Bonus agroalimentare: dal 12 ottobre si può fare domanda per l’incentivo allo sviluppo della logistica

Francesco Rodorigo - Incentivi alle imprese

A partire dal 12 ottobre 2022 si può fare domanda per il bonus agroalimentare. Le imprese di questo settore, della pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo possono accedere agli incentivi per lo sviluppo della logistica previsti dal MIPAAF. Le richieste si presentano sulla piattaforma di Invitalia.

Bonus agroalimentare: dal 12 ottobre si può fare domanda per l'incentivo allo sviluppo della logistica

Bonus agroalimentare, si può presentare la domanda a partire dal 12 ottobre e fino al 10 novembre 2022.

Le imprese dei settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo possono richiedere i finanziamenti previsti dal nuovo incentivo del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) per lo sviluppo della logistica.

L’obiettivo è quello di potenziare i sistemi di logistica e stoccaggio, ridurre i costi ambientali ed economici e sostenere l’innovazione dei processi produttivi.

Le domande si presentano sulla piattaforma Invitalia accedono con SPID, CIE o CNS.

Bonus agroalimentare: dal 12 ottobre si può fare domanda per l’incentivo allo sviluppo della logistica

Al via il nuovo incentivo previsto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e gestito da Invitalia.

Si tratta del bonus previsto per le aziende dei settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo, le quali possono ottenere i finanziamenti per lo sviluppo della logistica.

Come si legge nel comunicato stampa di Invitalia, dello scorso 22 settembre 2022, sarà possibile presentare la domanda a partire dalle ore 12:00 del 12 ottobre e fino alle ore 17:00 del 10 novembre 2022.

Per l’agevolazione, prevista dal DM del 13 giugno 2022, sono stati stanziati 500 milioni di euro a valere sui fondi del PNRR (Missione 1 – Componente 2 – Investimento 2.1). Il 40 per cento delle risorse totali è riservato alle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

L’obiettivo dell’incentivo è quello di potenziare i sistemi di logistica e stoccaggio del settore agroalimentare, ridurre i costi ambientali ed economici e sostenere l’innovazione dei processi produttivi.

Le agevolazioni previste sono:

  • finanziamento agevolato;
  • contributo in conto impianti;
  • contributo diretto alla spesa.

Il beneficio è concesso nel limite massimo di 12 milioni di euro per impresa.

MIPAAF - Decreto Ministeriale del 13 giugno 2022
Direttive necessarie all’avvio della misura PNRR Sviluppo logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura,
floricoltura e vivaismo», Missione 2, Componente 1, Investimento 2.1. (GU n.192 del 18-8-2022)

Bonus agroalimentare: requisiti e come fare domanda per i finanziamenti

Possono accedere all’incentivo previsto dal MIPAAF le imprese dei settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo, sia in forma individuale sia associata.

In particolare, le imprese, le società cooperative, i consorzi, le organizzazioni di produttori (OP), le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione.

Per poter ricevere l’incentivo, i progetti di sviluppo devono prevedere investimenti compresi tra 1,5 e 25 milioni di euro. Esistono poi altri casi particolari per cui l’investimento deve essere compreso tra:

  • 6 e 25 milioni di euro se realizzato da più soggetti in forma congiunta;
  • 5 e 25 milioni di euro per i progetti nell’ambito della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli oppure per la logistica agroalimentare realizzata da imprese attive in altri settori;
  • tra 10 e 25 milioni di euro se i progetti esposti al punto precedente sono realizzati da più soggetti in forma congiunta.

I progetti devono riservare una quota minima dell’investimento alla:

  • riduzione degli impatti ambientali e transizione ecologica, almeno il 32 per cento;
  • digitalizzazione delle attività, almeno il 27 per cento.

Le domande possono essere inviate tramite la piattaforma Invitalia a partire dalle ore 12:00 del 12 ottobre e fino alle ore 17:00 del 10 novembre 2022.

Per accedere alla piattaforma è necessario utilizzare le credenziali di identità digitale SPID, CIE o CNS. Il manuale per la presentazione della domanda e la documentazione da allegare sono disponibili sul sito di Invitalia.

In fase di presentazione le imprese dovranno impegnarsi a garantire il rispetto del principio DNSH (“non arrecare un danno significativo”).

Dopo la verifica dei requisiti specificati nell’avviso del MIPAAF del 21 settembre 2022, Invitalia stilerà una prima graduatoria dei beneficiari, seguendo anche l’ordine cronologico di presentazione, che verrà poi pubblicata sul sito del Ministero.

MIPAAF - avviso del 21 settembre 2022
Avviso recante le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni previste a sostegno degli investimenti materiali e immateriali nella logistica agroalimentare per ridurne i costi ambientali ed economici e per sostenere l’innovazione dei processi produttivi, nell’ambito della Misura M2C1, Investimento 2.1 “Sviluppo logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo” del PNRR finanziato dall’Unione europea, nonché ulteriori indicazioni utili alla corretta attuazione dell’intervento.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network