Bonus terme 2021: prenotazioni chiuse in poche ore, ma c’è ancora uno spiraglio sulle domande

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bonus terme 2021, prenotazioni chiuse in poche ore: risorse esaurite, ma non si esclude la riapertura delle domande. Gli sconti di 200 euro sui servizi termali delle strutture accreditate non sono più disponibili, ma non è detta l'ultima parola. Il meccanismo agevolativo, infatti, prevede un ritorno nel fondo delle somme non utilizzate. E intanto Federterme chiede un rifinanziamento.

Bonus terme 2021: prenotazioni chiuse in poche ore, ma c'è ancora uno spiraglio sulle domande

Bonus terme 2021: prenotazioni chiuse in poche ore per esaurimento delle risorse. Non è più possibile presentare domande alle strutture accreditate per ricevere gli sconti, fino a un massimo di 200 euro, sui servizi termali offerti.

Ma non è detta l’ultima parola: i cittadini che hanno ottenuto il loro voucher hanno a disposizione 60 giorni per beneficiare dei trattamenti. E in caso di mancato utilizzo, o utilizzo solo in parte, le somme ritorneranno nel fondo.

Gli enti termali presenti nel registro Invitalia, gli unici che possono richiedere l’agevolazione, dovranno monitorare i dati presenti sul portale e le eventuali istruzioni da seguire.

Bonus terme 2021: prenotazioni chiuse in poche ore, ma c’è ancora uno spiraglio sulle domande

Dopo la partenza e l’immediata battuta d’arresto dell’8 novembre a causa di problemi tecnici, il 9 novembre sono state riaperte le prenotazioni del bonus terme 2021 sul portale dedicato, ma nella stessa giornata il contatore delle risorse è diventato subito rosso: i fondi a disposizione, 53 milioni di euro per un totale di circa 265.000 sconti da 200 euro, sono stati richiesti in poche ore.

Nessuna sorpresa, anzi una situazione più che prevedibile vista l’immensa platea di potenziali beneficiari: tutti i cittadini e le cittadini maggiorenni residenti in Italia, a prescindere dall’ISEE, e quindi dalla propria situazione economica.

Sul portale Invitalia è comparso un avviso per gli utenti e per i centri termali:

I fondi del bonus terme sono esauriti a seguito del forte interesse dimostrato dai cittadini. Le richieste pervenute dagli enti termali hanno impegnato tutte le risorse disponibili. Pertanto il sistema di prenotazione è stato automaticamente chiuso e non è più possibile effettuare nuove prenotazioni. Per segnalare l’esaurimento dei fondi agli enti termali che avevano domande in fase di compilazione, il sistema ha generato il seguente messaggio: “Esiste già una prenotazione per il codice fiscale XYZ”.

Da Federterme è arrivata subito la richiesta di un rifinanziamento della misura, utile a dare uno slancio al settore. Ma, per ora, non ci sono risposte sul punto. Dopo un anno dall’approvazione della conversione in legge del Decreto Agosto, che l’ha introdotta, l’agevolazione è diventata operativa in un contesto totalmente diverso riscuotendo un enorme successo.

Il bonus terme nasce, infatti, come una misura emergenziale per sostenere il settore, messo a dura prova dalla pandemia e dalle restrizioni.

Bonus terme 2021: prenotazioni chiuse, ma le domande potrebbero ripartire nei prossimi mesi

Al di là di un eventuale rifinanziamento della misura, sul bonus terme 2021 non è detta l’ultima parola: nei prossimi mesi le domande rimaste in stand by a causa dell’esaurimento delle risorse potrebbero ottenere una risposta positiva.

Un indizio su questa ipotesi è contenuto anche nelle FAQ, risposte a domande frequenti, presenti sul portale Invitalia dedicato all’agevolazione.

Il cittadino può spendere anche di meno o di più rispetto al bonus prenotato?

Si, se spende meno, la somma non utilizzata ritorna nel fondo; se spende di più, paga la differenza all’ente termale”.

Lo stesso accade se gli sconti prenotati non vengono utilizzati entro la scadenza prevista dei 60 giorni.

Nel decreto attuativo MISE pubblicato in GU il 5 agosto 2021 si legge:

“Qualora l’utente non fruisca dei servizi termali prenotati entro il predetto termine, la prenotazione decade e le somme oggetto della prenotazione stessa tornano nella disponibilità del Fondo.”

Per verificare l’ipotesi di una riapertura delle domande, bisognerà in ogni caso aspettare, ma le regole del meccanismo agevolativo lasciano una porta aperta sul bonus terme 2021. Sul futuro, però, Invitalia non ha ancora fornito particolari istruzioni.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network