Bonus terme 2021, l’elenco delle strutture aderenti: utilizzo nei centri accreditati Invitalia

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bonus terme 2021: da oggi, 8 novembre, è possibile richiedere la prenotazione scegliendo dall'elenco una delle strutture aderenti all'iniziativa. La lista dei centri accreditati Invitalia è in aggiornamento. A richiedere di bloccare lo sconto sui servizi termali, fino a un massimo di 200 euro, è l'ente. Non ci sono limiti di ISEE per beneficiarne.

Bonus terme 2021, l'elenco delle strutture aderenti: utilizzo nei centri accreditati Invitalia

Bonus terme 2021, partono oggi, 8 novembre alle ore 12, le prenotazioni. Online l’elenco delle strutture aderenti presso le quali è possibile utilizzare lo sconto del 100 per cento sui servizi termali, fino a un massimo di 200 euro.

La lista è in aggiornamento ma è già disponibile sul portale dedicato dal 2 novembre. È dal 28 ottobre, infatti, che i centri hanno la possibilità di accreditarsi tramite la piattaforma Invitalia.

I cittadini interessati non devono seguire particolari procedure, ma semplicemente scegliere un ente tra quelli entrati a far parte del circuito agevolativo: saranno gli enti accreditati presso Invitalia a gestire l’iter di prenotazione del contributo sulla base della richiesta ricevuta.

Per beneficiare dell’agevolazione introdotta dalla legge di conversione del Decreto Agosto, non ci sono limiti ISEE da rispettare.

Bonus terme 2021, l’elenco delle strutture aderenti: utilizzo nei centri accreditati Invitalia

Come annunciato dal Ministero dello Sviluppo Economico e da Invitalia, la piattaforma per la registrazione delle strutture aderenti al bonus terme 2021 è operativa dal 28 ottobre 2021.

Accreditandosi i centri termali possono entrate a far parte della lista di enti a cui rivolgersi per prenotare lo sconto fino a un massimo di 200 euro a partire dall’8 novembre 2021 alle ore 12.

La misura, introdotta dall’articolo 29 bis del DL n. 104 del 14 agosto 2020, dopo più di un anno quindi diventa operativa.

Il decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico, con regole e modalità di accesso allo sconto per i servizi termali, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 5 agosto 2021 ma non ha posto fine all’attesa.

Poi, con la definizione dell’elenco delle strutture aderenti, la possibilità di beneficiare del bonus terme 2021 è diventata concreta.

Bonus terme 2021, atteso l’elenco delle strutture aderenti: come funziona la prenotazione

Dal 28 ottobre, data di attivazione della piattaforma, sono quasi 190 in tutta Italia i centri accreditati Invitalia che sono entrati a far parte della lista di riferimento, che resta in continuo aggiornamento.

Ed è proprio dall’elenco delle strutture disponibile online che i cittadini devono partire per prenotare il bonus terme e utilizzare lo sconto:

  • gli aspiranti beneficiari dovranno individuare una delle strutture aderenti presenti nella lista e prenotare i servizi termali;
  • il centro termale dovrà prenotare il contributo del bonus terme 2021 inserendo le informazioni relative alla richiesta dell’utente e inviando la prenotazione tramite la procedura informatica dedicata;
  • sulla base delle risorse residue, il sistema messo a punto da Invitalia rilascerà un documento relativo alla prenotazione effettuata, che l’ente potrà o inviare tramite email o stampare e consegnare al cliente;
  • il cliente avrà a disposizione 60 giorni di tempo per usarlo;
  • dopo l’utilizzo, la struttura potrà richiedere il rimborso.

Non ci sono particolari requisiti per beneficiare dell’agevolazione: a disposizione dei cittadini interessati ci sono 53 milioni di euro.

Il bonus terme 2021 copre il 100 per cento, fino ad un massimo di 200 euro, dei costi per l’acquisto di servizi termali.

Lo sconto non è applicabile a quelli già a carico del Servizio Sanitario Nazionale o di altri enti pubblici mentre è cumulabile con le detrazioni fiscali riconosciute sui costi non coperti.

Bonus terme 2021, atteso l’elenco delle strutture aderenti: come funziona l’accreditamento

Per procedere con l’accreditamento sulla piattaforma Invitalia, i centri termali devono seguire la procedura illustrata nell’articolo 9 del Decreto Attuativo:

  • la struttura dovrà effettuare l’accesso alla procedura informatica tramite SPID;
  • sarà poi necessario inserire una serie di informazioni:
    • dati anagrafici relativi all’ente termale, tra cui gli estremi di autorizzazione all’apertura dell’attività;
    • dati necessari ai fini dell’erogazione dei rimborsi all’ente termale a fronte dei buoni fruiti dagli utenti;
  • bisognerà inoltre fornire la seguente documentazione:
    • una copia dell’autorizzazione all’apertura dell’attività termale e delle necessarie dichiarazioni sostitutive di certificazione, rilasciate ai sensi dell’art. 47 decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, in cui è attestato il possesso dei requisiti necessari allo svolgimento dell’attività di erogazione dei servizi termali e in cui si assume l’impegno a comunicare tempestivamente eventuali variazioni connesse alla sospensione o chiusura dell’attività;
    • la dichiarazione con cui l’ente termale si impegna ad acquisire il consenso, da parte degli utenti, al trattamento e al trasferimento all’Agenzia dei dati ai sensi degli articoli 13 e 14 del regolamento GDPR.

Completata la richiesta di accreditamento online, Invitalia effettua le verifiche per l’inserimento della struttura nell’elenco dei centri aderenti al bonus terme 2021 e informa gli interessati sia in caso di esito positivo che negativo.

Ma sia per l’accreditamento che per la prenotazione del bonus terme 2021 il tempo stringe: i voucher di sconto saranno disponibili fino ad esaurimento delle risorse e dalle ore 12 di oggi, 8 novembre, si attende un boom di richieste.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network