Imprese agricole, domanda al via per il bando Agrisolare: 1,5 miliardi per il fotovoltaico

Anna Maria D’Andrea - Incentivi alle imprese

Imprese agricole, domanda al via per l'accesso agli incentivi per il fotovoltaico previsti dal bando MIPAAF Agrisolare: l'invio è possibile dalle ore 12 del 27 settembre 2022 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. In totale si contano 1,5 miliardi di euro.

Imprese agricole, domanda al via per il bando Agrisolare: 1,5 miliardi per il fotovoltaico

Al via il bando Agrisolare per le imprese agricole.

Dalle ore 12 del 27 settembre 2022 si può fare domanda per ottenere gli incentivi riconosciuti per la realizzazione di impianti fotovoltaici da installare su edifici ad uso produttivo del settore agricolo, zootecnico e agroindustriale.

Sarà possibile fare domanda fino ad esaurimento delle risorse, pari a 1,5 miliardi di euro, e in ogni caso entro la scadenza del 27 ottobre 2022.

In vista dell’apertura dello sportello telematico per le istanze, il Ministero delle politiche agricole ha pubblicato la versione aggiornata del Regolamento operativo per le imprese agricole destinatarie del bando Parco Agisolare.

Imprese agricole, domanda al via per il bando Agrisolare: 1,5 miliardi per il fotovoltaico

È parte degli interventi previsto nell’ambito del PNRR, nella missione “Rivoluzione verde e transizione ecologica” il bando Parco Agrisolare, che punta a sostenere gli investimenti nelle strutture produttive del settore agricolo, zootecnico e agroindustriale per l’installazione di impianti fotovoltaici.

Nello specifico, il bando finanzia gli interventi per la rimozione e lo smaltimento dei tetti esistenti, al fine di costruire nuovi tetti isolati, creare sistemi automatizzati di ventilazione e/o di raffreddamento e installare pannelli solari e sistemi di gestione intelligente dei flussi e degli accumulatori.

L’obiettivo del bando Agrisolare è promuovere l’installazione di pannelli fotovoltaici con capacità di generazione di 375.000 Kw da energia solare.

Lo sportello per fare domanda di accesso alla misura è aperto dalle ore 12 del 27 settembre 2022, e entro la stessa ora del 27 ottobre sarà possibile inserire sul portale messo a disposizione dal Gestore dei Servizi Energetici, accessibile tramite l’Area clienti, la propria proposta progettuale.

In totale sono stanziati 1,5 miliardi di euro, e una quota pari al 40 per cento delle risorse complessive verrà destinato alle imprese agricole delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Sul portale del MIPAAF il sono state pubblicate le nuove istruzioni aggiornate al 23 settembre 2022, e nel Regolamento di seguito allegato sono contenute le indicazioni utili per le domande da parte delle imprese agricole.

Parco Agrisolare - Regolamento operativo aggiornato al 23 settembre 2022
Scarica le indicazioni operative per l’accesso agli incentivi previsti per il fotovoltaico

Domanda bando Agrisolare, le imprese agricole beneficiarie dei contributi per il fotovoltaico

A poter presentare domanda dal 27 settembre al 27 ottobre sono i seguenti soggetti beneficiari:

  • gli imprenditori agricoli, in forma individuale o societaria;
  • le imprese agroindustriali;
  • indipendentemente dai propri associati, le cooperative agricole che svolgono attività di cui all’articolo 2135 del codice civile e le cooperative o loro consorzi di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 18 maggio 2001 n. 228.

Restano in ogni caso esclusi dalla misura i soggetti esonerati dalla tenuta della contabilità IVA, con volume d’affari relativo all’anno fiscale 2021 inferiore a 7.000 euro.

In merito agli investimenti ammessi all’agevolazione, nel Regolamento è segnalato che possono essere ammessi ai contributi solo i progetti di realizzazione di impianti fotovoltaici la cui energia elettrica sarà destinata a soddisfare il fabbisogno energetico dell’azienda agricola del beneficiario, ossia gli impianti in regime di cessione parziale o autoconsumo.

Specifiche indicazioni sulla domanda: ogni singola proposta dovrà riferirsi ad un solo impianto fotovoltaico, da realizzarsi esclusivamente presso uno dei siti produttivi o unità locali dell’azienda e i lavori di realizzazione dell’impianto fotovoltaico dovranno essere avviati dopo l’invio.

Sul fronte delle spese ammesse, per ogni proposta non sarà possibile superare i 750.000 euro e ogni soggetto potrà richiedere l’accesso al contributo anche per più progetti, senza però superare la soglia di 1 milione di euro.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network