Bando ISI INAIL 2021, pubblicate le regole tecniche per l’invio della domanda

Rosy D’Elia - Incentivi alle imprese

Bando ISI INAIL 2021: in linea con il calendario previsto, sono state pubblicate le regole tecniche per l'invio della domanda, i dettagli sulla tabella di marcia da seguire sono rimandati al 3 ottobre. Le novità nell'avviso pubblicato il 12 settembre.

Bando ISI INAIL 2021, pubblicate le regole tecniche per l'invio della domanda

Bando ISI 2021: dall’INAIL, in linea con il calendario previsto, arrivano le regole tecniche che imprese ed Enti del Terzo Settore devono seguire per richiedere finanziamenti a fondo perduto fino a 130.000 euro, in base all’asse di finanziamento, per la realizzazione dei progetti capaci di migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro.

Le risorse in campo ammontano a 274 milioni di euro e l’iter di accesso prevede diverse fasi: la tabella di marcia per concludere l’invio delle istanze arriverà il 3 ottobre.

Bando ISI INAIL 2021, pubblicate le regole tecniche per l’invio della domanda

Con il bando ISI 2021, è possibile accedere a finanziamenti a fondo perduto dai 1.000 ai 130.000 euro, per migliorare le condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori e, nel caso delle micro e piccole imprese del settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, per acquistare nuovi macchinari e attrezzature di lavoro più sicure e più rispettose dell’ambiente.

Gli importi e la percentuale massima di spese che possono essere coperte cambiano in base all’asse di finanziamento.

Asse di finanziamentoPercentuale massima di spese coperte dal finanziamentoValore del finanziamentoBeneficiari
1.Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale 65 per cento Da un minimo di 5.000 a un massimo di 130.000 euro Tutte le imprese. Escluse micro e piccole imprese dalla produzione primaria dei prodotti agricoli e destinatari esclusivi dei progetti per specifici settori di attività
2.Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) 65 per cento Da un minimo di 5.000 a un massimo di 130.000 euro Tutte le imprese ed Enti del Terzo Settore. Escluse micro e piccole imprese dalla produzione primaria dei prodotti agricoli e destinatari esclusivi dei progetti per specifici settori di attività
3.Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto 65 per cento Da un minimo di 5.000 a un massimo di 130.000 euro Tutte le imprese
4.Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività 65 per cento Da un minimo di 2.000 a un massimo di 50.000 euro Solo micro e piccole imprese impegnate in attività di raccolta e smaltimento rifiuti/risanamento e altri servizi di gestione rifiuti
5.Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli 40 per cento per le imprese agricole e 50 per cento per i giovani agricoltori Da un minimo di 1.000 a un massimo di 60.000 euro Micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli

Non è previsto alcun limite minimo di finanziamento per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

La possibilità di beneficiare dei fondi a disposizione è diventata concreta con l’apertura delle domande a partire dal 2 maggio.

Come ogni anno, la richiesta si concretizza in più fasi: le regole tecniche pubblicate il 12 settembre riguardano gli ultimi passaggi da compiere per i soggetti che entro il 16 giugno hanno completato la compilazione della domanda e dal 23 giugno hanno scaricato il loro codice identificativo.

Bando ISI INAIL 2021, online le regole tecniche per l’invio della domanda, attese le date

Il documento pubblicato riporta i dettagli sul funzionamento dello sportello informatico utile a inviare le domande per beneficiare dei finanziamenti del bando ISI INAIL 2021 e le istruzioni che gli utenti devono seguire per procedere correttamente.

INAIL - Regole tecniche sportello bando ISI 2021
Regole tecniche e modalità di svolgimento dello sportello informatico per il bando ISI INAIL 2021

Le imprese e gli Enti del Terzo settore che intendono usufruire delle agevolazioni e realizzare progetti di miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori dovranno avere a disposizione il loro codice identificativo per eseguire le operazioni necessarie all’inoltro dell’istanza.

Nelle regole tecniche si legge:

“Si ricorda che il codice identificativo domanda (“token”) consiste in una stringa di 65 caratteri che è stata attribuita al momento del salvataggio definitivo della domanda e che è visualizzabile in procedura di compilazione seguendo le indicazioni riportate nel punto 6 del “Manuale Utente ISI 2021“, per l’avviso pubblico ISI 2021.

Si precisa che il primo carattere della stringa può essere il segno + o il segno - , ed è parte integrante del codice identificativo”.

Come si legge nell’avviso del 12 settembre 2022, la tabella temporale con tutti i passaggi per l’invio della richiesta sarà pubblicata il 3 ottobre.

Bisogna, infine, specificare che l’inoltro delle istanze non conclude del tutto l’iter da seguire.

L’INAIL in una data ancora da stabilire, entro 14 giorni dall’apertura dello sportello informatico, pubblicherà gli elenchi cronologici provvisori degli enti ammessi che dovranno poi fornire tutta la documentazione richiesta per concludere la procedura: l’esito finale sulla possibilità di accedere ai finanziamenti del bando ISI INAIL 2021 si avrà con la pubblicazione degli elenchi cronologici definitivi.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network