Bonus 110% casa antisismica, rogito entro il 31 dicembre 2021

Bonus del 110% per casa antisismica solo in caso di rogito entro il 31 dicembre 2021. Il tempo ultimo per completare l'acquisto è legato alla durata del superbonus. L'Agenzia delle Entrate, con la risposta all'interpello n. 515 del 2 novembre 2020, conferma inoltre l'ampia possibilità di cessione del credito e sconto in fattura.

Bonus 110% casa antisismica, rogito entro il 31 dicembre 2021

Bonus 110% per l’acquisto di casa antisismica, rogito entro il 31 dicembre 2021.

L’accesso al superbonus prevede tempi stringenti per chi intende comprare casa ma anche per le imprese di demolizione e ricostruzione che puntano a sfruttare i vantaggi della misura.

A fornire chiarimenti nell’ambito del sismabonus acquisti è la risposta all’interpello n. 515 fornita dall’Agenzia delle Entrate il 2 novembre 2020.

La detrazione del 110% da calcolare su un massimale di 96.000 euro per unità abitativa è riconosciuta in base alla data di sostenimento della spesa che, per l’acquisto di case antisismiche, coincide con la data di stipula dell’atto d’acquisto.

Casa antisismica, per il bonus del 110% rogito entro il 2021

A presentare istanza di interpello all’Agenzia delle Entrate è un’impresa di demolizione e ricostruzione che, ai fini dell’applicazione del bonus del 110% da parte degli acquirenti, intende ultimare i lavori entro il 31 dicembre 2021 e cedere le nuove case antisismiche entro 18 mesi successivi (ovvero 18 mesi a partire dal 31 dicembre 2021).

La detrazione dal 75 all’85%, portata al 110% dal decreto Rilancio, riguarda l’acquisto di immobili su cui sono stati effettuati interventi edilizi (mediante demolizione e ricostruzione di interi fabbricati, anche con variazione volumetrica rispetto all’edificio preesistente, nei limiti consentiti dalle disposizioni normative urbanistiche, che determinino il passaggio a una o a due classi inferiori di rischio sismico) eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare che provvedano, entro 18 mesi dalla data di conclusione dei lavori, alla successiva alienazione dell’immobile

Il termine di 18 mesi è stato fissato dalla normativa sul sismabonus acquisti, l’articolo 46-quater del decreto-legge n. 50 del 2017. È questo il termine ultimo per la cessione, da parte dell’impresa, delle unità immobiliari facenti parte di edifici ubicati in zone classificate a rischio sismico 1, 2 e 3 (individuate dall’ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3519 del 28 aprile 2006) oggetto di interventi antisismici effettuati mediante demolizione e ricostruzione dell’immobile da parte di imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare.

I tempi si fanno però più stringenti ai fini dell’accesso al superbonus del 110%, la maxi-detrazione introdotta dal decreto Rilancio riconosciuta anche per l’acquisto di casa antisismica.

In tal caso, specifica l’Agenzia delle Entrate nella risposta n. 515, è necessario che il rogito (l’atto d’acquisto) venga stipulato entro il 31 dicembre 2021, in linea con i tempi di durata del sismabonus del 110%.

Agenzia delle Entrate - risposta interpello n. 515 del 2 novembre 2020
Articolo 16, comma 1-septies del decreto legge n. 63 del 2013. Detrazioni per acquirenti immobili su cui sono stati effettuati interventi edilizi eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare con alienazione successiva al 31 dicembre 2021.

Bonus 110% casa antisismica, conta la data di sostenimento della spesa

Per poter accedere al superbonus del 110%, gli acquirenti delle case antisismiche dovranno stipulare l’atto di acquisto relativo agli immobili oggetto dei lavori entro il 31 dicembre 2021.

Non ci sono quindi i 18 mesi di tempo in più per le imprese di demolizione e ricostruzione, specifica l’Agenzia delle Entrate, coordinando i tempi sulla base di quanto previsto dall’articolo 16, comma 1-bis del decreto legge 63 del 2013 con la normativa del superbonus 110%.

In tal caso infatti non bisogna considerare la data di fine dei lavori da parte dell’impresa, bensì quella in cui è sostenuta la spesa da parte del contribuente e quindi in cui è stipulato il rogito.

Cessione e sconto in fattura ad ampio raggio anche per il bonus 110% case antisismiche

Al limite temporale si contrappone l’ampia possibilità di scelta su come utilizzare il sismabonus acquisti.

L’acquirente delle case antisismiche potrà beneficiare della detrazione spalmata in 5 anni o, in alternativa, optare per l’applicazione dello sconto in fattura o per la cessione del credito.

In caso di sconto in fattura, il fornitore recupera il contributo anticipato sotto forma di credito d’imposta con facoltà di successive cessioni di tale credito ad altri soggetti, ivi inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network