e fino al 31 ottobre 2019 il contribuente potrà manifestare il proprio consenso alla conservazione delle fatture da parte dell’Agenzia delle Entrate.

La novità è presentata dall’Agenzia delle Entrate con il comunicato pubblicato nella serata del 1° luglio 2019.

Sia gli operatori Iva sia i consumatori finali (questi ultimi solo per le fatture elettroniche ricevute) hanno tempo fino al prossimo 31 ottobre per aderire al servizio e accedere così al proprio archivio di fatture trasmesse fin dal 1° gennaio 2019, data di entrata in vigore dell’obbligo generalizzato.

Il 31 ottobre 2019 sarà la data spartiacque:

  • chi aderirà entro questa data potrà visualizzare l’archivio di tutte le fatture trasmessa dal 1° gennaio;
  • chi aderirà successivamente, potrà consultare solo le fatture trasmesse dopo aver inviato richiesta di adesione.

Nel caso di mancata adesione entro la fine di ottobre, l’Agenzia delle Entrate procederà alla cancellazione di tutti i file xml delle fatture entro il 30 dicembre, in linea con le soluzioni individuate con il Garante privacy e racchiuse nel provvedimento del 21 dicembre 2018.

PDF - 170.7 Kb
Agenzia delle Entrate - comunicato stampa 1° luglio 2019
Consultazione delle proprie e-fatture emesse e ricevute. È ora possibile aderire al servizio dell’Agenzia

Consultazione fatture elettroniche, come aderire entro la scadenza del 31 ottobre 2019

Sarà necessario sottoscrivere un accordo di servizio con l’Agenzia delle Entrate per dare il proprio consenso ed aderire alla consultazione delle fatture elettroniche. In tal modo, sia i titolari di partita IVA che i loro intermediari potranno visionare e scaricare le fatture elettroniche emesse e ricevute ed i loro duplicati informativi.

Agli intermediari verrà inoltre concessa la possibilità di adesione in modalità massiva, qualora si intenda attivare il servizio per più clienti.

I consumatori finali potranno visionare in ogni momento le fatture elettroniche ricevute, fermo restando l’obbligo di consegna da parte dell’esercente di una copia in formato cartaceo qualora richiesta.

Le tempistiche sono tuttavia differenti:

  • i titolari di partita IVA che aderiranno al servizio di consultazione potranno visionare tutte le fatture emesse e ricevute dal 1° gennaio 2019 a partire dalla data di adesione;
  • per i consumatori finali invece il servizio sarà attivo dal 1° novembre.

Come già anticipato, la scadenza da tenere a mente è quella del 31 ottobre 2019: nel caso di adesione successiva, saranno consultabili solo le fatture emesse e ricevute dal giorno dopo l’adesione.

In caso di recesso dal servizio, invece, le e-fatture emesse e ricevute non saranno più consultabili dal giorno successivo al recesso.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it