Bonus bici, come funziona e a chi spetta il credito di imposta fino a 750 euro

Rosy D’Elia - Imposte

Bonus bici: stabilite le regole di accesso al credito di imposta fino a 750 euro per la rottamazione di vecchi veicoli e l'acquisto di monopattini, biciclette, abbonamenti al trasporto pubblico e ai servizi di sharing. Come funziona e a chi spetta? Le risposte nel decreto MEF del 29 ottobre. Per l'operatività piena si attendono ancora le istruzioni delle Entrate.

Bonus bici, come funziona e a chi spetta il credito di imposta fino a 750 euro

In arrivo il bonus bici 2021 nella formula del credito di imposta fino a 750 euro: le regole di accesso nel decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblicato il 29 ottobre 2021 in Gazzetta Ufficiale. L’agevolazione ritorna, ma in una formula diversa dallo sconto sull’acquisto.

L’incentivo alla mobilità sostenibile, sempre previsto dal Decreto Rilancio e non ancora resa operativo, spetta a tutti coloro che hanno acquistato monopattini, biciclette, abbonamenti al trasporto pubblico e ai servizi di sharing dal 1° agosto e fino al 31 dicembre 2020 e rottamato vecchi veicoli di categoria M1.

Per beneficiare della misura, però, c’è ancora un ultimo passaggio da attendere: le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate su tempi e modalità per presentare domanda che dovranno arrivare entro i primi di marzo 2022.

Bonus bici, come funziona e a chi spetta il credito di imposta fino a 750 euro

Nel pacchetto di incentivi alla mobilità sostenibile definito dal Decreto Rilancio, DL n. 34 del 2020, rientra anche il bonus bici sotto forma di credito di imposta fino al valore di 750 euro per la rottamazione di vecchi veicoli e l’acquisto di mezzi o servizi con un impatto meno forte sull’ambiente.

L’agevolazione spetta alle persone fisiche che dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020 che, contestualmente all’acquisto di un veicolo, anche usato, con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 110 g/km, hanno consegnato per la rottamazione una automobile fino a 8 posti, oltre quello del conducente.

Il veicolo M1 rottamato deve risultare intestato da almeno un anno all’intestatario di quello nuovo a basse emissioni o a un familiare convivente.

Il beneficio spetta per i seguenti acquisti effettuati dal 1° agosto al 31 dicembre 2020:

  • monopattini elettrici;
  • biciclette elettriche o muscolari;
  • abbonamenti al trasporto pubblico;
  • servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile.

5 milioni di euro sono le risorse a disposizione. Il valore effettivo del bonus bici che spetta ai beneficiari sarà stabilito solo una volta chiusa la finestra temporale per la presentazione delle domande.

Bonus bici, come funziona il credito di imposta per la rottamazione e l’acquisto di veicoli a basse emissioni

E proprio le istruzioni per la richiesta del credito di imposta rappresentano l’ultimo passaggio necessario per passare all’operatività della misura. L’attesa per ottenere il bonus bici legato alla rottamazione di un vecchio veicolo, quindi, non è finita.

Nel testo del decreto MEF pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 ottobre 2021 si legge:

“Ai fini del riconoscimento del credito d’imposta, le persone fisiche di cui all’art. 2, comma 1, inoltrano, in via telematica, entro il termine che sarà previsto con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate da emanarsi entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, un’apposita istanza all’Agenzia delle entrate, formulata secondo lo schema approvato con lo stesso provvedimento”.

Sicuramente gli aspiranti beneficiari dovranno indicare nell’istanza l’importo della spesa agevolabile sostenuta nel 2020 per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche o muscolari, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile.

Sulla base di tutte le somme richieste e delle risorse a disposizione, l’Agenzia delle Entrate stabilirà la portata del beneficio a cui si ha diritto.

Una volta ottenuto, il bonus bici potrà essere utilizzato solo nella dichiarazione dei redditi in diminuzione delle imposte dovute e può essere fruito non oltre il 2023, relativamente al periodo di imposta 2022.

Ministero dell’Economia e delle Finanze - Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 ottobre 2021
Definizione delle modalità per l’accesso al credito d’imposta per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche o muscolari, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network