Bollo, multe e tasse locali: per pagare online con PagoPA arriva l’app IO

Bollo auto, multe e tasse locali: arriva l'app IO per pagare online con PagoPA. Il nuovo servizio è attivo già in via sperimentale per i contribuenti di alcuni Comuni, e consentirà anche di ricevere notifiche e messaggi su scadenze imminenti e non solo. Il tutto nell'ottica dello sviluppo di una Pubblica Amministrazione digitale e vicina al cittadino.

Bollo, multe e tasse locali: per pagare online con PagoPA arriva l'app IO

Bollo auto, multe e tasse locali: pagare online tramite PagoPA sarà più facile e veloce grazie all’app IO, progetto in fase di lancio sviluppato dal Team per la trasformazione Digitale.

L’applicazione non è ancora disponibile per tutti, ma è già dal secondo semestre del 2019 che in alcuni Comuni è stato possibile testare il nuovo sistema che, oltre a rendere più facile il pagamento del bollo auto, così come di multe, Imu, Tasi e Tari, si propone di creare un canale di contatto diretto tra cittadini e Pubblica Amministrazione.

I servizi pubblici nazionali e locali saranno fruibili tramite il proprio smartphone in maniera facile, moderna e sicura: è questa la mission del Team, confluito dal 1° gennaio 2020 nel Ministero per l’innovazione tecnologia e la digitalizzazione.

Il progetto è ora gestito dalla società PagoPA, chiamata a dare il via libera definitivo al nuovo, moderno e più semplice metodo di pagamento e comunicazione tra cittadini e Stato.

Bollo, multe e tasse locali: per pagare online con PagoPA arriva l’app IO

L’adesione da parte delle Pubbliche Amministrazioni è attualmente facoltativa, e sono soltanto alcuni i Comuni che hanno scelto di far parte della fase di sperimentazione dell’app IO.

L’obiettivo è tuttavia quello di dare a tutti i cittadino un nuovo strumento di cittadinanza digitale, che consentirà di gestire in maniera facile, intuitiva ed al passo con i tempi, scadenze e pagamenti.

Sarà necessario essere muniti di SPID per poter utilizzare i servizi online dell’applicazione IO. Una volta effettuato l’accesso con le proprie credenziali, una delle funzioni disponibili sarà quella del pagamento tramite PagoPA.

Il bollo auto, le multe stradali così come le tasse di competenza degli enti locali, potranno essere pagate online in maniera veloce, anche associando la propria carta di credito o il proprio conto corrente.

Un’applicazione che tuttavia non servirà soltanto per pagare le tasse online. Il servizio pone il cittadino al centro, e diventa un promemoria di adempimenti e scadenze fiscali da tenere a mente.

Il progetto di istituzione di un punto unico d’accesso ai servizi della PA, in attuazione dell’articolo 64 bis del Codice dell’Amministrazione Digitale, si propone di offrire al cittadino i seguenti servizi:

  • gli avvisi di scadenza, ad esempio per il rinnovo della Carta di Identità o dei pass per la mobilità, oppure promemoria per diverse tipologie di pagamenti;
  • il pagamento tramite pagoPA della TARI (tassa sui rifiuti), del bollo auto, della mensa scolastica e delle multe;
  • la ricezione di messaggi inviati dall’ente, con il riepilogo di informazioni personali (come dati anagrafici, occupazione immobili, dati catastali) e notifiche (come passaggio in area ZTL, conferma di prenotazione appuntamenti e iscrizione ai Nidi d’Infanzia).

Bollo auto, tasse e scadenze: tutti i vantaggi di IO per i cittadini

Diventerà sicuramente più facile rapportarsi con una Pubblica Amministrazione digitale, anche se ancora non è dato sapere da quando.

Se sarà o meno il 2020 la data di lancio ufficiale dell’app IO non è attualmente noto, e sul sito del Ministero non vi sono informazioni dettagliate in merito.

Il lancio dell’app dovrebbe avvenire nel giro di alcuni mesi, dopo la fase beta che ha visto coinvolti alcuni Comuni, come quello di Milano e Torino, e oltre 1.000 cittadini.

Quel che sembra evidente è che il nuovo servizio mette al centro il cittadino e produrrà una serie di importanti vantaggi.

Diventerà un promemoria di scadenze fiscali e appuntamenti amministrativi, consentirà di gestire i pagamenti delle tasse tramite PagoPA con un click, e darà la possibilità di evitare le lunghe file agli sportelli per richiedere certificati o documenti.

I vantaggi saranno anche per lo Stato. Tra questi, sarà possibile ridurre e razionalizzare i costi di gestione di notifiche o pagamenti e facilitare l’adempimento spontaneo, riducendo di conseguenza i costi per il recupero dei crediti fiscali.

Un progetto ambizioso, “un’anomalia positiva” nel settore pubblico, per il cui successo sarà centrale anche il ruolo delle amministrazioni locali. Restiamo quindi in attesa di novità sul lancio ufficiale dell’app IO.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it